Lavoro 19 Febbraio 2021 08:50

Giornata personale sanitario, Anelli (Fnomceo): «Nostre professioni uniscono il Paese»

Raggiunto da Sanità Informazione nella Giornata del personale sanitario, socio-sanitario e volontario contro Covid-19, a un anno dall’inizio della pandemia, il presidente Fnomceo Filippo Anelli parla di «un momento di riflessione sulla capacità di queste professioni di mantenere unito il Paese»

A un anno esatto dalla scoperta del primo paziente italiano affetto da Covid-19, l’Italia rivive quei dolorosi momenti nella Giornata nazionale del personale sanitario, sociosanitario, socioassistenziale e del volontariato contro Covid-19, istituita e approvata dal Parlamento unanimemente.

Mentre l’anestesista Annalisa Malara nell’ospedale di Codogno diagnosticava a Mattia Maestri qualcosa «di più di una semplice polmonite», il Paese tremava al pensiero di una diffusione del virus. E 365 giorni dopo i morti per Covid sono quasi 100mila, tra questi 324 medici e 81 infermieri. Vite che la lotta alla pandemia ha strappato, ma non “sconfitto”.

Evento in Fnomceo per celebrare la Giornata

Il personale sanitario e quello volontario continuano senza sosta a combattere il virus e oggi si celebra la resilienza loro e di tutti i colleghi caduti. Sanità Informazione ha raggiunto il presidente della Fnomceo (Federazione nazionale degli Ordini dei Medici) Filippo Anelli, per un pensiero sulla Giornata. Oggi, alla sede Fnomceo di Roma, un evento celebrativo con la partecipazione di Roberto Speranza e dei presidenti di Camera e Senato.

«Credo che si debba ringraziare il Parlamento per questa norma di legge – esordisce – che istituisce una giornata di solennità civile e quindi un momento in cui tutta la nazione è chiamata a ricordare l’impegno, la passione e la dedizione di tutto il personale sanitario, socio-sanitario, il personale socio-assistenziale e il volontariato».

Anelli: «Non è giornata di festa, ricordiamo vittime»

Usa la parola “ricordare” il presidente Anelli, non “celebrare” perché «non è una giornata di festa purtroppo, in questa ricorrenza ricordiamo i nostri colleghi deceduti per Covid. È e deve essere un momento di riflessione su quello che è successo». «Sul fatto – aggiunge – che queste professioni oggi sono state quelle che sono riuscite a tenere il Paese unito, al di là delle carenze e delle conseguenze dei tanti tagli che nel passato ci sono stati in sanità».

Un dovere che tutti hanno sentito allo stesso modo. «Medici, infermieri e tecnici – spiega Anelli – si sono spesi alla stessa maniera, da nord a sud, con le competenze che sono proprie di ogni specifica professione e sono riusciti a dare questo senso di unità al Paese». Un segnale importantissimo per tutti perché «queste professioni consentono ai cittadini di godere di quei diritti previsti all’interno della nostra Costituzione, che vanno dal diritto alla vita e alla salute, ma anche al diritto all’uguaglianza e quindi a quello di accedere al Servizio sanitario nazionale, di avere una scelta libera con una ricerca libera».

Una giornata per ricordare, dunque «che le nostre professioni sono strumento di unità della nostra nazione».

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Violenza su operatori sanitari, casi in aumento. Protocolli con forze di polizia e Osservatorio, la legge resta zoppa
Approvata otto mesi fa, la Legge 113 del 2020 fatica ancora a trovare applicazione. Il Presidente FNOMCeO Filippo Anelli: «La legge funziona bene se Ordini e istituzioni intervengono». L’ex Ministro Grillo apre a una modifica: «Bisogna prendere spunto da quello che accade ogni giorno, ad esempio nei Pronto soccorso». Nessuno Tocchi Ippocrate: «No vax fomentano paure»
Anelli (Fnomceo): «Apriamo la questione medica. Disagio intollerabile in tutte le componenti della Professione»
La durata semestrale del green pass impedirebbe ai medici, vaccinati a gennaio, di spostarsi e accedere ai servizi. Anelli: «Chiediamo confronto aperto, permanente, diretto al ministro Speranza»
Covid-19, emesso francobollo dedicato alle professioni sanitarie
Il Ministro dello Sviluppo economico Giorgetti: «Riconoscimento a impegno e dedizione nella lotta al virus»
Decreto Covid, la delusione di medici e professionisti sanitari. Anelli (FNOMCeO): «Tutela insufficiente»
Il Ministro Speranza esprime soddisfazione per il DL e ribadisce «l’impegno di tutto il governo a lavorare, in sede di conversione del decreto, ad una protezione legale per il personale sanitario impegnato nell’emergenza»
Elezioni Fnomceo 2021-2024: ecco tutti gli eletti. Anelli confermato Presidente
Le prime elezioni a svolgersi con voto elettronico, in presenza, e telematico, a distanza. Filippo Anelli, il presidente uscente, ha ottenuto l’85% delle preferenze
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 13 maggio, sono 161.188.177 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 3.344.757 i decessi. Ad oggi, oltre 1,38 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Voci della Sanità

Terapia domiciliare Covid, Ministero ricorre al Consiglio di Stato. Il Comitato: «Ricorso in appello va contro voto del Senato»

«Chiediamo al Ministro della Salute Speranza delucidazioni in merito alla decisione di ricorrere in Appello, alla luce dell’opposto indirizzo votato dal Senato» scrive in una nota Er...
Cause

Medico denuncia per diffamazione paziente che lo aveva portato in tribunale per lesioni personali. Risarcito

Donna denuncia penalmente dermatologo ma l’accusa cade. Il medico avvia a sua volta un iter processuale verso la paziente che lo aveva accusato pubblicamente. «Una sentenza che farà...