07
SEP20

IPERTENSIONE ARTERIOSA POLMONARE: IL NUOVO IMPEGNO DI JANSSEN NELLE MALATTIE RARE

  • Milano Piazza dei Mercanti, 2, Milano, MI, Italia
  • Sala Terrazzo presso Palazzo Giureconsulti
  • 07 September 2020
  • 07 September 2020

L’Ipertensione arteriosa polmonare (PAH) è una malattia rara, poco conosciuta. Riconoscerla è difficile, ma diagnosticarla precocemente è fondamentale per dare più speranze ai pazienti.

In Italia la PAH colpisce circa  3 mila persone, in prevalenza donne.

Janssen, anche grazie alla recente acquisizione di Actelion, rivolge il suo impegno verso una nuova area terapeutica di significativa importanza: le malattie rare e in particolare la PAH, dove è attiva nella ricerca e sviluppo di soluzioni terapeutiche e servizi innovativi per i pazienti.

All’evento parteciperanno:

  • Sen. Paola Binetti*, Presidente Intergruppo Parlamentare per le malattie rare
  • Leonardo Radicchi, Presidente Associazione Ipertensione Polmonare Italiana (AIPI)
  • Prof. Nazzareno Galiè, Responsabile Centro IP Cardiologia Policlinico S. Orsola, Università Bologna, referente scientifico mondiale della PAH, responsabile Comitato Scientifico AIPI
  • Massimo Scaccabarozzi, Presidente e Amministratore Delegato Janssen Italia
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 25 novembre, sono 59.787.369 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 1.409.639 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 25 novembre...
Voci della Sanità

Manovra 2021, prevista indennità per gli infermieri. Beux (FNO TSRM e PSTRP): «Offesa alle altre professioni sanitarie, si premi il merito»

L’articolo 66 della bozza della Legge di Bilancio prevede una indennità di “specificità infermieristica” in vigore a partire dal primo gennaio 2021. Ma il Presidente del maxi Ordine delle prof...
Salute

Covid-19, Stefano Vella: «Dall’HIV abbiamo imparato che i virus vanno affamati»

Intervista a Stefano Vella dell'Università Cattolica di Roma: «Pandemia dichiarata colpevolmente in ritardo, ci siamo fidati della SARS. Testare tutti è impossibile, dobbiamo raggiungere una copert...
di Tommaso Caldarelli