16
OCT20

6° CONGRESSO VIRTUALE ACCADEMIA LIMPE-DISMOV

  • 16 October 2020
  • 18 October 2020

Quali sono le terapie innovative nella cura della malattia di Parkinson? Esistono markers predittivi di progressione della malattia? Qual è il ruolo del cervelletto nei disturbi del movimento? Quali sono le nuove evidenze cliniche? Esiste una correlazione tra l’idrocefalo normoteso e la malattia di Parkinson?

Sono solo alcuni dei focus che verranno approfonditi durante il 6°Congresso Nazionale dell’Accademia LIMPE–DISMOV, Accademia Italiana per lo studio della malattia di Parkinson e dei Disturbi del Movimento esperti su queste patologie e che quest’anno è in programma in versione virtuale.

Oltre 500 partecipanti, 90 relatori che presenteranno i loro studi scientifici, 94 faculty, 20 sessioni, 12 corsi, 150 abstracts, 6 stands, 9 sponsor, 5 giorni di lavori e una piattaforma virtuale rivoluzionaria.

In Italia sono 250.000 mila, infatti, le persone affette da malattia di Parkinson che seguono attentamente l’andamento della ricerca e delle relative cure e se contiamo anche i cargiver parliamo di un fenomeno che coinvolge circa un milione di persone.

 

Programma

 

Iscriviti alla newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato 

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 7 maggio, sono 156.080.676 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 3.256.425 i decessi. Ad oggi, oltre 1,22 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&n...
Voci della Sanità

Terapia domiciliare Covid, Ministero ricorre al Consiglio di Stato. Il Comitato: «Ricorso in appello va contro voto del Senato»

«Chiediamo al Ministro della Salute Speranza delucidazioni in merito alla decisione di ricorrere in Appello, alla luce dell’opposto indirizzo votato dal Senato» scrive in una nota Er...
Salute

Vaccini e rischi, Peyvandi (EMA): «No ad eparina o aspirina prima dell’inoculazione»

Le raccomandazioni di Flora Peyvandi del comitato scientifico dell’Agenzia: «Non bisogna neppure sospendere la pillola anticoncezionale»
di Federica Bosco