27
MAG20

MOBILITAZIONE NAZIONALE UNITARIA PER IL FUTURO DELLA SANITÀ

  • 27 Maggio 2020
  • 27 Maggio 2020

Le associazioni proclamano la mobilitazione nazionale unitaria per il futuro della Sanità in Italia.

«Le nostre realtà si uniscono in una mobilitazione comune e permanente. Reputiamo inaccettabile la linea di governo relativa al numero di borse e l’immobilismo sulla riforma della legge 368/99 e delle specializzazioni. Improponibile l’abbandono della programmazione per una Sanità pubblica negli ultimi dieci anni. Pertanto, a partire dal 21/5/2020 inizieremo uno stato di agitazione con mobilitazioni quotidiane online, che culminerà il 27/05/2020 con la prima tappa, una manifestazione IN PRESENZA presso Piazza Montecitorio, ma nel rispetto di tutte le norme di distanziamento sociale previste dall’ultimo DPCM. Abbiamo ora ottenuto risposta positiva e il permesso della Questura per la data di Roma».

1° Tappa Manifestazione Roma-Piazza Montecitorio 27/05/2020

«In arrivo le prossime date nel resto d’Italia. Per poi tornare tutti insieme a Roma e da tutta Italia per l’approvazione della riforma. Reputiamo coerente e serio rispondere alla vostra chiamata prima della pubblicazione del bando per il concorso 2020 e doveroso dare la possibilità a tutta la nostra categoria di mostrare il proprio dissenso in piazza. Consci delle limitazioni del periodo, organizzeremo una serie di mobilitazioni in tutte le città di Italia nei tempi e nelle modalità più opportune per il massimo risultato di ogni iniziativa. La mobilitazione costante permetterà di non far andare tutto nel dimenticatoio dopo qualche giorno delle singole iniziative. I professionisti della Salute meritano rispetto. Avete chiesto di unirci tutti e noi lo abbiamo fatto. Ora tocca anche a voi dimostrare che un’intera categoria non vuole più soluzioni tampone. Se sei interessato a manifestare in presenza a Roma o nella tua città, ti invitiamo a compilare il Form presente nel link dei biglietti all’evento, al fine di garantire lo svolgimento della manifestazione in sicurezza e nel rispetto delle norme previste.

Noi reputiamo che:
Siamo risorse, non tappabuchi del colabrodo sanitario.
Non potete lasciarci senza tutele.
Non potete avere il coraggio di lasciare 22.000 camici grigi senza lavoro»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 1 giugno, sono 6.185.523 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 372.377 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino delle ore 18:00 del 31 maggio: Ne...
Lavoro

Covid-19 e Fase 2, come prevenire il contagio: ecco il vademecum per gli operatori sanitari

Le misure di protezione per gli operatori e i pazienti, l’organizzazione degli spazi di lavoro, la guida al corretto utilizzo dei Dpi, il triage telefonico, la sanificazione e la disinfezione degli ...
Salute

Covid-19 e terapia al plasma, facciamo chiarezza con il presidente del Policlinico San Matteo: «Tutti guariti i pazienti trattati a Pavia e Mantova»

Venturi: «Oggi l’unica possibilità di superare questo virus deriva dalla risposta del nostro sistema immunitario». E aggiunge: «Il 10% dei lombardi positivi ai test sierologici con anticorpi neu...
di Federica Bosco