03
DEC20

NON SOLO COVID-19: DARE PRIORITÀ ALLE PATOLOGIE CARDIO-CEREBROVASCOLARI

  • 03 December 2020
  • 03 December 2020

Le malattie cardio-cerebrovascolari, nonostante la diminuzione della mortalità degli ultimi anni, continuano a rappresentare in Italia una delle principali cause di morbosità, invalidità e mortalità. In questi mesi di emergenza sanitaria, la riduzione dei ricoveri e dell’attività ambulatoriale e la sospensione delle attività elettive e della riabilitazione cardiologica, ha provocato conseguenze immediate sulla mortalità ma sta avendo e continuerà ad avere impatti sulla salute, in termini di numerosità di pazienti con quadri clinici più complessi da gestire (a causa di ritardi nelle diagnosi e nei trattamenti) e sull’organizzazione stessa dei servizi sanitari. Quali interventi attuare nel breve e medio termine?

Nel corso dell’evento si discuterà di:

–              Gestione dei pazienti cardio-cerebrovascolari all’epoca del COVID-19

–              Superamento della visione ospedale-territorio per un’assistenza sanitaria unitaria

–              Prevenzione e innovazione per generare valore per il paziente e il sistema

Verrà inoltre presentato il documento contenente le 10 linee di azione di Meridiano Cardio per riorganizzare i percorsi di diagnosi e cura dei pazienti cardio-cerebrovascolari. In allegato il programma.

L’iniziativa è realizzata da The European House – Ambrosetti in collaborazione con Fondazione Italiana per il Cuore e con il contributo di Amgen, Daiichi Sankyo ed Edwards Lifesciences.

 

PROGRAMMA

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

All’11 agosto, sono 587.500.701 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.427.422 i decessi. Ad oggi, oltre 12 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dall...
Covid-19, che fare se...?

Paracetamolo o ibuprofene, cosa prendere contro i sintomi del Covid?

È la domanda che si fanno molti di coloro che sono stati colpiti lievemente dal virus Sars-CoV-2
Salute

Troppi malori improvvisi tra i giovani, uno studio rivela la causa

Alessandro Capucci, professore ordinario di malattie dell’apparato cardiovascolare, spiega come un eccesso di catecolamine circolanti possa determinare un danno cardiaco a volte fatale