Mondo 25 Agosto 2020 17:10

L’Africa ha ufficialmente sconfitto la polio

L’Africa ha immunizzato il 95% della popolazione dal terzo ceppo di polio, l’ultimo rimasto al mondo. A dare l’annuncio il dg Oms Ghebreyesus

L’Africa ha ufficialmente sconfitto la polio

Nel mezzo dell’emergenza coronavirus, arriva una notizia molto attesa: dopo quattro anni senza un caso, l’Africa è ufficialmente polio-free. Ora sono solo due i Paesi in cui continua ad essere presente la poliomielite: il Pakistan e l’Afghanistan.

«Festeggiamo un altro trionfo della salute pubblica: l’eradicazione del poliovirus selvaggio in Africa», ha dichiarato Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell’Organizzazione mondiale della Sanità. «Un risultato incredibile e un motivo di celebrazione di cui c’era tanto bisogno», ha aggiunto.

OMS: «ORA ALTRE SFIDE SANITARIE»

L’occasione per presentare i dati è stato l’incontro virtuale fra ministri della Sanità e rappresentanti dei Paesi africani per la 70esima sessione del Comitato regionale Oms per l’Africa. Un appuntamento annuale, svolto per la prima volta in video a causa della pandemia in corso, in cui si dà spazio alla discussione di politiche, attività e piani finanziari sulla salute. Ghebreyesus ha approfittato per invitare tutti i leader ad applicare lo stesso sforzo per infrastrutture e profilassi esercitato contro la polio per «molte altre sfide sanitarie da affrontare e per il rafforzamento dei sistemi sanitari per progredire verso l’obiettivo Health For All», conclude il Dg dell’Oms.

I TRE CEPPI DA SCONFIGGERE

La poliomielite selvaggia ha tre ceppi differenti. Due dei quali sono stati eliminati da tutto il mondo. In Africa sopravviveva il terzo ceppo, da cui ora il continente è stato dichiarato indenne dalla Commissione regionale per la certificazione dell’Africa. Un risultato raggiunto grazie all’immunizzazione di oltre il 95% della popolazione tramite il vaccino.

Resta ora solo una forma di polio derivata dal vaccino stesso. Ma si tratta di una forma molto rara del virus, mutata dal vaccino antipolio orale, che tende a diffondersi su comunità “sotto-immunizzate“. Secondo un recente report della Bbc, ne restano alcuni casi in Nigeria, Angola, Repubblica Centrafricana e Repubblica democratica del Congo.

 

Articoli correlati
Covid-19, l’OMS boccia l’idrossiclorochina: «Ricerca si concentri su altri farmaci»
L’Organizzazione Mondiale della Sanità: «No ad uso in prevenzione: non evita l’infezione e non riduce ricoveri e decessi»
Conclusa missione Oms a Wuhan: «Pandemia ha origine animale, ma non sappiamo quale»
La missione Oms in Cina finisce dopo quattro settimane di ricerche. Il team definisce "estremamente improbabile" l'origine in laboratorio, tornando sull'ipotesi zoonotica. Ma sull'animale ospite ci sono ancora dubbi
Perché un anno fa nessuno ha ascoltato l’Oms?
Era il 30 gennaio 2020 quando l'Oms dichiarò l'emergenza sanitaria pubblica di interesse internazionale. Eppure nessun Paese ha implementato misure finché non è stato "troppo tardi"
La commissione nominata dall’Oms critica la Cina: «Poche azioni forti e incisive all’inizio dell’epidemia»
Il documento prodotto dal gruppo indipendente nominato dall’Oms sottolinea le inefficienze ed i fallimenti della risposta internazionale e nazionale alla pandemia. La stessa Oms «avrebbe dovuto dichiarare in anticipo un’emergenza sanitaria pubblica di interesse internazionale»
Incubo terza ondata, i numeri tornano a salire in tutto il mondo
Risalgono i contagi in tutto il mondo, gli esperti temono la terza ondata. Al primo posto gli Stati Uniti con 3 milioni di nuovi casi in 15 giorni, segue il Regno Unito vittima della variante inglese. Italia ottava con tasso di mortalità ancora alto. In Cina si torna a morire per Covid
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

All’8 marzo, sono 116.859.911 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 2.593.931 i decessi. Ad oggi, oltre 300,10 milioni di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elabo...
Cause

Dermatologa condannata a pagare 90mila euro, l’assicurazione le nega la copertura: «Colleghi, attenzione alla clausola claims made»

In Italia succede che un medico possa pagare per anni un’assicurazione che poi, nel momento in cui riceve una richiesta risarcitoria, non vale più. Una stortura che potrebbe essere risolt...
Voci della Sanità

Covid-19, Comitato Cure Domiciliari vince ancora al Tar: «Medici devono poter prescrivere farmaci che ritengono opportuni»

Sconfessata la nota Aifa del 9 dicembre 2020 contente i “principi di gestione dei casi Covid-19 nel setting domiciliare”, che prevede nei primi giorni di malattia la sola “vigile att...