Sanità internazionale 13 Luglio 2021 12:40

La stretta francese. Obbligo vaccinale per i sanitari e Green pass per trasporti, bar e ristoranti

In Francia arriva una svolta per scongiurare la variante Delta: dopo l’annuncio, quasi un milione di prenotazioni in una notte

La stretta francese. Obbligo vaccinale per i sanitari e Green pass per trasporti, bar e ristoranti

Quasi un milione di prenotazioni per il vaccino anti-Covid in una sola notte in Francia. Come? C’entra la decisione del presidente Emmanuel Macron di ampliare la platea di attività per cui sarà necessario il Green pass e di adottare l’obbligo di vaccinazione per il personale sanitario entro il 15 settembre.

«La Francia sull’obbligo della vaccinazione del personale sanitario ha seguito il nostro approccio – ha commentato il ministro della Salute italiano Roberto Speranza -. Il decreto è stato approvato in Italia già il 1 aprile. Siamo stati il primo paese europeo a introdurre questo obbligo. Altri ci stanno seguendo».

Macron ha annunciato di essersi mosso in questa direzione per scongiurare una nuova ondata dovuta alla variante Delta. I casi sono in aumento in tutta Europa e ogni 5 giorni, ha detto il presidente francese, raddoppiano. Da qui la decisione di aumentare le opportunità garantite dal Green pass per i vaccinati, con la speranza di convincere gli indecisi.

Da agosto, ha annunciato, il pass sanitario sarà obbligatorio nei caffé, nei ristoranti, cinema, centri commerciali e per tutti i trasporti e le strutture mediche. Aerei, treni e pullman a lunga percorrenza inclusi. L’intenzione è poi di farne la condizione essenziale per tutti i grandi eventi come concerti e spettacoli. «La vaccinazione di tutti i francesi è l’unica via per un ritorno alla normalità», ha detto Macron nel messaggio a reti unificate.

Su Doctolib, la principale piattaforma francese che permette di fare le prenotazioni, «ci sono state 7 milioni di connessioni in pochi minuti e più di 900 mila francesi hanno preso un appuntamento per farsi vaccinare. È il doppio rispetto al precedente record che era dell’11 maggio scorso», spiega ai microfoni della radio francese Rmc Stanislas Niox-Chateau, il direttore generale di Doctolib. Il numero esatto annunciato dalla piattaforma è di 926 mila appuntamenti prenotati ieri sera.

Dai sanitari le reazioni non sono state tutte positive, specie di fronte alla minaccia di sanzioni e perdita dello stipendio per chi entro il 15 settembre non adempirà all’obbligo. Alcuni hanno dichiarato che ricorreranno per vie legali, altri hanno criticato il metodo selezionato dalla politica per convincerli. Vincent Antier, uno dei portavoce dei sanitari no vax, ha ammesso che dai messaggi che ha ricevuto è probabile che molti si dimetteranno pur di non farlo. Inoltre ha ribadito il paradosso delle tante difficoltà a prenotare il vaccino: «Ho anche colleghi che vorrebbero farlo e non sono contrari, ma non sono ancora stati chiamati».

Articoli correlati
Green pass, Bartoletti (Fimmg): «Serve a tutelare salute dei non vaccinati»
«Mettere una persona non vaccinata a tavola con vaccinati la espone ad un rischio molto elevato di poter contrarre il Covid in forma anche grave. Essere chiari in questo senso, significa non limitare nessuno ma tutelare chi oggi il vaccino non ce l’ha non solo perché non lo vuole fare ma anche perché non lo può fare»
di Giulia Cavalcanti e Viviana Franzellitti
Arriva il super green pass, ok del Cdm alle nuove misure. Ecco cosa prevedono
Presentate dal Premier Draghi e dal Ministro della Salute Speranza le novità nel contrasto alla pandemia da Covid-19
Sono un cittadino italiano vaccinato all’estero, come posso ottenere il Green pass?
Cosa fare per ottenere la certificazione verde? Quali vaccino somministrati all’estero sono validi anche in Italia? Le risposte del Governo
Green Pass sul lavoro, via libera dal Senato. Copia del certificato al datore per evitare i controlli quotidiani
Il testo è passato con 199 voti favorevoli e 38 contrari. I lavoratori senza certificazione rischiano una sanzione amministrativa, ma hanno diritto alla conservazione del posto. Test antigenici restano calmierati fino al 31 dicembre. Novità per il personale sanitario
di Francesco Torre
La quarta ondata spaventa l’Europa: ecco le strategie dei singoli paesi contro il rialzo dei contagi
I governi corrono ai ripari: la Francia torna alle mascherine obbligatorie, la Svizzera spinge l'offensiva vaccinale, la Germania valuta l’introduzione del Green pass sui luoghi di lavoro. Ema: «Quadro molto preoccupante, più ricoveri e morti»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al primo dicembre, sono 262.857.019 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 5.216.780 i decessi. Ad oggi, oltre 7,99 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dall...
Ecm

Proroga ECM in scadenza, De Pascale (Co.Ge.A.P.S.): «Inviate agli Ordini posizioni formative degli iscritti»

Il presidente del Consorzio Gestione Anagrafica Professioni Sanitarie a Sanità Informazione: «Pronti ad affrontare fine proroga, poi Ordini valuteranno che azioni intraprendere con inadem...
Salute

Covid-19, tre categorie per 10 potenziali terapie contro il virus

La Commissione Europea sta definendo una rosa di 10 potenziali terapie per il Covid-19. Come agiscono questi farmaci? Quando è possibile somministrali? A chi? Risponde, a Sanità Informaz...
di Isabella Faggiano