02
OCT19

CONGRESSO CNR: BIG DATA IN HEALTH

  • Roma Piazzale Aldo Moro, 7, Roma, Italia
  • Centro Nazionale delle Ricerche
  • 02 October 2019
  • 04 October 2019

La Conferenza Internazionale BDH2019 (Big Data in Health), giunta alla terza edizione, ha in questo anno l’ambizione di dare voce a tutti i principali soggetti dell’ecosistema innovativo della Sanità che si occupano di analisi ed applicazioni legate ai dati medico-sanitari.

Lo scopo è di condividere non solo i risultati scientifici e le linee di ricerca attuali e future, ma anche le best practices già in essere e di fare il punto su alcuni temi caldi che sottostanno ai Big Data: la privacy dei pazienti e la sicurezza delle infrastrutture che devono proteggerli.

Una novità di BDH2019 sarà la discussione sull’utilizzo incrociato di basi dati multiple, per sviluppare delle “mappe della salute” che esplorino le correlazioni fra ambiente, stili di vita e salute.

Inoltre, ci sarà uno spazio per creare un incrocio virtuoso fra domanda ed offerta, ovvero un incubatore di progetti che permetta di collegare gruppi di ricerca specializzati nell’analisi dati e gruppi che hanno realizzato, sviluppato e popolato basi di dati legate alla salute.

BDH2019 si svolgerà a Roma dal 2 al 4 Ottobre ed è organizzata dal CNR, dall’Istituto Superiore di Sanità e dall’Università di Salerno.

programma

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 24 giugno, sono 542.130.868 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.326.038 i decessi. Ad oggi, oltre 11,63 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono i sintomi della variante Omicron BA.5 e quanto durano?

La variante Omicron BA.5 tende a colpire le vie aeree superiori, causando sintomi lievi, come naso che cola e febbre. I primi dati indicano che i sintomi durano in media 4 giorni
Covid-19, che fare se...?

Il vaccino può causare il Long Covid?

Uno studio americano ha segnalato una serie di sintomi legati alla vaccinazione anti-Covid. Ma per gli esperti non si tratta di Long Covid, ma solo di normali effetti collaterali