14
MAR19

“LA SALUTE DEL RENE E LE VULNERABILITÀ SOCIALI – UNA SFIDA PER IL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE”

  • Roma Via di S. Gallicano 25
  • Aula Agostini della sede INMP
  • 14 Marzo 2019
  • 14 Marzo 2019

ConvegnoLa salute del rene e le vulnerabilità sociali – Una sfida per il Servizio Sanitario Nazionale”. L’INMP e la SIN insieme per la Giornata Mondiale del Rene

Si terrà giovedì 14 marzo, in occasione della Giornata Mondiale del Rene, il convegno “La salute del rene e le vulnerabilità sociali – Una sfida per il Servizio Sanitario Nazionale”. L’evento, organizzato dall’Istituto Nazionale Salute Migrazioni e Povertà – INMP in collaborazione con la Società Italiana di Nefrologia – SIN, si svolgerà presso l’Aula Agostini della sede INMP, in via di S. Gallicano 25/a, dalle ore 10.00 alle ore 12.00.

Oggi, 195 milioni di uomini e donne in tutto il mondo convivono con le problematiche croniche derivanti dalle malattie renali, per le quali non esiste ancora una cura definitiva. Molte di queste persone vivono in condizione di fragilità sociale.

Il Convegno si pone l’obiettivo di rappresentare un quadro generale sulla salute nefrologica delle fasce socialmente svantaggiate della popolazione, ponendo particolare attenzione sulle difficoltà di accesso ai servizi sanitari e alle cure che incontrano le persone più vulnerabili e su come le disuguaglianze socioeconomiche e geografiche abbiano, soprattutto per chi vive ai margini, un notevole impatto sui fattori di rischio e negli esiti delle malattie renali.

L’INMP affianca la SIN e la FIR (la Fondazione Italiana del Rene onlus) nel loro impegno quotidiano volto al miglioramento delle cure, della qualità della vita e delle condizioni di salute dei pazienti affetti da malattie renali. Salute dei reni per tutti e ovunque: questo è il motto della Giornata Mondiale del Rene 2019, da trasformare in un impegno concreto per tutti i giorni dell’anno.

 

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Riscatto agevolato della laurea, ecco perché ai medici conviene. Cavallero (Cosmed): «È l’unico modo per programmare un’uscita dal lavoro prima dei 70 anni»

La norma voluta dal governo permetterà a chi ha iniziato a lavorare dal 1996 di poter guadagnare anni di contribuzione pagando 5240 euro per ogni anno di studio. «Dobbiamo capire perché universitar...
Lavoro

Allarme pensioni, Palermo (Anaao): «Si rischia il caos. Speriamo che aderisca a Quota 100 solo il 25%»

In base alle stime del sindacato, per il combinato disposto di Quota 100 e gobba pensionistica, in tre anni lasceranno il SSN 24mila medici, che si aggiungono all’attuale deficit di 10mila camici bi...
Lavoro

Rinnovo contratto sanità privata, Aiop: «Siano coinvolte Regioni». Cgil: «Chi fa profitti non può chiedere che a pagare siano altri»

Dopo 18 mesi di trattativa, i sindacati confederati hanno interrotto il dialogo perché le controparti, Aiop e Aris, non sono disposte a farsi carico della parte economica del rinnovo del contratto di...
di Giulia Cavalcanti e Giovanni Cedrone