Salute 8 Giugno 2022 14:33

Mascherina obbligatoria nei seggi, scienziati divisi

L’obbligo di indossare la mascherina nei seggi ha diviso la comunità scientifica. Non tutti concordano sulla sua utilità

Mascherina obbligatoria nei seggi, scienziati divisi

Gli elettori e i componenti dei seggi per il referendum e le elezioni amministrative previste per il prossimo 12 giugno hanno l’obbligo di indossare la mascherina chirurgica. È una misura prevista dal protocollo sanitario Lamorgese-Speranza che sta facendo discutere. Non solo tra i politici, ma anche tra gli scienziati. Non tutti infatti sono d’accordo infatti sull’utilità di questa misura. Molti temono che l’obbligatorietà della mascherine alle elezioni possa lanciare un messaggio contraddittorio.

Bassetti: «l’obbligo di indossare la mascherina è un’assurdità»

«Non vedo aspetti positivi», dice Matteo Bassetti, direttore della Clinica Malattie Infettive dell’Ospedale San Martino (GE) a Sanità Informazione. «Credo sia una decisione deleteria e contradditoria che non contribuisce alla credibilità del processo decisionale e delle istituzioni sanitarie», aggiunge. «In un momento in cui le restrizioni vanno ad allentarsi – spiega l’infettivologo – e il cittadino viene lasciato libero di partecipare ad eventi sociali come concerti, cinema, teatro, stadio e discoteca, l’obbligo di mascherina per il referendum è una completa contraddizione. Bisogna ipotizzare, inoltre, che per effettuare il riconoscimento in fase di votazione si chiederà agli elettori di abbassare il dispositivo di protezione. Si tratta di una decisione meramente burocratica non supportata da evidenze e dati scientifici».

Pregliasco e Galli a favore della mascherina nei seggi

«Le mascherine alle urne hanno un senso e hanno un’utilità. Sono una giusta misura di attenzione in un momento di assembramento istituzionale», dice il virologo Fabrizio Pregliasco, docente all’università Statale di Milano. Aggiunge Massimo Galli, già direttore del reparto malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano: «È evidente che la sicurezza al 100% ai seggi elettorali non è possibile, sul piano dei contagi Covid. Ed è chiaro che un evento elettorale come qualsiasi evento che possa comportare una concentrazione di persone, vada considerato con tutte le cautele del caso, adottando le necessarie misure di protezione, dalla mascherina al distanziamento». Giuste, dunque, le indicazioni per limitare i rischi per tutti. E in particolare per «le persone addette ai seggi», più esposte, che debbono «essere tutelate», sostiene Galli.

Clementi: «L’obbligo della mascherina è una misura anacronistica»

«Si poteva evitare. Se è una misura anacronistica? Secondo me sì», dice Massimo Clementi, direttore del Laboratorio di microbiologia e virologia dell’università Vita-Salute San Raffaele di Milano. «Non si capisce – aggiunge – perché le urne per le votazioni debbano essere uno spazio ‘extraterritoriale’ rispetto al resto del Paese, dove l’obbligo di mascherina nei luoghi chiusi è caduto quasi ovunque ormai. La durata della sosta tra l’altro è brevissima. A livello scientifico non ci sono i fondamenti, a mio avviso».

Ciccozzi: «è un presidio importante, variante Omicron BA.5 più contagiosa»

«Oggi anche in Italia abbiamo a che fare con un virus che circola ancora e indossare la mascherina in luoghi chiusi e a rischio di affollamento e code è sempre meglio» spiega Massimo Ciccozzi, responsabile dell’Unità di Statistica medica ed Epidemiologia della Facoltà di Medicina e Chirurgia del Campus Bio-Medico di Roma. «Rimane, l’ho sempre sostenuto, un presidio importante anche in virtù del fatto che la variante Omicron BA.5 è leggermente più contagiosa di tutte le precedenti. Non molliamo proprio ora l’attenzione che ci ha contraddistinto».

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Formazione ECM, Monaco (Co.Ge.A.P.S.): «Obbligo morale e deontologico scritto nel DNA del medico»
L’inadempienza potrebbe comportare ricadute assicurative. «Al di là dell’obbligo di legge, ogni medico deve formarsi per dare al cittadino il massimo della professionalità e delle competenze». Così Il segretario della Federazione degli ordini dei medici sull'ECM
Ecm, Anelli: «Formarsi significa garantire la qualità delle prestazioni»
Il Presidente Fnomceo incentiva la formazione medica e invita ad assolvere l’obbligo formativo in vista della stretta sulle polizze assicurative. «Oggi il professionista sanitario non formato si trova di fronte a delle difficoltà di carattere medico legale. Né le assicurazioni, né i giudici potranno comprendere perché non si è formato»
Arriva la circolare: niente più obbligo di mascherina ai seggi
Si cambia strada con l'ultima circolare sottoscritta da Lamorgese e Speranza, ai seggi mascherina solo fortemente raccomandata
Dal 1 giugno stop al Green Pass per chi arriva in Italia
Dal 1 giugno coloro che vogliono entrare nel nostro paese non avranno l'obbligo di esibire il Green Pass. Scadrà invece a metà giugno l'obbligo di indossare la mascherina negli spettacoli al chiuso
Mascherine e caldo, gli esperti: «Via l’obbligo per gli alunni a scuola». Codacons fa ricorso al Tar
Triassi (Federico II): «Nella stagione delle allergie il disagio è notevole. Ma vietato abbassare troppo la guardia»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 4 luglio, sono 549.184.038 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.339.118 i decessi. Ad oggi, oltre 11,75 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nbs...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono i sintomi della variante Omicron BA.5 e quanto durano?

La variante Omicron BA.5 tende a colpire le vie aeree superiori, causando sintomi lievi, come naso che cola e febbre. I primi dati indicano che i sintomi durano in media 4 giorni
Covid-19, che fare se...?

Negativo con i sintomi, quando posso ripetere il test?

Capita sempre più spesso che una persona con i sintomi del Covid-19 risulti negativa al primo test. Con Omicron sono stati segnalati più casi di positività ritardata. Meglio ripet...