06
SET17

Commento alla Legge Gelli: il libro sulla “Nuova responsabilità e la sua assicurazione”

  • Firenze Parco delle Cascine, Piazzale delle Cascine, Firenze, FI, Italia
  • Spazio Dibattiti Rocco Chinnici
  • 06 Settembre 2017
  • 06 Settembre 2017

Nell’ambito della Festa del PD di Firenze, si discuterà del nuovo assetto della responsabilità professionale e delle nuove regole relative agli aspetti assicurativi. Saranno presenti Federico Gelli (Deputato e responsabile Dipartimento Sanità PD Nazionale), Maurizo Hazan (Avvocato Milano e Vicepresidente Associazione Melchiorre Gioia), Vittorio Fineschi (Direttore Scuola di Specializzazione e UOC Medicina Legale, Università Sapienza Roma), Giovanna Gigliotti (Unipol Sai), Amedeo Bianco (Senatore PD e capogruppo Commissione Igiene e Sanità Senato della Repubblica), Riccardo Tartaglia (Direttore Centro gestione Rischio Clinico Regione Toscana), Francesco Ripa di Meana (Presidente Fiaso), Dott. Ventura Uberto (Managing Director Willis Towers Watson). Modera Roberta Serdoz, giornalista Rai 3.

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

Formazione ECM, tutte le novità 2019: dall’aggiornamento all’estero alla certificazione

Un dovere sentito sempre più come opportunità professionale. Ecco, in una rapida carrellata, i principali cambiamenti che hanno investito negli ultimi anni il sistema dell’Educazione Continua in M...
Politica

Deroga iscrizione Ordini, Beux (TSRM e PSTRP): «Condividiamo obiettivi ma così si rischia sanatoria. In decreti attuativi si ponga rimedio o faremo da soli»

Il provvedimento inserito in legge di Bilancio prevede che chi ha lavorato 36 mesi negli ultimi 10 anni possa continuare ad esercitare anche senza i titoli per iscriversi al maxi Ordine delle professi...
Politica

Deroga iscrizione Ordini, la bocciatura dei fisioterapisti. Tavarnelli (Aifi): «Si riaprano i percorsi di equivalenza già previsti dalla legge 42 del ’99»

Il presidente Aifi: «Senza un passo indietro si rischia una sanatoria globale, una grande confusione per il cittadino ed una scarsissima tutela della sua salute»
di Isabella Faggiano