Salute 4 Agosto 2020 09:00

“Su la maschera, giù i contagi”. La campagna di sensibilizzazione con gli attori di Skam Italia

Parte “MaskLazio”, la campagna della Regione Lazio per sensibilizzare i giovanissimi all’utilizzo della mascherina. Zingaretti: «L’aiuto di tutti noi in questo momento è vitale»

«Ma che male vi ha fatto? È così carina». Sono quattro attori della serie Skam Italia i protagonisti di un video per sensibilizzare i giovanissimi all’utilizzo della mascherina. Parte così la campagna di sensibilizzazione #MaskLazio, voluta dalla Regione Lazio, che utilizza un linguaggio scelto dai ragazzi per lanciare ai loro coetanei un messaggio chiaro ed essenziale: indossare la mascherina è semplice e non costa nulla. Il vantaggio? Continuare con gli svaghi che piacciono ai più giovani. Da qui lo slogan “Su la maschera, giù i contagi”.

«Con questo slogan – spiega il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti – vogliamo puntare ancora di più l’attenzione sul contrasto al Covid-19. In questi mesi abbiamo dato tutti il massimo per bloccare il virus e tanti passi avanti abbiamo fatto, uno tra tutti la sperimentazione del vaccino che è partita proprio in questi giorni. Tutti possiamo agire e c’è qualcosa che ognuno di noi può fare. Più volte abbiamo sottolineato i 3 semplici comportamenti da adottare: mascherina, distanza di sicurezza, igiene delle mani. I giovani attori che hanno voluto appoggiare la Regione Lazio in questa campagna stanno dando un contributo straordinario, e a loro voglio dire grazie di cuore. L’aiuto di tutti noi in questo momento è vitale».

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Tamponi rapidi e test sierologici in farmacia: in un mese trovati 6.153 positivi nel Lazio
Il punto di Federfarma Roma e Lazio ad un mese dall’avvio del servizio. Cicconetti (Federfarma Roma): «I dati confermano che le farmacie sono diventate un punto di riferimento imprescindibile nella lotta al virus». Leopardi (Federfarma Lazio): «Anche le altre Regioni seguano l’esempio del Lazio»
Cifaldi (Cisl Medici Lazio): «Se continuiamo così, la sanità pubblica chiuderà»
«Le persone sono costrette oggi ancora di più a mettere le mani al portafoglio. Ma il costo della vita aumenta, la disoccupazione cresce e la povertà e il disagio, specie nelle periferie, stanno aumentando»
di Vanessa Seffer
Covid-19 e USCA, il “Comitato cure domiciliari” diffida la Regione Lazio ad implementarle
  Nel Lazio invece di una unità di una unità speciale ogni 50mila abitanti nel Lazio ce ne sarebbe una ogni 326.600. Per questo il Comitato per il diritto alla cura tempestiva domiciliare nell’epidemia di Covid-19” guidato dall’avvocato Grimaldi ha diffidato la Regione ad implementare ed attivare tempestivamente il numero delle USCA
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 28 gennaio, sono 100.886.015 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 2.174.486 i decessi. Ad oggi, oltre 80,29 milioni di persone sono state vaccinate nel mondo. Mappa elaborata dalla Johns ...
Voci della Sanità

Covid-19, professori di Yale condividono terapia domiciliare “made in Italy”

«Il nostro Paese ancora oggi non dispone di un adeguato schema terapeutico condiviso con i medici che hanno curato a domicilio e in fase precoce la malattia» spiega l'avvocato Erich Grimaldi, Presid...
Cause

Perde causa contro due medici, Tribunale chiede 140mila euro di spese legali

La vicenda di una dottoressa che ha fatto causa a due colleghi perché convinta delle loro responsabilità nella morte del padre. «L'esborso mi ha messo in difficoltà ma ho proseguito in appello per...