30
MAG18

INNOVAZIONE E SANITÀ

  • Milano Via Francesco Daverio, 7, Roma, RM, Italia
  • Sala D'Ars
  • 30 Maggio 2018
  • 30 Maggio 2018

“Dati e progetti innovativi sui pazienti fragili: politiche di buone pratiche, presentazione di iniziative di associazioni italiane ed estere, fondi per una loro migliore gestione in famiglia e nella società”.

Il corso fornirà elementi formativi e di aggiornamento con dati aggiornati sulla salute, dati relativi a progetti innovativi a favore dei pazienti fragili (anziani, bambini, donne in gravidanza), l’evoluzione delle politiche sanitarie per la prevenzione, progetti per l’assistenza e la tutela della maternità per chi ha patologie neurologiche, tecnologie e reti territoriali a favore di chi ha patologie oncologiche, reumatologiche o di altro genere che ne migliorino la qualità di vita.

Modera la dottoressa Cinzia Boschiero. Intervengono: Barbara Garavaglia (Presidente CUG), Cinzia Gallera (Presidente associazione BeWin), Renato Mantegazza (Presidente Comitato Scientifico AIM), Fernando Cornelio (Presidente AIM), Marino Ambrogio (Ambrafarm), Antonio Schiavo, Cesare Matteis, Silvia Ostuzzi (Alomar), Danilo Mazzacane (Segretario Generale GOAL), Emanuela Basso Petrino (Fondazione Theodora Onlus).

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Riscatto agevolato della laurea, ecco perché ai medici conviene. Cavallero (Cosmed): «È l’unico modo per programmare un’uscita dal lavoro prima dei 70 anni»

La norma voluta dal governo permetterà a chi ha iniziato a lavorare dal 1996 di poter guadagnare anni di contribuzione pagando 5240 euro per ogni anno di studio. «Dobbiamo capire perché universitar...
Lavoro

Allarme pensioni, Palermo (Anaao): «Si rischia il caos. Speriamo che aderisca a Quota 100 solo il 25%»

In base alle stime del sindacato, per il combinato disposto di Quota 100 e gobba pensionistica, in tre anni lasceranno il SSN 24mila medici, che si aggiungono all’attuale deficit di 10mila camici bi...
Lavoro

Rinnovo contratto sanità privata, Aiop: «Siano coinvolte Regioni». Cgil: «Chi fa profitti non può chiedere che a pagare siano altri»

Dopo 18 mesi di trattativa, i sindacati confederati hanno interrotto il dialogo perché le controparti, Aiop e Aris, non sono disposte a farsi carico della parte economica del rinnovo del contratto di...
di Giulia Cavalcanti e Giovanni Cedrone