Salute 21 Aprile 2022 11:12

Donna si ammala di Covid-19 due volte in 20 giorni, è record

In Spagna è stato documentato il caso di una donna che ha contratto Covid-19 due volte in 20 giorni

Donna si ammala di Covid-19 due volte in 20 giorni, è record

Ci si può ammalare di Covid-19 più di una volta in pochi giorni. In Spagna un’operatrice sanitaria di 31 anni ha raggiunto un nuovo record: è stata infettata dal virus Sars-CoV-2 due volte in 20 giorni. Si tratta del divario più breve noto tra le infezioni. A documentare il caso è stata Gemma Recio dell’Institut Catala de Salut di Tarragona, in Spagna. I dettagli son stati presentati al Congresso europeo di microbiologia clinica e malattie infettive. I test mostrano che la donna è stata infettata da due diverse varianti: Delta a fine dicembre e poi Omicron a gennaio.

I casi di reinfezione ravvicinate potrebbero essere più comuni del previsto

Questo, secondo i ricercatori, dimostrerebbe che anche se hai avuto il Covid in precedenza, puoi comunque essere infettato di nuovo anche se completamente vaccinato. Tuttavia, è difficile riuscire a intercettare questi casi di reinfezione ravvicinate, soprattutto se si tratta di casi asintomatici. La donna spagnola, infatti, non ha sviluppato alcun sintomo dopo il suo primo test PCR positivo, ma meno di tre settimane dopo ha iniziato a soffrire di tosse e febbre che l’hanno spinta a fare un altro test. Quando i test sono stati analizzati ulteriormente, hanno mostrato che la paziente era stata infettata da due diversi ceppi di coronavirus.

Anche la vaccinazione completa non annulla il rischio di reinfezione

Il caso evidenzia che Omicron può «evadere la precedente immunità acquisita da un’infezione naturale con altre varianti o da vaccini». Recio specifica: «In altre parole, le persone che hanno avuto Covid-19 non possono presumere di essere protette contro la reinfezione, anche se sono state completamente vaccinate. Tuttavia, sia la precedente infezione con altre varianti che la vaccinazione sembrano proteggere parzialmente da malattie gravi e ospedalizzazione in quelli con Omicron».

«Alla fine tutti prenderanno Covid-19 più di una volta»

La scienziata ha detto che il monitoraggio delle reinfezioni nelle persone che sono state completamente vaccinate è importante e aiuterebbe la ricerca di varianti che sfuggono ai vaccini. Le reinfezioni da Covid sono aumentate notevolmente a dicembre 2021 dopo che è emersa la variante molto più infettiva di Omicron, e c’è stato un altro aumento quando una sua versione leggermente diversa, chiamata BA.2, è apparsa all’inizio di marzo. Gli scienziati prevedono che alla fine tutti prenderanno il Covid due volte, e probabilmente molte di più nel corso della loro vita.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Ricompare la poliomielite in Europa, in Gb massima allerta
Nel Regno Unito è stato segnalato un potenziale focolaio di poliomielite, in seguito al ritrovamento di tracce del virus nelle acque reflue. Secondo l'Oms, ci sono oltre 100 paesi che non raggiungono la copertura vaccinale raccomandata
Omicron 4 e 5, impennata contagi. Ricciardi: «Contagiosissime, un rischio aver tolto obbligo mascherina al chiuso»
I dati del monitoraggio Gimbe: +58,9% in una settimana. Aumentano ricoveri ordinari (+14,4%) e terapie intensive (+12,6%). Ricciardi: «Bisogna stare all’erta, con un virus così contagioso negli ambienti chiusi ci si contagia. Tanti i fragili a rischio»
Il vaccino può causare il Long Covid?
Uno studio americano ha segnalato una serie di sintomi legati alla vaccinazione anti-Covid. Ma per gli esperti non si tratta di Long Covid, ma solo di normali effetti collaterali
Con Omicron il rischio Long Covid è più basso
Uno studio del King's College London ha dimostrato che il rischio di sviluppare il Long Covid è più basso con Omicron
Anticorpi monoclonali e antivirali efficaci anche contro nuove sottovarianti di Omicron
Zazzi, co-presidente ICAR: «Si inizia a capire meglio quali parti della proteina spike tendono a rimanere stabili nel tempo e questo aiuta molto nei criteri di selezione dei monoclonali. Le funzioni virali colpite dagli antivirali invece non sono soggette a forte evoluzione»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 27 giugno, sono 543.612.507 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.329.069 i decessi. Ad oggi, oltre 11,65 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono i sintomi della variante Omicron BA.5 e quanto durano?

La variante Omicron BA.5 tende a colpire le vie aeree superiori, causando sintomi lievi, come naso che cola e febbre. I primi dati indicano che i sintomi durano in media 4 giorni
Covid-19, che fare se...?

Il vaccino può causare il Long Covid?

Uno studio americano ha segnalato una serie di sintomi legati alla vaccinazione anti-Covid. Ma per gli esperti non si tratta di Long Covid, ma solo di normali effetti collaterali