Salute 21 Novembre 2018 18:00

Influenza, OMCeO Roma in campo per sensibilizzare profilassi. Magi: «Operatori sanitari devono vaccinarsi per coscienza personale e civica»

Dosi vaccinali somministrate all’Ordine dei medici della Capitale per insegnare la buona prassi a camici bianchi e cittadini. «Non solo operatori sanitari, vaccinarsi è consigliabile anche per altre categorie a rischio come forze dell’ordine e personale scolastico» così il Presidente Antonio Magi

di Lucia Oggianu
Influenza, OMCeO Roma in campo per sensibilizzare profilassi. Magi: «Operatori sanitari devono vaccinarsi per coscienza personale e civica»

Vaccinarsi contro l’influenza è importante, in particolare per medici e operatori sanitari. Lo raccomanda il Ministero della Salute e l’Ordine dei Medici. È prioritario che il paziente, a maggior ragione in condizioni di fragilità, non corra il rischio di essere contagiato da malattie e altrettanto rilevante che l’operatore sanitario sia preservato da virus e batteri. Per evitare rischi è dunque consigliabile vaccinarsi per tempo evitando le conseguenze e le eventuali complicazioni legate all’influenza stagionale. Lo spiega ai microfoni di Sanità Informazione il Presidente dell’Ordine dei Medici di Roma, Antonio Magi che per diffondere la buona pratica della profilassi tra operatori sanitari, ha organizzato una campagna di sensibilizzazione in cui ha reso disponibili dosi vaccinali per coloro – non solo medici – che hanno voluto usufruirne.

«Vaccinarsi è importante, questo vale anche per i professionisti sanitari che devono essere i più protetti nell’ambito delle patologie virali. Dobbiamo evitare dunque non solo di ammalarci noi per rimanere presenti sul territorio ma anche insegnare ai nostri pazienti a prevenire le patologie e non essere veicoli di infezione. Proteggersi è un’azione per noi stessi ma anche per la popolazione. È un fatto di coscienza personale e di coscienza civica».

«Non solo medici, vaccinarsi è consigliabile anche per altre categorie considerate a rischio. È indicato per le forze dell’ordine e per il personale scolastico – aggiunge il presidente Magi – e per tutte le persone che lavorano a contatto con il pubblico».

«Venire a contatto con il virus ‘selvaggio’ è infatti più pericoloso che somministrare un virus attenuato – spiega la dottoressa Antonietta Spadea dell’Asl Rm 1 – attualmente il vaccino non contiene il virus vivo. La reazione febbrile può comunque esserci ma è meno importante di quella legata al virus».

Controindicazioni? Pochissime. «Controindicato solo per lattanti al di sotto dei sei mesi – aggiunge la dottoressa Spadea- e nei casi in cui si sia già verificata una reazione anafilattica importante oppure in caso di sindrome di Guillan-Barré. Molte invece le false controindicazioni, come l’allergia alle proteine dell’uovo, malattie acute di lieve entità, allattamento, Aids».

Articoli correlati
Case della salute, PNRR e attenzione alle professioniste. La nuova sanità secondo Sumai-Assoprof
Ai microfoni di Sanità Informazione, il Segretario Generale Antonio Magi spiega qual è la strada da percorrere e cosa deve cambiare per rafforzare il sistema salute italiano: «È servita una pandemia per ragionare sui cambiamenti ma non vorrei che proprio dopo una pandemia ci dovessimo ritrovare senza un Servizio sanitario nazionale»
Arriva il freddo, l’Iss identifica i primi due casi di influenza per la stagione 2021-2022
Gli esperti hanno rilevato i primi casi legati al virus influenzale su due bambini, a Torino e Milano. Il picco si attende tra fine novembre e inizio dicembre
Terza dose vaccino anti Covid, AIFA pubblica elenco dei farmaci immunosoppressivi
L’Agenzia Italiana del Farmaco ha pubblicato l’elenco dei principali farmaci immunosoppressivi da considerare per selezionare chi ha bisogno di effettuare la dose addizionale di vaccino anti Covid-19
Vaccino antinfluenzale, Maio (Fimmg): «Dall’anti-Covid attendere almeno un mese»
La responsabile dell’area vaccini di Fimmg: «Consigliato a over 60, soggetti fragili e lavoratori a rischio. Migliora la diagnosi differenziale tra influenza stagionale e Covid-19 ed evita il sovraffollamento degli ospedali»
di Isabella Faggiano
Papa Francesco ai popoli: «Vaccinarsi è un atto d’amore»
In un videomessaggio il Pontefice si è rivolto al mondo intero ribadendo la necessità di vaccinarsi per il bene di tutti. Il ministro Speranza e Anelli (FNOMCEO) lo hanno ringraziato
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 15 ottobre, sono 239.611.288 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 4.882.126 i decessi. Ad oggi, oltre 6,57 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Ecm

Formazione ECM, Sileri: «Tre mesi per recuperare trienni passati, poi controlli e sanzioni a irregolari»

Il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri ricorda la scadenza della proroga dei trienni formativi 2014-2016 e 2017-2019 prevista per il 31 dicembre 2021, e chiarisce: «Non ci saranno altre...
Formazione

Punteggi anonimi per il test di Medicina 2021, a qualcuno non tornano i conti

Si confrontano i punteggi anonimi del test di Medicina 2021 e si fanno le prime previsioni sulla soglia minima per entrare, che oscilla tra due cifre. Intanto in molti lamentano di non aver ricevuto i...