03
FEB22

Emicrania: una malattia al femminile

  • 03 February 2022
  • 03 February 2022

Secondo i dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, l’emicrania rappresenta la terza patologia più frequente e la seconda più disabilitante; colpisce circa il 12% degli adulti in tutto il mondo con una prevalenza tre volte maggiore nelle donne. Ne soffrono sei milioni di italiani, di cui quattro sono donne. È una malattia neurologica cronica che ha un altissimo costo umano, sociale ed economico.

Alla sofferenza fisica si associa, infatti, un vissuto emotivo che inficia pesantemente la qualità della vita dei pazienti e dei loro familiari; a questi costi intangibili si aggiungono i costi diretti, ricollegabili alla patologia (spese per visite mediche, esami diagnostici, farmaci) e indiretti legati alla perdita di giornate di lavoro, alla ridotta efficienza produttiva, al tempo dedicato alla gestione della malattia e sottratto anche ad attività extra-lavorative.

Per questo Fondazione Onda presenta alle Istituzioni un documento e un Manifesto che mettono a sistema le principali criticità nella diagnosi e terapia dell’emicrania e le strategie per garantire ai pazienti una presa in carico tempestiva ed efficace, anche attraverso modelli innovativi, e migliorare l’appropriatezza delle cure.

programma

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 27 giugno, sono 543.612.507 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.329.069 i decessi. Ad oggi, oltre 11,65 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono i sintomi della variante Omicron BA.5 e quanto durano?

La variante Omicron BA.5 tende a colpire le vie aeree superiori, causando sintomi lievi, come naso che cola e febbre. I primi dati indicano che i sintomi durano in media 4 giorni
Covid-19, che fare se...?

Il vaccino può causare il Long Covid?

Uno studio americano ha segnalato una serie di sintomi legati alla vaccinazione anti-Covid. Ma per gli esperti non si tratta di Long Covid, ma solo di normali effetti collaterali