12
GIU19

WORLD BLOOD DONOR DAY

  • Roma Ministero della Salute - Auditorium "Cosimo Piccinno", Lungotevere Ripa, Roma, RM, Italia
  • Ministero della Salute – Auditorium C. Piccinno
  • 12 Giugno 2019
  • 12 Giugno 2019

Ogni anno il 14 giugno i paesi nel mondo, su impulso dell’Oms, celebrano il World Blood Donor Day. L’evento serve a ringraziare i donatori volontari e non remunerati per il loro ‘dono salvavita’, e per far crescere la consapevolezza della necessità di donazioni di sangue regolari per assicurare la qualità, la sicurezza e la disponibilità del sangue e dei prodotti derivati per i pazienti che ne hanno bisogno. Quest’anno in occasione della giornata il Cns ha organizzato una campagna diretta in maniera particolare alla sensibilizzazione dei giovani. La conferenza stampa sarà l’occasione per presentare, oltre ad alcune iniziative legate alla Giornata Mondiale, i numeri aggiornati del sistema sangue italiano.

Programma:

Modera Aldo Ozino Caligaris, coordinamento CIVIS

Giancarlo Maria Liumbruno, direttore generale del Centro Nazionale Sangue – I numeri del sistema sangue e le iniziative del ministero della Salute

Paolo Monorchio, referente nazionale sangue CRI e portavoce CIVIS – Il punto di vista dei donatori

Tony Sacca, presidente United – Federazione Italiana Thalassemie, Emoglobinopatie Rare e Drepanocitosi – Le necessità dei pazienti talassemici

Filippo Cristoferi, Associazione Immunodeficienze primitive – Le necessità dei pazienti che dipendono dai plasmaderivati

Conclusioni: Giulia Grillo, ministro della Salute

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Il medico di famiglia che paga di tasca propria lo psicologo per i suoi pazienti: la storia di Antonio Antonaci

A Galatina i “precursori” del decreto Calabria. La psicologa: «La compresenza di queste due figure professionali all’interno dello studio di medicina generale limita l’assunzione di farmaci e...
di Isabella Faggiano
Lavoro

Riposo dopo la reperibilità, Spedicato (Fems): «In altri Paesi europei sempre garantito recupero di 24-48 ore»

La delegata della Federazione europea dei medici salariati illustra il funzionamento dell’istituto della reperibilità nel resto d’Europa: in Slovenia c’è una soglia limite oltre la quale diven...
di Giovanni Cedrone e Giulia Cavalcanti
Lavoro

Pronta reperibilità, ecco perché il nuovo contratto dei medici potrebbe violare la direttiva europea sulle 11 ore di riposo

L’ipotesi di CCNL dei medici, all’articolo 27, sembra derogare dalla direttiva Ue 88 del 2003 che sancisce le 11 ore di riposo consecutive. Sindacati sul piede di guerra. I casi di Francia, Spagna...
di Cesare Buquicchio e Giovanni Cedrone