Salute 23 Agosto 2018 15:03

Stress da rientro dalle ferie? Ecco la dieta per combatterlo: legumi, zenzero e tè verde

I sei consigli dell’endocrinologa per rendere meno traumatico il rientro in ufficio, in ospedale o il ritorno sui banchi di scuola

Le vacanze estive possono dirsi ufficialmente agli sgoccioli. Addio spiagge assolate e paesaggi incontaminati: si torna all’implacabile sveglia mattutina, ai ritmi frenetici, alla grigia vita d’ufficio o sui banchi di scuole e università.

Spesso il rientro dalle vacanze coincide con una sensazione di malessere generalizzato che è alla base di frequenti alterazioni dell’umore. A causare questo stato potrebbe essere l’infiammazione cronica silente, una condizione morbosa i cui sintomi nascosti iniziano molti anni prima delle manifestazioni conclamate (allergie, malumore e insonnia). Questa patologia attiva uno stato infiammatorio perenne di bassa intensità ma prolungato nel tempo che porta all’indebolimento del sistema immunitario. A favorirla sono uno stile di vita disordinato e un’alimentazione scorretta. Va pertanto evitato il consumo eccessivo di zucchero, grassi trans, cereali raffinati, carne rossa e pollame proveniente da allevamenti intensivi.

Il provider ECM 2506 Sanità in-Formazione e la dottoressa Serena Missori, endocrinologa e nutrizionista, in collaborazione con Consulcesi Club, lanciano inoltre una serie di consigli alimentari per sconfiggere lo stress da rientro dalle vacanze.

  1. PUNTARE SUI LEGUMI (MEGLIO SE DECORTICATI). Sono ricchi di magnesio, prebiotici e fibre che aiutano ad essere più sereni e rilassati. Possono, però, risultare difficili da digerire a causa della loro cuticola esterna, quindi è consigliabile consumarli decorticati e passati, dopo un ammollo di 8-12 ore in acqua con un cucchiaio abbondante di aceto di mele per disattivare l’effetto dei fitati, sostanze che bloccano il corretto assorbimento dei nutrienti.
  2. AVENA, CEREALE DEL BUON UMORE. L’avena contiene betaglucano, utile a ridurre il colesterolo e quindi il rischio di malattie cardiovascolari, e triptofano che allevia gli stati di ansia, insonnia e stress. Inoltre, l’avena è antiossidante e previene la formazione dei radicali liberi, e le sue fibre favoriscono il transito intestinale.
  3. NO ALLO ZUCCHERO RAFFINATO E DI CANNA. Meglio scegliere dolcificanti naturali, anche fatti in casa: basta frullare datteri snocciolati e uva sultanina fino ad ottenere una pasta densa. Si conserva fino a 3 mesi a temperatura ambiente.
  4. UN PIZZICO DI ZENZERO CONTRO LO STRESS. Oltre ad essere un ottimo digestivo è utile in caso di gastriti perché è cicatrizzante e antisettico. È antiossidante, antinfiammatorio, favorisce la perdita di peso e allevia lo stress.
  5. ATTENZIONE ALLE BANANE. Ansia, nervosismo, colite? Meglio stare alla larga dalle banane, perché contengono tiramina che, stimolando il sistema nervoso, può peggiorare questi sintomi.
  6. UNA BELLA TAZZA DI TÈ VERDE (MATCHA) PER RILASSARSI. È un tè ricco di clorofilla, le foglie sono cotte a vapore per proteggerle dall’ossidazione e per preservare al massimo le qualità nutritive e organolettiche. Contiene teanina, che è un aminoacido rilassante, e più di 60 volte la quantità di antiossidanti presenti, ad esempio, negli spinaci.

La dottoressa Serena Missori è responsabile scientifica del corso FAD (Formazione a Distanza) del provider ECM 2506 Sanità in-Formazione “Alimentazione funzionale per contrastare l’infiammazione cronica silente – Gusto è salute”, in partnership con Consulcesi Club. Il corso è on line gratuitamente sul sito www.corsi-ecm-fad.it e si aggiunge all’ampio catalogo di oltre 150 corsi FAD offerti dal provider ECM 2506 Sanità in-Formazione.

LEGGI ANCHE: STRESS DANNEGGIA IL DNA, STUDIO ITALIANO METTE IN LUCE BASI GENETICHE

 

Articoli correlati
In Italia l’obesità uccide 4 volte in più degli incidenti d’auto
Nel nostro paese l'obesità è in aumento esponenziale e sempre più "killer", con un numero di morti all'anno 4 volte superiore a quello degli incidenti d'auto, e una previsione, entro il 2035, di 1 adulto italiano su 3 obeso. E' l'allarme lanciato dalla Società italiana di nutrizione umana per sensibilizzare sull'importanza della sostenibilità alimentare e sull'adozione di scelte alimentari corrette, in grado di agire positivamente sia sull'uomo che sul pianeta
Diabete: dieta sana non basta se a tavola ci sono cibi ultra-processati
Una ricerca condotta dal Dipartimento di Epidemiologia e Prevenzione dell’I.R.C.C.S. Neuromed di Pozzilli, pubblicata sull'American Journal of Clinical Nutrition, dimostra che il consumo di cibi ultraprocessati aumenta sensibilmente il rischio di morte per persone con diabete di tipo 2, indipendentemente dalla qualità nutrizionale di una dieta attenta e salutare
Oms: «Da diete malsane 8 milioni di morti». Schillaci: «Alimentazione mediterranea va studiata a scuola»
In occasione della sessione «Healthy Diets, Cultures and Tradition: Lessons from the Mediterranean Diet», prevista nell'ambito del vertice sui sistemi alimentari delle Nazioni Unite, il direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità Tedros Adhanom Ghebreyesus sottolinea l'importanza di seguire una dieta sana
Dieta: uomini perdono il doppio del grasso rispetto alle donne, ma disparità si annulla dopo i 45 anni
Quando si tratta di perdere peso con la dieta i vincitori nella «battaglia fra sessi» sono gli uomini. Secondo uno studio dell'Università di Edimburgo, infatti, gli uomini perdono il doppio del grasso seguendo una dieta ipocalorica, rispetto invece alle donne. Si tratta di una disparità, tuttavia, che si annulla quando il gentil sesso supera la soglia dei 45 anni d'età, in menopausa
Stili di vita, alimentazione e sport: 7 italiani su 10 predicano bene ma razzolano male
I risultati del nuovo report «NUOVO REPORT ASIM- AIRC», realizzato da Fondo ASIM in collaborazione con la Fondazione AIRC Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Gioco patologico, in uno studio la strategia di “autoesclusione fisica”

Il Dipartimento di Scienze cliniche e Medicina traslazionale dell'Università Tor Vergata ha presentato una misura preventiva mirata a proteggere i giocatori a rischio di sviluppare problemi leg...
Advocacy e Associazioni

“Una Vita Senza Inverno”: conoscere l’Anemia emolitica autoimmune da anticorpi freddi attraverso il vissuto dei pazienti  

Nato da una iniziativa di Sanofi in collaborazione FB&Associati, e con il contributo di Cittadinanzattiva e UNIAMO, oltre alle storie dei pazienti racconta anche quelle dei loro caregiver, mettendo in...
Salute

Cervello, le emozioni lo ‘accendono’ come il tatto o il movimento. Lo studio

Dagli scienziati dell'università Bicocca di Milano la prima dimostrazione della 'natura corporea' dei sentimenti, i ricercatori: "Le emozioni attivano regioni corticali che tipicamente rispondo...