29
SET17

Forum della sostenibilità e opportunità nel settore della salute

  • Firenze Leopolda, Firenze, FI, Italia
  • Stazione Leopolda
  • 29 Settembre 2017
  • 30 Settembre 2017

Il Forum della Leopolda 2017 si apre con un propositivo confronto multi-stakeholder sulla governance del SSN i cui aspetti politici, organizzativi e professionali richiedono un’alleanza con cittadini e pazienti che non possono più mantenere il ruolo di fruitori passivi, ma devono essere protagonisti attivi nella valutazione e programmazione dei servizi sanitari e, al tempo stesso, ridurre le aspettative per una medicina mitica e una sanità infallibile. Partecipano: Nino Cartabellotta (GIMBE), Tonino Aceti (Cittadinanzattiva), Luigi D’Ambrosio Lettieri (Senato), Fernanda Gellona (Assobiomedica), Enrique Hausermann (Assogenerici), Angelo Lino Del Favero (Federsanità ANCI), Mario Marazziti (Camera dei Deputati), Rosanna Massarenti (Altroconsumo), Mario Melazzini (AIFA); Paolo Petralia (AOPI), Walter Ricciardi (Istituto Superiore Sanità), Francesco Ripa di Meana (FIASO), Stefania Saccardi (Regione Toscana), Massimo Scaccabarozzi (Farmindustria), Vincenzo Schiavone (AIOP), Marco Vecchietti (RBM salute), Sergio Venturi (Regione Emilia Romagna).

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

ECM e validazione delle competenze mediche: più spazio alla professione. Lavalle (Agenas): «Ecco come funzionerà»

«Dare un valore all’apprendimento non certificato è utile stimolo per professionista» così Franco Lavalle, vicepresidente OMCeO Bari e membro dell’Osservatorio Nazionale del’ Age.na.s
Professioni Sanitarie

Professioni sanitarie, Beux (TSRM e PSTRP): «Ordine favorirà qualità. Ora servono decreti attuativi»

Inizia a prendere vita il nuovo ordine istituito nella scorsa legislatura. 33mila i professionisti già censiti ma se ne stimano 230-240mila
Lavoro

Allarme chirurghi, Marini (Acoi): «Specialità scelta solo da 90 giovani. Siamo tra i migliori al mondo, appello alle istituzioni»

Il messaggio lanciato da Sic e Acoi riunite in congresso: «Sostenete la chirurgia italiana che, nonostante tutto, c’è ed è forte. Contenzioso medico-legale e stipendi tra i peggiori in Europa dis...