Salute 19 Dicembre 2019

Vaccini, l’avviso automatico di Facebook contro le fake news riaccende le polemiche

Basta digitare le parole “no vax”, “free vax” oppure chiedere l’iscrizione ad uno dei tanti gruppi sul tema presenti sulla piattaforma social per ricevere l’invito ad accedere al sito dell’OMS

Immagine articolo

“Prima di iscriverti a questo gruppo, scopri perché l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) consiglia i vaccini per ostacolare molte malattie” è l’invito che Facebook Italia da alcuni giorni sta lanciando a tutti gli utenti che vogliono iscriversi in gruppi “no vax”. Basta digitare le parole “no vax”, “free vax” oppure chiedere l’iscrizione ad uno dei tanti gruppi sul tema presenti sulla piattaforma social per ricevere l’invito ad accedere al sito dell’OMS.

LEGGI ANCHE: INFLUENZA, BURIONI: «TROPPO POCHI I MEDICI VACCINATI. MINISTERO E FARMACEUTICHE SI IMPEGNINO A PROMUOVERE VACCINAZIONI»

Il nuovo strumento di contrasto alle fake news in sanità ha trovato il plauso dell’ormai famoso virologo e divulgatore scientifico, Roberto Burioni. «Un plauso a Facebook Italia, che senza operare alcuna censura, – spiega il medico proprio attraverso un post sul social network in questione – ricorda a chi vuole iscriversi a un gruppo antivaccinista che la salute è una cosa importante e che è bene informarsi da fonti affidabili. La libertà di opinione non consiste nel poter gridare “al fuoco” in un teatro affollato».

LEGGI: VACCINO INFLUENZA, POSSIBILI TRACCE DI LATTICE NEI CONFEZIONAMENTI. L’AIFA AVVERTE I SOGGETTI ALLERGICI

Molti utenti invece gridano alla censura. «Assurdo bavaglio» recita il post di un utente ripreso dallo stesso Burioni. «Come stiamo messi male», «Che se li mettano su per il c… i loro avvisi» sono invece alcuni commenti presenti sul gruppo Facebook “Libera scelta vaccini”. C’è invece chi si affida all’ironia, come la pagina “Burioni, rispondi” che pubblica la foto di un messaggio automatico fake: “Cerchi informazioni su Burioni?” recita il finto avviso che si sviluppa in un vero e proprio attacco nei confronti del virologo: “Scopri perché l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) sconsiglia di ascoltare medici ipocondriaci che passano la loro vita sui social a insultare chi vorrebbe libertà di scelta”. Un dibattito, quello sui vaccini, che negli ultimi anni ha visto alzare i toni soprattutto sui social network e che neanche la discesa in campo di Zuckerberg sembra riuscire a smorzare.

Articoli correlati
Vaccini, Italia Longeva: «Puntiamo a raddoppiare le coperture degli anziani»
Per raggiungere il 95% suggerito dal ministero della Salute, è necessario avere a disposizione più vaccini e prima, già da settembre. Il presidente Bernabei: «Vaccinare tutti gli anziani contro l'influenza stagionale, pneumococco, pertosse e herpes zoster»
Vaccini influenza, la circolare del Ministero per affrontare l’autunno (e la possibile convivenza col Covid) convince pediatri e MMG
Mele (SIMPE): «Auspicabile estendere la raccomandazione anche a bambini più grandi, ma la direzione è corretta». Scotti (FIMMG): «Fondamentale inizio precoce e chiusura tardiva della campagna». Ma non tutte le mamme sono d'accordo
Simpef: «Sì alla vaccinazione antinfluenzale tra i 6 mesi e i 6 anni»
Il Sindacato medici pediatri di famiglia esprime piena identità di vedute con Ministero e Società italiana di pediatria: «È una nostra posizione storica»
Pediatri, Biasci (Fimp): «Chiediamo l’estensione del vaccino antinfluenzale ai bambini e di poter prescrivere i tamponi per Sars-Cov-2»
«Se rileviamo casi sospetti dobbiamo avere la certezza dell’effettuazione del tampone diagnostico. Senza una diagnosi precisa non potremo far tornare i bambini a scuola». E su Kawasaki: «Abbiamo raccolto un’anomala frequenza di manifestazioni cutanee simil geloni ma è ancora presto per correlazione con Covid-19». Così il presidente della Federazione italiana medici pediatri
Coronavirus, Scaccabarozzi: «Vaccini già in produzione, ci assumiamo il rischio»
Ecco come è andato il webinar “Nuovi modelli per la Governance delle cure” con Beatrice Lorenzin, Pier Carlo Padoan, Pierluigi Lopalco, Luca Pani, Giorgio Racagni e Paolo Siani
di Tommaso Caldarelli
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 3 luglio, sono 10.874.146 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 521.355 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 3 luglio: nell’ambito del ...
Diritto

Pensioni, la Cassazione: «Necessaria richiesta per lavorare fino a 67 anni». Altrimenti due anni di attesa per il primo assegno

Il rischio per il lavoratore è di essere sollevato dall’incarico al compimento dei 65 anni, senza ricevere la pensione. Possibile eccessiva riduzione degli organici in sanità
Salute

Rebus idrossiclorochina: arma anti-Covid o farmaco pericoloso? L’inchiesta di Sanità Informazione

Dopo lo studio ritirato da Lancet, l’OMS ha riavviato i test clinici. In Italia aumentano i medici che sperano nel farmaco e chi l’ha usata ‘sul campo’ la promuove. Cauda (Gemelli): «Può ave...