26
SET19

XXXVI CONGRESSO NAZIONALE SIIA 2019

  • Roma Sheraton Hotel, Via Salvatore Rebecchini, Roma, RM, Italia
  • Sheraton hotel
  • 26 Settembre 2019
  • 28 Settembre 2019

L’ipertensione arteriosa è il primo fattore di rischio cardiovascolare in Italia e nel mondo: essa è quindi una causa determinante di malattia coronarica, insufficienza cardiaca, malattia cerebrovascolare, insufficienza renale terminale, turbe del ritmo cardiaco come la fibrillazione atriale, decadimento cognitivo, disfunzione sessuale maschile e/o  vasculopatia periferica.

In questo contesto, appare fondamentale l’opera di divulgazione operata dalla SIIA in merito al corretto stile di vita ed all’uso dei nutraceutici – indispensabili nella popolazione in cui il rischio cardiovascolare non è consistente. Allo stesso modo, la stessa opera divulgativa è cruciale per la popolazione italiana affetta da ipertensione arteriosa: non solerte nel seguire i consigli relativi alle modificazioni dello stile di vita, spesso poco attenta all’assunzione quotidiana dei farmaci antiipertensivi e, in conseguenza di ciò: nel 30% circa dei casi non ben controllata.

In considerazione di questo, il congresso della SIIA propone per il 2019 dei topics classici, arricchiti però di aspetti  fortemente innovativi

• Ipertensione arteriosa

• Aderenza alla terapia

• Misurazione della pressione arteriosa

• Terapia antiaggregante

• Terapia ipocolesterolemizzante

• Terapia antidiabetica

• DOAC

• Terapia ipouricemizzante

• Ipertensione resistente

• Scompenso cardiaco

• Insufficienza renale cronica

• Broncopneumopatia cronica ostruttiva

• Cardiooncologia

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Il medico di famiglia che paga di tasca propria lo psicologo per i suoi pazienti: la storia di Antonio Antonaci

A Galatina i “precursori” del decreto Calabria. La psicologa: «La compresenza di queste due figure professionali all’interno dello studio di medicina generale limita l’assunzione di farmaci e...
di Isabella Faggiano
Lavoro

Riposo dopo la reperibilità, Spedicato (Fems): «In altri Paesi europei sempre garantito recupero di 24-48 ore»

La delegata della Federazione europea dei medici salariati illustra il funzionamento dell’istituto della reperibilità nel resto d’Europa: in Slovenia c’è una soglia limite oltre la quale diven...
di Giovanni Cedrone e Giulia Cavalcanti
Lavoro

Pronta reperibilità, ecco perché il nuovo contratto dei medici potrebbe violare la direttiva europea sulle 11 ore di riposo

L’ipotesi di CCNL dei medici, all’articolo 27, sembra derogare dalla direttiva Ue 88 del 2003 che sancisce le 11 ore di riposo consecutive. Sindacati sul piede di guerra. I casi di Francia, Spagna...
di Cesare Buquicchio e Giovanni Cedrone