03
DEC20

NON SOLO COVID-19: DARE PRIORITÀ ALLE PATOLOGIE CARDIO-CEREBROVASCOLARI

  • 03 December 2020
  • 03 December 2020

Le malattie cardio-cerebrovascolari, nonostante la diminuzione della mortalità degli ultimi anni, continuano a rappresentare in Italia una delle principali cause di morbosità, invalidità e mortalità. In questi mesi di emergenza sanitaria, la riduzione dei ricoveri e dell’attività ambulatoriale e la sospensione delle attività elettive e della riabilitazione cardiologica, ha provocato conseguenze immediate sulla mortalità ma sta avendo e continuerà ad avere impatti sulla salute, in termini di numerosità di pazienti con quadri clinici più complessi da gestire (a causa di ritardi nelle diagnosi e nei trattamenti) e sull’organizzazione stessa dei servizi sanitari. Quali interventi attuare nel breve e medio termine?

Nel corso dell’evento si discuterà di:

–              Gestione dei pazienti cardio-cerebrovascolari all’epoca del COVID-19

–              Superamento della visione ospedale-territorio per un’assistenza sanitaria unitaria

–              Prevenzione e innovazione per generare valore per il paziente e il sistema

Verrà inoltre presentato il documento contenente le 10 linee di azione di Meridiano Cardio per riorganizzare i percorsi di diagnosi e cura dei pazienti cardio-cerebrovascolari. In allegato il programma.

L’iniziativa è realizzata da The European House – Ambrosetti in collaborazione con Fondazione Italiana per il Cuore e con il contributo di Amgen, Daiichi Sankyo ed Edwards Lifesciences.

 

PROGRAMMA

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 7 maggio, sono 156.080.676 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 3.256.425 i decessi. Ad oggi, oltre 1,22 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&n...
Voci della Sanità

Terapia domiciliare Covid, Ministero ricorre al Consiglio di Stato. Il Comitato: «Ricorso in appello va contro voto del Senato»

«Chiediamo al Ministro della Salute Speranza delucidazioni in merito alla decisione di ricorrere in Appello, alla luce dell’opposto indirizzo votato dal Senato» scrive in una nota Er...
Salute

Vaccini e rischi, Peyvandi (EMA): «No ad eparina o aspirina prima dell’inoculazione»

Le raccomandazioni di Flora Peyvandi del comitato scientifico dell’Agenzia: «Non bisogna neppure sospendere la pillola anticoncezionale»
di Federica Bosco