28
MAG20

WEBINAR “LA PREVENZIONE E LA TERAPIA DEL CORONAVIRUS”

  • 28 Maggio 2020
  • 28 Maggio 2020

L’Accademia di Medicina di Torino, riprenderà i suoi appuntamenti scientifici giovedì 28 maggio alle ore 18 in modalità virtuale con una riunione dal titolo “La prevenzione e la terapia del coronavirus”.

Dopo l’introduzione di Giancarlo Isaia, Presidente dell’Accademia di Medicina, interverranno Enzo Medico sul tema “Coronavirus e Ipovitaminosi D”, Dario Roccatello e Savino Sciacca su “Effetti del Tolicizumab nell’infezione severa”; Daniela Silengo e Chiara Bertino porteranno una testimonianza della loro esperienza nella rianimazione dell’Ospedale Giovanni Bosco e, dopo una discussione generale, alla quale potranno partecipare via chat tutte le persone collegate, Giovanni Di Perri concluderà la riunione.

QUI IL PROGRAMMA

La partecipazione è libera e, per accedervi da PC, tablet o smartphone sarà sufficiente collegarsi al sito dell’Accademia di Medicina, effettuare la registrazione tramite un link specifico e inserendo nelle apposite caselle nome, cognome e indirizzo mail senza necessità di scaricare l’applicazione.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SANITÀ INFORMAZIONE PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 28 ottobre, sono 43.979.777 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 1.167.124 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 27 ottobre: Ad oggi in I...
Contributi e Opinioni

«Tamponi Covid sui bambini: troppe prescrizioni che non tengono conto dei rischi intra-procedurali»

di prof. Filippo Festini, Professore Associato di Scienze Infermieristiche generali, cliniche e pediatriche all’Università degli Studi di Firenze
di Filippo Festini, Professore Associato di Scienze Infermieristiche generali, cliniche e pediatriche, Università di Firenze
Salute

Covid-19, chi sono e cosa devono fare i contatti stretti di un positivo? Il vademecum del Ministero della Salute

In quali casi si può parlare di "contatto stretto"? Il Ministero della Salute spiega tutte le possibili situazioni in cui ci si può trovare