25
MAG18

L’EFFICACIA EDUCATIVA NEL CONTRASTO ALLA VIOLENZA

  • Roma Via Salaria, 113, Roma, RM, Italia
  • Aula “Mauro Wolf” della Facoltà di Scienze Politiche, Sociologia e Comunicazione dell’Università “La Sapienza”
  • 25 Maggio 2018
  • 25 Maggio 2018

Venerdì 25 maggio 2018, alle ore 14.00, FIABA e l’Associazione Nazionale Sociologi, nell’intento di riportare l’attenzione sul valore positivo del rispetto nei rapporti interpersonali, improntati al dialogo civile e al confronto costruttivo, organizzano l’incontro formativo “La scuola che sceglie: sì al rispetto e no alla violenza. L’efficacia educativa nel contrasto alla violenza dentro e fuori le aule”.

Aprono i lavori Giuseppe Trieste, Presidente FIABA, Pietro Zocconali Presidente ANS, Pasquale Capo Presidente CTS Dipartimento Scuola FIABA e Rosaria Brocato Coordinatrice Dipartimento Scuola FIABA. Continueranno i lavori:

– Pierpaola Meledandri, Riflessioni sul fenomeno del bullismo nelle scuole

– Speranzina Ferraro, Violenza nelle aule: addio educazione

– Maria Teresa Sigari, Le parole non bastano

– Antonio Polifrone Segretario Nazionale ANS

Sempre più spesso al centro dell’attenzione mediatica, ormai in ogni periodo dell’anno scolastico, la scuola vive momenti di difficile convivenza all’interno delle aule, con scontri generazionali e alterata comunicazione che trascendono di preferenza in episodi di violenza.

Il ruolo dell’insegnante, che nel corso degli anni ha perso la dignità e l’autorevolezza educativa necessarie a mantenere vivi e rispettosi i rapporti con gli alunni/studenti e con i genitori, si è trasformato fino a diluire di efficacia il suo intervento.

Di solito poco considerata/o, sovraccaricata/o di responsabilità e con impegni gravosi al suo attivo, l’insegnante prova solitudine e frustrazione a fronte di incarichi educativi complessi, nell’ambito di una generale assenza di punti di riferimento genitoriali e sociali.

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

Formazione ECM, tutte le novità 2019: dall’aggiornamento all’estero alla certificazione

Un dovere sentito sempre più come opportunità professionale. Ecco, in una rapida carrellata, i principali cambiamenti che hanno investito negli ultimi anni il sistema dell’Educazione Continua in M...
Politica

Deroga iscrizione Ordini, Beux (TSRM e PSTRP): «Condividiamo obiettivi ma così si rischia sanatoria. In decreti attuativi si ponga rimedio o faremo da soli»

Il provvedimento inserito in legge di Bilancio prevede che chi ha lavorato 36 mesi negli ultimi 10 anni possa continuare ad esercitare anche senza i titoli per iscriversi al maxi Ordine delle professi...
Politica

Deroga iscrizione Ordini, la bocciatura dei fisioterapisti. Tavarnelli (Aifi): «Si riaprano i percorsi di equivalenza già previsti dalla legge 42 del ’99»

Il presidente Aifi: «Senza un passo indietro si rischia una sanatoria globale, una grande confusione per il cittadino ed una scarsissima tutela della sua salute»
di Isabella Faggiano