Lavoro 12 Luglio 2022 12:02

Decreto Aiuti, da Enpam erogati già 16mila bonus 200 euro ai pensionati

Si attende decreto attuativo per erogarlo anche ai liberi professionisti

Decreto Aiuti, da Enpam erogati già 16mila bonus 200 euro ai pensionati

Sono già 16mila i camici bianchi in pensione iscritti all’Enpam che, con l’assegno di luglio, hanno già ricevuto dalla Fondazione il bonus di 200 euro stabilito dal governo nel decreto Aiuti come sussidio economico anti-inflazione. A breve anche i liberi professionisti potranno beneficiare della medesima misura, ma si dovrà attendere l’emanazione del decreto attuativo, che stabilirà i criteri e le modalità di assegnazione di questo sussidio una tantum.  Il bonus 200 euro non concorre a formare reddito e non è quindi tassabile. Si tratta insomma di 200 euro “puliti” che non saranno decurtati in alcun modo.

Ai pensionati il bonus già a luglio, aumentano gli aventi diritto

Stando a quanto si legge sul sito della Fondazione, gli aventi diritto che hanno già ricevuto il bonus in questo mese sono ad oggi 15.975, per la maggior parte medici in pensione che lo scorso anno hanno dichiarato un reddito pari o inferiore a 35mila euro.  Di questi, infatti, 9.165 sono medici o dentisti e i restanti 6.810 sono familiari di colleghi deceduti, che percepiscono una pensione indiretta o di reversibilità. Non si tratta di un numero di definitivo, e molti aventi diritto al bonus 200 euro sono ancora in attesa dell’erogazione. Infatti, saranno sempre di più nelle prossime settimane coloro che beneficeranno della somma, non appena gli uffici competenti della Fondazione avranno tutti i dati disponibili per stabilire il numero complessivo degli aventi diritto. Ad esempio,  si specifica sul sito Enpam, entro il 31 luglio attraverso il modello D online medici e odontoiatri dovranno comunicare all’Enpam i dati sui redditi libero professionali 2021, che serviranno anche per stabilire gli altri beneficiari della misura.

Per i liberi professionisti si attende decreto attuativo

Chi dovrà pazientare ancora un po’ per ricevere il bonus 200 euro sono invece i liberi professionisti attivi: è atteso a breve (sarebbe dovuto essere emanato entro il 17 giugno) il decreto ministeriale di attuazione  che stabilirà criteri e modalità di concessione, ad esempio il limite di reddito al di sotto del quale si avrà diritto al bonus.

Niente di fatto (per ora) per gli specializzandi

Situazione diversa, invece, per quanto riguarda gli specializzandi: ad oggi la categoria risulta esclusa dal beneficio del bonus anti-inflazione. Ma, come abbiamo visto, la situazione è in continuo divenire, ed eventuali emendamenti al decreto Aiuti in favore degli specializzandi potrebbero ancora essere inserite nel decreto di attuazione.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

 

Articoli correlati
Arrivano i nuovi bonus bebè Enpam: importi aumentati e work in progress per i papà
I sussidi bambino sono riservati ai nati nell’anno 2021 o 2022 e prevedono dei limiti di reddito familiare
Medici ex specializzandi, tribunali, politica ed Europa: cosa cambia dopo la sentenza della Corte Ue
La senatrice Daniela Sbrollini e l’avvocato Marco Tortorella hanno approfondito i risvolti della storica pronuncia su prescrizione, rivalutazione monetaria e adeguatezza delle borse in un webinar in esclusiva per i medici tutelati da Consulcesi
Il mutuo fa paura? Il bando per i giovani medici under 40
Tassi fissi e rate più basse, c'è tempo fino al 9 settembre
Oncologia, Cavanna (Cipomo): «Limitare gli spostamenti dei malati, siano i medici a farlo»
Per il presidente del Collegio Italiano Primari Oncologi Ospedalieri Luigi Cavanna la sfida del futuro è quella di una oncologia del territorio efficace. «Ora è essenziale che i malati di Covid vengano curati a casa il più possibile e che si trovino dei percorsi riparati per i malati oncologici perché possano fare i loro esami» spiega Cavanna
di Francesco Torre
Scuole e università per orfani di medici, il supporto di Enpam
Dalle medie agli atenei passando per i collegi Onaosi, una panoramica dei sussidi offerti ai figli dei colleghi deceduti
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 12 agosto, sono 588.479.576 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.430.693 i decessi. Ad oggi, oltre 12 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Covid-19, che fare se...?

Paracetamolo o ibuprofene, cosa prendere contro i sintomi del Covid?

È la domanda che si fanno molti di coloro che sono stati colpiti lievemente dal virus Sars-CoV-2
Salute

Troppi malori improvvisi tra i giovani, uno studio rivela la causa

Alessandro Capucci, professore ordinario di malattie dell’apparato cardiovascolare, spiega come un eccesso di catecolamine circolanti possa determinare un danno cardiaco a volte fatale