Politica 6 Agosto 2018

Vaccini, Burioni sullo slittamento dell’obbligo: «Da Senato pagina infame». E mamma no vax lo minaccia

Il virologo avverte il Ministro Grillo: «Al primo morto di morbillo sarà giustamente sbranata dall’opinione pubblica». Poi commenta gli insulti sui social: «Squadrismo»

Immagine articolo

«Sui vaccini il Senato ha scritto una pagina infame nella storia della Repubblica, mettendo a rischio la salute dei bambini più deboli e indifesi per ingraziarsi la parte più ignorante, egoista e oscurantista del Paese. Il ministro che tace è surreale. Vergogna». Non si è fatta di certo attendere la reazione del noto virologo del San Raffaele di Milano, Roberto Burioni, in merito allo slittamento dell’obbligo di certificazione vaccinale per l’accesso alle scuole dell’infanzia per l’anno scolastico 2019-20, approvato dal Senato e ora all’attenzione della Camera.

Burioni, strenuo difensore delle vaccinazioni, ha commentato su Facebook la presa di posizione del Governo e non ha risparmiato parole dure per il Ministro della Salute, Giulia Grillo: «Un obbligo flessibile nel tempo e nello spazio: ma lei, ministro, è un medico o una poetessa? – scrive Burioni -. Smetta di dire circonvolute nullità e faccia ritirare questo vergognoso emendamento o passerà alla storia, e al primo morto di morbillo sarà giustamente sbranata dall’opinione pubblica».

LEGGI ANCHE: LAZIO, LA PROPOSTA M5S SUI VACCINI: PIU’ INFORMAZIONE E ‘QUARANTENA’ PER VACCINATI. BURIONI: «BUGIE PERICOLOSE»

Ma la dura critica all’operato del Governo è costata al medico riminese un augurio di morte per annegamento (con tanto di indicazione dello stabilimento balneare che frequenta abitualmente) da parte di una mamma «no-vax». In un post pubblicato su Facebook, infatti, la donna ha scritto: «Ho saputo che vai al mare al n… prego di non incontrarti e in cuor mio spero che affoghi! Per ogni lacrima versata, per ogni notte insonne, per ogni discriminazione, per ogni ora tolta ai nostri figli dietro questa guerra… il mio più sonoro vaff!.». L’invettiva online, potrebbe costare alla signora una denuncia; il diretto interessato si è detto “dispiaciuto” e ha commentato l’attacco, su Twitter, con un eloquente: «Squadrismo».

 

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK <— CLICCA QUI

 

Articoli correlati
“Scuola e giochi in corsia”: al via il progetto di AIEOP e Amgen per aiutare i piccoli pazienti oncoematologici
L’iniziativa, che coinvolge già 9 ospedali in Italia, ha come obiettivo una sempre maggiore umanizzazione delle cure ed una presa in carico del paziente a 360 gradi
Giovani e disturbo post-traumatico da pandemia, Starace: «Gli ostacoli si possono affrontare e superare. Ecco come»
Ansia, preoccupazione e irritazione. I mesi di lockdown hanno impattato sulla vita di bambini e adolescenti. Come tornare a una pseudonormalità? «Parlarne, concretizzare gli elementi che determinano i disturbi e ricreare una routine definendo priorità e precisi spazi per ciascuna attività, anche fisica». Così lo psichiatra Fabrizio Starace
Post lockdown, nelle fattorie didattiche Coldiretti i bambini ritrovano sicurezza e socialità
Silvia Bosco (coordinatrice nazionale Donne Impresa Coldiretti): «Spazi immensi per far giocare i piccoli in sicurezza». La psicoterapeuta: «Fondamentale la vicinanza con gli animali»
di Federica Bosco
Lockdown, per 3 minori su 4 impatto psicologico importante. Disturbi del sonno, ansia e irritabilità i sintomi più comuni
I risultati di uno studio del Gaslini di Genova sugli effetti psicologici e comportamentali della pandemia su bambini e adolescenti. Zampa: «Comportamento esemplare dei ragazzi. Da questa prova usciranno più forti»
Vaccini, Italia Longeva: «Puntiamo a raddoppiare le coperture degli anziani»
Per raggiungere il 95% suggerito dal ministero della Salute, è necessario avere a disposizione più vaccini e prima, già da settembre. Il presidente Bernabei: «Vaccinare tutti gli anziani contro l'influenza stagionale, pneumococco, pertosse e herpes zoster»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 2 luglio, sono 10.695.608 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 516.255 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 1 luglio: nell’ambito del ...
Diritto

Pensioni, la Cassazione: «Necessaria richiesta per lavorare fino a 67 anni». Altrimenti due anni di attesa per il primo assegno

Il rischio per il lavoratore è di essere sollevato dall’incarico al compimento dei 65 anni, senza ricevere la pensione. Possibile eccessiva riduzione degli organici in sanità
Salute

Coronavirus, il fisico Sestili: «I numeri che abbiamo in Italia sono ancora distanti dalla realtà. Nel mondo contagi in aumento»

Il fondatore della pagina Facebook “Coronavirus – Dati e Analisi Scientifiche”: «Gli italiani hanno fame di notizie, ma servono dati di qualità»
di Tommaso Caldarelli