Salute 21 Novembre 2018

Influenza, OMCeO Roma in campo per sensibilizzare profilassi. Magi: «Operatori sanitari devono vaccinarsi per coscienza personale e civica»

Dosi vaccinali somministrate all’Ordine dei medici della Capitale per insegnare la buona prassi a camici bianchi e cittadini. «Non solo operatori sanitari, vaccinarsi è consigliabile anche per altre categorie a rischio come forze dell’ordine e personale scolastico» così il Presidente Antonio Magi

di Lucia Oggianu
Immagine articolo

Vaccinarsi contro l’influenza è importante, in particolare per medici e operatori sanitari. Lo raccomanda il Ministero della Salute e l’Ordine dei Medici. È prioritario che il paziente, a maggior ragione in condizioni di fragilità, non corra il rischio di essere contagiato da malattie e altrettanto rilevante che l’operatore sanitario sia preservato da virus e batteri. Per evitare rischi è dunque consigliabile vaccinarsi per tempo evitando le conseguenze e le eventuali complicazioni legate all’influenza stagionale. Lo spiega ai microfoni di Sanità Informazione il Presidente dell’Ordine dei Medici di Roma, Antonio Magi che per diffondere la buona pratica della profilassi tra operatori sanitari, ha organizzato una campagna di sensibilizzazione in cui ha reso disponibili dosi vaccinali per coloro – non solo medici – che hanno voluto usufruirne.

«Vaccinarsi è importante, questo vale anche per i professionisti sanitari che devono essere i più protetti nell’ambito delle patologie virali. Dobbiamo evitare dunque non solo di ammalarci noi per rimanere presenti sul territorio ma anche insegnare ai nostri pazienti a prevenire le patologie e non essere veicoli di infezione. Proteggersi è un’azione per noi stessi ma anche per la popolazione. È un fatto di coscienza personale e di coscienza civica».

«Non solo medici, vaccinarsi è consigliabile anche per altre categorie considerate a rischio. È indicato per le forze dell’ordine e per il personale scolastico – aggiunge il presidente Magi – e per tutte le persone che lavorano a contatto con il pubblico».

«Venire a contatto con il virus ‘selvaggio’ è infatti più pericoloso che somministrare un virus attenuato – spiega la dottoressa Antonietta Spadea dell’Asl Rm 1 – attualmente il vaccino non contiene il virus vivo. La reazione febbrile può comunque esserci ma è meno importante di quella legata al virus».

Controindicazioni? Pochissime. «Controindicato solo per lattanti al di sotto dei sei mesi – aggiunge la dottoressa Spadea- e nei casi in cui si sia già verificata una reazione anafilattica importante oppure in caso di sindrome di Guillan-Barré. Molte invece le false controindicazioni, come l’allergia alle proteine dell’uovo, malattie acute di lieve entità, allattamento, Aids».

Articoli correlati
Magi (OMCeO Roma): «Collaborazione con sindaco Raggi per affrontare affollamento Pronto soccorso»
Intervenuto al convegno “La sicurezza delle cure e la tutela dei diritti”, organizzato all’Università Sapienza di Roma, il presidente dell’Ordine aggiunge: «In arrivo i decreti attuativi della Legge Gelli, che tranquillizzeranno gli operatori e comporteranno risparmi economici»
ECM, OMCeO Roma punta su formazione a distanza. Magi: «Se i medici non riescono ad aggiornarsi è anche colpa del blocco del turn-over»
L’Ordine dei Medici di Roma in prima linea per promuovere la formazione continua. Il Presidente Antonio Magi: «Corsi a distanza e aggiornamenti gratuiti per i medici. Per i cittadini educazione alla prevenzione ed alla gestione delle emergenze»
di Isabella Faggiano
Acn specialistica ambulatoriale, Magi (Sumai): «Accettate gran parte delle nostre proposte»
Continuano le trattive per il rinnovo dell’Acn 2016-2018 della specialistica ambulatoriale e il SUMAI Assoprof, principale sindacato di categoria, esprime la sua soddisfazione per come stanno procedendo i lavori. In particolare, il segretario Antonio Magi sottolinea come ci sia l’accordo su “buona parte delle nostre proposte”. «Nello specifico uno dei punti su cui abbiamo trovato […]
Vaccini, una risorsa per l’economia. ALTEMS: «Ogni euro investito ne restituisce 2,50»
Stimato l’impatto fiscale delle politiche vaccinali riguardanti l’influenza, lo pneumococco e l’Herpes Zoster e la sua complicanza. In tutti e tre i casi, sia l’impatto fiscale che le perdite di produttività al Sud sono inferiori rispetto alle regioni del Nord, ma più elevate rispetto alle regioni del Centro
Scuole di Specializzazione, il nuovo bando discriminati i medici stranieri. Scoppia la polemica
Il nuovo bando pubblicato dal MIUR ha infatti introdotto tra i requisiti per i medici stranieri il possesso del certificazione di lingua italiana C1
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Anatomia Patologica, viaggio nel laboratorio dove si scoprono i tumori. Virgili (Campus Bio-Medico): «Sanità digitale e I.A. il futuro»

Sanità Informazione è entrata nel laboratorio del Policlinico Campus Bio-Medico di Roma dove vengono analizzati i tessuti: la tecnologia consente precisione e velocità. Il coordinatore Roberto Virg...
Politica

Elezioni europee, ecco gli impegni dei candidati per i medici

Dal presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani ai suoi vice David Sassoli e Fabio Massimo Castaldo, fino al nuovo volto della Lega, l’economista Antonio Maria Rinaldi: le ricette in campo sui ...
Politica

Europee, ecco i risultati. Vanno bene i camici bianchi

Entra nel Parlamento europeo Pietro Bartolo, il medico di Lampedusa candidato con il Partito Democratico che conquista nella circoscrizione insulare oltre 135 mila voti, secondo nelle preferenze solo ...