Non Categorizzato 21 febbraio 2017

Tom Price, il ritratto del Ministro della Sanità all’epoca di Trump

Con 52 voti a favore e 47 contrari Tom Price è stato confermato alla direzione del Dipartimento della Sanità degli Stati Uniti d’America, dipartimento HHS (Health and Human Services). Dopo essere stato nominato da Donald Trump in qualità di Ministro della Salute il 29 novembre 2016, Price, il 10 febbraio 2017, ha visto confermato il […]

Con 52 voti a favore e 47 contrari Tom Price è stato confermato alla direzione del Dipartimento della Sanità degli Stati Uniti d’America, dipartimento HHS (Health and Human Services). Dopo essere stato nominato da Donald Trump in qualità di Ministro della Salute il 29 novembre 2016, Price, il 10 febbraio 2017, ha visto confermato il suo incarico ed è ora ufficialmente il successore di Sylvia Mathews Burwell, Segretario della Salute e dei Servizi Umani degli Stati Uniti nell’amministrazione Obama.

Tom Price nativo del Michigan, è stato Membro della Camera dei Rappresentanti per lo Stato della Georgia e Presidente della Commissione Bilancio della Camera. Chirurgo ortopedico di Atlanta, il nuovo Segretario alla Sanità, ha diretto una clinica privata per anni e risulta essere dal punto di vista medico-sanitario, uno degli uomini del Presidente più preparato nel settore di competenza.

Repubblicano conservatore, dall’inizio del suo percorso politico, Price si è fermamente opposto all’Obamacare confutando la validità del Medicare e Medicaid, le coperture per indigenti e anziani, a cui riserva una progressiva soppressione. Nella visione di Price anche chi è tutelato da queste coperture, dovrebbe avere la possibilità di scegliere altre forme di assicurazione. Il suo ‘Empowering Patients First Act’, Disegno di Legge pensato nel 2009, è stato la base da cui ha attinto il Partito Repubblicano quando, qualche mese fa, ha deciso di contestare attivamente il programma di Obama e comporre una proposta sanitaria valida per contrastare il sistema vigente.

Mr Price inoltre si dichiara scettico nei confronti di una politica stringente pro-vaccini e per quel che riguarda contraccezione e aborto, nei suoi undici anni al Congresso, ha ottenuto voti altissimi dalle associazioni pro-life e bassissimi da quelle avversarie. Contrario al controllo delle armi, Price viene definito dagli analisti politici ‘un uomo in grado di raggiungere compromessi, e per questo sarà importante nel ruolo che ricoprirà: smontare la legge sanitaria di Obama sarà arduo, ma dei cambiamenti anche radicali saranno fatti’.

Articoli correlati
Bambini strappati alle famiglie al confine USA-Messico: la condanna della SIPPS
«La SIPPS non può rimanere indifferente di fronte al grido di dolore di bambini separati dai genitori appena varcato il confine e considerati erroneamente minori migranti non accompagnati, come sta avvenendo nella zona tra il Messico e gli Stati Uniti». E’ quanto dichiara il Dottor Leo Venturelli, membro del Consiglio Direttivo della Società Italiana di […]
Sanità, Grillo incontra i dipendenti del Ministero: «Merito ed efficienza capisaldi del mio mandato»
Il Ministro ha ribadito l’importanza del lavoro di squadra. Poi ha aggiunto: «Sono certa che con le tante, qualificate, risorse che il dicastero ha a disposizione sarà fatto un ottimo lavoro»
Giulia Grillo è la nuova Ministra della Salute
L’on. Giulia Grillo è la nuova Ministra della Salute nel governo presieduto dal Prof. Giuseppe Conte. Nata a Catania il 30 maggio 1975, ha giurato il 1° giugno 2018 nelle mani del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Giulia Grillo è il sesto ministro donna del dicastero, dopo Tina Anselmi, Mariapia Garavaglia, Rosy Bindi, Livia Turco, […]
Legge Lorenzin: approvati i decreti attuativi per Federazione Nazionale degli Ordini dei Chimici e dei Fisici
«Questo è un momento di svolta storico nella nostra professione perché arriva alla fine di un iter lungo che ha permesso di dare il giusto valore e riconoscimento a una professione con un ruolo sempre più fondamentale e centrale nella tutela della salute pubblica» così Nausicaa Orlandi, Presidente della Federazione Nazionale degli Ordini dei Chimici e dei Fisici
Responsabilità professionale e formazione ECM: medici non aggiornati a rischio nei contenziosi (e pagano assicurazioni più salate)
La Legge Gelli sulla responsabilità medico-sanitaria ha compiuto il suo primo anno di vita e, in attesa degli ultimi decreti attuativi che ne chiuderanno definitivamente il perimetro, l’aggiornamento professionale è lo snodo centrale della normativa
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

È Giulia Grillo il nuovo Ministro della Salute: ecco come la pensa su vaccini, liste d’attesa e intramoenia

Il medico, nato a Catania il 30 maggio di 43 anni fa, è stata indicata per il dicastero della Salute del Governo Conte. Spesso presente in prima linea alle iniziative sindacali unitarie dei medici, t...
Politica

Corruzione in sanità, Sileri (M5S): «Toglie risorse a pazienti, combatterla sarà priorità del governo Conte»

«La lotta alla corruzione fa parte del contratto di governo. Io come medico vivo la corruzione in sanità che mangia gran parte del fabbisogno destinato ad i pazienti» così il chirurgo e senatore d...
Salute

Leucemia infantile, tra le cause anche la mancata esposizione ai microbi. La ricerca pubblicata su Nature

Il Professor Greaves, autore dello studio: «L’incidenza della leucemia linfoblastica acuta infantile è maggiore nei Paesi sviluppati, non a causa di onde elettromagnetiche o agenti chimici, ma deg...