Covid-19, che fare se...? 31 Maggio 2022 13:40

Quante volte ci si può reinfettare?

In base alla durata dell’immunità da infezione precedente o da vaccino si può ipotizzare che una persona possa reinfettarsi anche 4 volte in un solo anno

Quante volte ci si può reinfettare?

Da quando la variante Omicron è diventata dominante le reinfezioni si stanno verificando molto più frequente. Succede infatti sempre più spesso che una persona, anche se vaccinata, possa reinfettarsi con il virus Sars-CoV-2 più di una volta. Alcuni studi indicano che l’intervallo tra le reinfezioni può variare da 90 a 650 giorni. Altri studi indicano invece un intervallo ancora più breve, dai 20 ai 60 giorni. Sembrerebbe dunque possibile infettarsi più volte in un solo anno.

Ci si può reinfettare anche 4 volte all’anno

Gli esperti ritengono che, se l’immunità da precedente infezione dura 3-4 mesi, è possibile risultare positivi al virus Sars-CoV-2 anche 4 volte l’anno. Con eccezioni sia in positivo che in negativo. Basta pensare al caso riportato dall’Institut Català de Salut di Tarragona dell’operatrice sanitaria contagiata due volte in un mese. «Dal caso emerge – spiega Gemma Recio, tra gli autori dello studio – la potenzialità della variante Omicron di eludere le precedenti difese immunitarie acquisite in seguito a un’infezione naturale per altre varianti o grazie ai vaccini». Spiega Fabrizio Pregliasco, ricercatore di Virologia dell’Università Statale e direttore sanitario dell’Ospedale Galeazzi di Milano Pregliasco: «L’insorgenza delle varianti – spiega – ha dimostrato che la protezione da vaccino ha una durata di 4-6 mesi, che è la stessa anche in caso di guarigione dopo la malattia».

Iss segnala un aumento del tasso di reinfezioni

Secondo quanto emerge dall’ultimo report esteso dell’Istituto superiore di sanità (Iss), continua a salire il tasso di reinfezioni Covid in Italia. La scorsa settimana si è registrato un leggero aumento rispetto ai 7 giorni precedenti: si è saliti a una quota pari al 6,5%, laddove la settimana prima la percentuale era del 6%. E’ il trend, spinto da Omicron e dalle sue sottovarianti, che viene fotografato dall’Iss nel report settimanale sulla sorveglianza epidemiologica di Covid-19 e l’efficacia vaccinale.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Usa, FDA raccomanda nuovi vaccini contro Omicron, si faranno a ottobre
Il Comitato consultivo sui vaccini e sui prodotti biologici correlati (VRBPAC), un gruppo di consulenti indipendenti della FDA, ha approvato i piani per il lancio di vaccini di nuova formulazione per questo autunno
Negativo con i sintomi, quando posso ripetere il test?
Capita sempre più spesso che una persona con i sintomi del Covid-19 risulti negativa al primo test. Con Omicron sono stati segnalati più casi di positività ritardata. Meglio ripetere il test dopo 24 ore
Omicron 4 e 5, impennata contagi. Ricciardi: «Contagiosissime, un rischio aver tolto obbligo mascherina al chiuso»
I dati del monitoraggio Gimbe: +58,9% in una settimana. Aumentano ricoveri ordinari (+14,4%) e terapie intensive (+12,6%). Ricciardi: «Bisogna stare all’erta, con un virus così contagioso negli ambienti chiusi ci si contagia. Tanti i fragili a rischio»
Con Omicron il rischio Long Covid è più basso
Uno studio del King's College London ha dimostrato che il rischio di sviluppare il Long Covid è più basso con Omicron
Anticorpi monoclonali e antivirali efficaci anche contro nuove sottovarianti di Omicron
Zazzi, co-presidente ICAR: «Si inizia a capire meglio quali parti della proteina spike tendono a rimanere stabili nel tempo e questo aiuta molto nei criteri di selezione dei monoclonali. Le funzioni virali colpite dagli antivirali invece non sono soggette a forte evoluzione»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 1° luglio, sono 547.500.575 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.335.874 i decessi. Ad oggi, oltre 11,74 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dall...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono i sintomi della variante Omicron BA.5 e quanto durano?

La variante Omicron BA.5 tende a colpire le vie aeree superiori, causando sintomi lievi, come naso che cola e febbre. I primi dati indicano che i sintomi durano in media 4 giorni
Covid-19, che fare se...?

Negativo con i sintomi, quando posso ripetere il test?

Capita sempre più spesso che una persona con i sintomi del Covid-19 risulti negativa al primo test. Con Omicron sono stati segnalati più casi di positività ritardata. Meglio ripet...