Speciale del 31 agosto 2018

Carenza medici: le voci del territorio

45mila medici in pensione in 5 anni: questa la prospettiva per l’immediato futuro e che riguarda non solo i medici di medicina generale, ma anche specialisti e professionisti del pubblico. A sostituire questa sostanziosa fetta di prossimi pensionamenti non altrettante assunzioni in grado di colmare in maniera soddisfacente la richiesta sul territorio.

A Parma deserto concorso per Pronto Soccorso. Il dg dell’Ospedale Maggiore Fabi: «Questione nazionale ma non rinunciamo ad assunzioni»

«Abbiamo problemi come sistema anche nell’area dell’anestesia-rianimazione e sporadicamente anche nell’area della pediatria, dell’ortopedia, della ginecologia e dell’ostetricia», sottolinea il dirigente. Ora i termini del bando saranno riaperti

Sanità, oltre 100 richieste di professionisti stranieri nel 2018. Aodi (Amsi): «Hanno in parte bilanciato la carenza di medici italiani»

Il fondatore dell’Associazione Medici di Origine Straniera chiede che anche gli specialisti senza cittadinanza italiana possano sostenere le selezioni nelle strutture pubbliche, dove possono essere chiamati solo per chiamata diretta

Fuga di cervelli, neurologi in pole position per ‘scappare’ dall’Italia. Pietrafusa (neurologo): «Per un futuro migliore, meno precariato e più formazione»

«Troppi aspiranti neurologi restano bloccati dall’“imbuto formativo”. I neo-specializzati, invece, devono fare i conti con il lavoro precario». Parla Nicola Pietrafusa, coordinatore dei giovani Sin

di Isabella Faggiano
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Il medico di famiglia che paga di tasca propria lo psicologo per i suoi pazienti: la storia di Antonio Antonaci

A Galatina i “precursori” del decreto Calabria. La psicologa: «La compresenza di queste due figure professionali all’interno dello studio di medicina generale limita l’assunzione di farmaci e...
di Isabella Faggiano
Lavoro

Riposo dopo la reperibilità, Spedicato (Fems): «In altri Paesi europei sempre garantito recupero di 24-48 ore»

La delegata della Federazione europea dei medici salariati illustra il funzionamento dell’istituto della reperibilità nel resto d’Europa: in Slovenia c’è una soglia limite oltre la quale diven...
di Giovanni Cedrone e Giulia Cavalcanti
Lavoro

Pronta reperibilità, ecco perché il nuovo contratto dei medici potrebbe violare la direttiva europea sulle 11 ore di riposo

L’ipotesi di CCNL dei medici, all’articolo 27, sembra derogare dalla direttiva Ue 88 del 2003 che sancisce le 11 ore di riposo consecutive. Sindacati sul piede di guerra. I casi di Francia, Spagna...
di Cesare Buquicchio e Giovanni Cedrone