Salute 27 Maggio 2019 09:50

La Società Oftalmologica Italiana compie 150 anni. Piovella (Presidente SOI): «Garantire a tutti le migliori terapie»

«Il nostro obiettivo è dare le cure migliori a tutti, noi non vogliamo fare scelte o discriminazioni. Per me una persona ha lo stesso valore di un’altra, indipendentemente dall’età o dalla professione che svolge». Queste le parole del Presidente della SOI a Sanità Informazione

La Società Oftalmologica Italiana compie 150 anni. Piovella (Presidente SOI): «Garantire a tutti le migliori terapie»

La Società Oftalmologica Italiana (SOI), da sempre punto di riferimento dei 7mila medici oculisti del paese, compie 150 anni ed è l’associazione medico scientifica specialistica più antica d’Italia. Un anniversario festeggiato con un Congresso internazionale, in programma fino a sabato 25 maggio, nella prestigiosa cornice del Roma Convention Center ‘La Nuvola’. Per l’occasione, il Ministero dello Sviluppo Economico – Mise ha realizzato un francobollo celebrativo, mentre l’Istituto Poligrafico, in collaborazione con la Zecca dello Stato, ha coniato una medaglia commemorativa.

L’evento vede la partecipazione di esperti provenienti da tutto il mondo per una full immersion di quattro giorni dedicata ai temi e alle sfide del settore oftalmologico: dallo stato dell’arte sul glaucoma all’insufficiente diffusione delle terapie per la maculopatia, dalla riabilitazione dell’ipovedente alla terapia antibiotica a tutela della chirurgia, dal trapianto di cornea alla gestione consolidata del paziente strabico, fino alla individuazione della lente a contatto personalizzata sul paziente.

Oggi i 7000 Medici Oculisti salvano la vista ad un milione e trecentomila persone ogni anno e questo impone adeguate risorse per i necessari cambiamenti organizzativi. «L’oculistica è la specialità della medicina in continua evoluzione – spiega il presidente della Soi, Matteo Piovella – quello dell’oftalmologia è un laboratorio al servizio dei Pazienti e del diritto alla cura migliore. Negli ospedali pubblici i medici oculisti operano con competenza e capacità, ma in quanto a disponibilità degli aggiornamenti tecnologici siamo fermi agli anni duemila» ammette Piovella.

Ogni anno – specifica il presidente ai nostri microfoni a margine della conferenza stampa di presentazione del congresso al Senato – effettuiamo 650mila interventi di cataratta, un’impresa straordinaria. Ancor più difficile è la gestione e la cura delle maculopatie, una patologia che interessa una persona su tre dopo i 70 anni: ricordo che ci sono 400 milioni di malati nel mondo e 600mila in Italia. Ogni anno – prosegue – se ne aggiungono altri 80mila. Si tratta di un’emergenza, per questo dobbiamo intervenire. Non vogliamo responsabilizzare nessuno ma quando si manifesta una necessità così urgente dobbiamo rimboccarci le maniche per dare la terapia a tutti. Non possiamo permettere che il 70% di queste persone abbia un’assistenza a livello di terapia che non è la migliore e la più adeguata».

LEGGI: OCCHIO ROSSO, UN SINTOMO DA NON SOTTOVALUTARE. I CONSIGLI DELL’OCULISTA

«Il congresso farà il punto della situazione – continua Piovella – speriamo di riuscire a creare questa sensibilità che per noi è indispensabile. Il nostro obiettivo è dare le cure migliori a tutti, noi non vogliamo fare scelte o discriminazioni. Per me una persona ha lo stesso valore di un’altra, indipendentemente dall’età o dalla professione che svolge. Ho grande rispetto delle persone che hanno avuto successo nella vita ma sono obbligato ad averne altrettanto per le persone più umili che hanno avuto una vita più difficile. Perché io devo evitare di penalizzare un paziente a vantaggio di un altro». E chiude con un appello ai politici: «Lancio una richiesta di attenzione a chi ha la capacità di decidere: noi ci siamo spesi tantissimo in questi ultimi anni per avere ascolto e condivisione dei problemi. L’abbiamo avuto ma, a livello concreto manca sempre qualcosa. Non voglio criticare nessuno – conclude – ma in medicina contano i risultati».

Articoli correlati
Covid-19, Speranza: «Nelle prossime settimane percorso graduale di riaperture. Molte regioni passeranno in arancione»
All’insegna del fair play il convegno “Riapri Italia. La sfida è oggi” organizzato dalla leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni. Medicina del territorio e Digital Green Pass priorità per FdI. Scaccabarozzi (Farmindustria): «Per il progetto di vaccino italiano l'obiettivo è di avere aziende validate per il 2022»
Valerii (Censis): «Servono 58mila medici e 72mila infermieri per rafforzare la sanità del futuro»
I cantieri per la sanità del futuro: presentato il progetto Censis in collaborazione con Janssen Italia
Budget di salute, Digital Green Pass, disabilità e tutela infanzia: la settimana in Parlamento
Mentre va avanti il lavoro dei parlamentari sul Recovery Plan (la scadenza è il 30 aprile) alla Camera si discute di riapertura in sicurezza degli istituti scolastici di ogni ordine e grado. La ministra per la Disabilità Erika Stefani in audizione in Commissione Affari Sociali, al Senato di discute di green pass europeo per la circolazione
GIMBE, nel 25imo dalla fondazione il punto su passato, presente e futuro del nostro Ssn
Il presidente Cartabellotta: «I fondi del Recovery non vengano usati per costosi lifting del sistema ma per riforme coraggiose che promuovano l’uguaglianza nell’assistenza»
La salute a 360°. Cittadinanzattiva incontra Speranza: «Progettare una nuova idea del Ssn del futuro»
L’evento è il primo di tre momenti di confronto e analisi su alcuni temi prioritari per Cittadinanzattiva in vista del Congresso nazionale
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 9 aprile, sono 133.963.482 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 2.902.328 i decessi. Ad oggi, oltre 710,84 milioni di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata d...
Salute

Vaccini, mai più dosi avanzate: come funzionano le “liste di sostituti” in Lombardia, Lazio e Campania

Le chiamano "panchine", sono le liste straordinarie che le Regioni utilizzano per ottimizzare le dosi dopo l'ordinanza di Figliuolo. Ma chi rientra tra coloro che verranno contattati?
di Federica Bosco e Gloria Frezza
Salute

Terapia domiciliare anti-Covid, guida all’uso dei farmaci

Antivirali, antitrombotici, antibiotici e cortisone: facciamo chiarezza con gli esperti della SIMG (Società Italiana di Medicina Generale) ed il dirigente medico in Medicina Interna presso l&rs...