Lavoro 3 Marzo 2015

Obbligo di Pos: ascoltati i medici, ecco il Ddl con le agevolazioni

L’ “Atto Senato 1747” raccoglie le istanze della categoria. Primo firmatario il sen. Piero Aiello: “No a leggi restrittive e punitive; meglio puntare sulla premialità”

Immagine articolo

Sanzioni? No, premi. Il senatore Piero Aiello è convinto che sia questa la strada da seguire per far metabolizzare ai professionisti italiani l’obbligo di Pos. Ed è infatti incentrato su incentivi ed agevolazioni il Ddl (“Atto Senato n° 1747”) presentato come primo firmatario, e al quale si sono subito aggiunti diversi colleghi.

L’obiettivo è completare la legge  n° 15 del 27 febbraio 2014, attraverso cui era stato introdotto – a partire dal 30 giugno dello scorso anno –  l’obbligo, appunto, di accettare pagamenti superiori ai 30 euro con il Pos. La norma, nata sprovvista di sanzioni, ha trovato, però, fin qui scarsa applicazione. Ora proprio questo provvedimento, sollecitato anche da Consulcesi, principale realtà a tutela dei diritti dei medici, punta a superare le difficoltà incontrate prevedendo detrazioni dall’imponibile reddituale del costo percentuale di ciascuna transazione eseguita. Chiaramente, laddove si accertino violazioni di legge, verranno altresì applicate delle sanzioni.

Senatore Aiello, il tema del Pos obbligatorio anima da tempo il dibattito, coinvolgendo i medici e tutti gli altri professionisti: la legge è infatti entrata in vigore lasciando però molte lacune.
Proprio per riempire queste lacune abbiamo immaginato ancora una volta di essere dalla parte dei professionisti, tutelando ad ogni modo anche l’utente. Questo è possibile solo con una legge di garanzia per entrambi. Abbiamo allora presentato un Ddl propositivo per il professionista. Nell’articolo 1 è stata inserita una norma che prevede l’incentivo all’utilizzo del Pos, introducendo un elemento di detraibilità dal reddito.

Una proposta di legge che, dunque, va incontro ai professionisti: incentivi piuttosto che sanzioni. Questo è proprio quello che chiedono da tempo i medici alle istituzioni.
Senza dubbio. D’altronde è impossibile ogni volta immaginare forme restrittive o punitive. Abbiamo la volontà di porre in essere norme che possano alleggerire il carico amministrativo dei professionisti, riducendo quegli atti burocratici che creano anche perdite di tempo. Quel tempo è meglio impiegarlo per la propria attività e, nel caso specifico dei medici, dedicarlo ai pazienti.

Lei è il primo firmatario dell’ “Atto Senato n. 1747” ma è arrivata già la sottoscrizione di altri colleghi.
Sì, altri colleghi soprattutto medici hanno voluto apporre il proprio sigillo su una norma propositiva e non punitiva per i camici bianchi. Noi abbiamo voluto una norma di equilibrio, che faccia sì che il cittadino abbia gli strumenti per ottemperare a una legge, e che garantisca che l’utilizzo del Pos non sia restrittivo né punitivo, ma al contrario incentivante. Tutto questo attraverso leggi equilibrate che garantiscano una razionalità nel rapporto tra medico e utente e, al contempo, consentano di compiere passi avanti e non indietro.

Articoli correlati
Oncologia, Beretta (Aiom): «Screening organizzati fondamentali. Grandi potenzialità per la medicina di precisione»
«La formazione dei medici è fondamentale: da quando mi sono laureato ad oggi sono cambiate tantissime cose. È necessario ridefinire un sistema di welfare per evitare costi aggiuntivi della malattia sui pazienti», così il presidente eletto Aiom a margine del convegno al Senato
“Furbetti dell’Ecm”, Giario Conti (Auro): «No a proroghe. Non esiste che un medico non sia costantemente aggiornato»
Dal XXVI Congresso Nazionale dell'Auro (Associazione Urologi Italiani) in corso a Bologna arriva il monito di Giario Conti, urologo e coordinatore del comitato scientifico dell'Auro, sull'aggiornamento professionale per i medici: «No a ulteriori proroghe per la formazione. Solo quando ci sarà equità a livello nazionale a livello formativo, si potranno valutare sanzioni»
Obbligo ECM a Striscia la Notizia, il ministro Grillo: «Interverremo su medici non in regola»
VIDEO | La risposta del Ministro della Salute, Giulia Grillo all'indomani del Servizio di Striscia la Notizia sul mancato aggiornamento professionale dei medici. «Posso dire - puntualizza Grillo - che ci stiamo lavorando e che rappresenta un obiettivo della nostra legislatura»
Vaccini, Gran Bretagna pensa all’obbligo. Ricciardi: «In Italia portare vaccinazione dove lavorano gli adulti»
«I vaccini sono sicuri e un ottimo strumento non solo per prevenire malattie infettive in età infantile, ma anche in età adulta». Lo ribadisce Walter Ricciardi, ex presidente dell'Istituto Superiore di Sanità, che coglie l’occasione anche per bacchettare gli operatori sanitari che non danno il buon esempio
Aggressioni, Scotti (Omceo Napoli): «I medici che salvano la vita di Noemi sono gli stessi medici che vengono aggrediti»
«A Napoli il 90% dei medici non denuncia per paura di ritorsioni della criminalità organizzata, sì a una legge che bypassi la querela di parte». E su caso Aosta: « Giusta sospensione, ECM garantisce la salute dei pazienti e protegge i medici da azioni giudiziarie»
di Chiara Stella Scarano
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Sanità internazionale

«La sanità si basa sullo sfruttamento infinito e gratuito di medici e professionisti sanitari»

Riuscite a immaginare un idraulico o un avvocato che lavorano il 30% in più senza chiedere ulteriori compensi? In sanità viene dato per scontato
Lavoro

Ex specializzandi, a Roma l’Appello dà ragione ai camici bianchi. L’avvocato Marco Tortorella: «300mila medici abbandonati dallo Stato, ora giustizia»

L’ultima sentenza della Corte di Appello di Roma ha portato all’assegnazione di rimborsi per 12 milioni di euro per i camici bianchi tutelati dal network legale Consulcesi. «Lo Stato è obbligato...
Salute

Anatomia Patologica, viaggio nel laboratorio dove si scoprono i tumori. Virgili (Campus Bio-Medico): «Sanità digitale e I.A. il futuro»

Sanità Informazione è entrata nel laboratorio del Policlinico Campus Bio-Medico di Roma dove vengono analizzati i tessuti: la tecnologia consente precisione e velocità. Il coordinatore Roberto Virg...