Salute 20 Dicembre 2018 17:42

“Natale al Gemelli”, una grande festa di solidarietà con i personaggi dello spettacolo

Giunta alla sesta edizione, l’iniziativa sociale dell’ospedale romano ha unito vip, studenti, volontari, medici e pazienti lanciando un messaggio di forza, speranza e affetto soprattutto ai più piccoli

“Natale al Gemelli”, una grande festa di solidarietà con i personaggi dello spettacolo

Una giornata all’insegna della gioia, dell’affetto e della speranza. Adriana Volpe, Fabio Frizzi e Myriam Fecchi hanno condotto la sesta edizione di “Natale al Gemelli”, l’evento solidale promosso dalla Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli IRCCS e ideato dal dottor Giorgio Meneschincheri, responsabile dell’Ufficio Relazioni Esterne ed Eventi, in collaborazione con numerose associazioni di volontariato che operano nei reparti dell’ospedale.

Da Mara Venier al comico Antonio Giuliani, dall’attore Sebastiano Somma a Nicola Piovani, passando per Massimo Boldi, Maria Grazia Cucinotta e tanti altri protagonisti della televisione e dello spettacolo hanno partecipato all’iniziativa con grande allegria e disponibilità. Si sono fermati a scattare selfies insieme ai degenti, in particolare ai più piccoli e ai loro familiari, ma anche a medici, operatori sanitari, clown dottori e associazioni di volontariato e studenti dei corsi di laurea della facoltà di Medicina.

«È un dovere essere qua, è bello regalare un sorriso, a volte le cose semplici sono le più belle – ha commentato sincera Maria Venier a Sanità Informazione – fare una foto con noi, regalare un momento di gioia che ricorderanno a noi non costa niente ma per loro è tanto».

«Ho deciso di partecipare a questa iniziativa del Gemelli perché mi dà gioia, semplicemente questo – ha aggiunto Sebastiano Somma -. Sono momenti di condivisione: per la gente è bello avere la possibilità di interagire con un personaggio dello spettacolo che amano, seguono o detestano e poi cominciano ad amare o viceversa. È anche un arricchimento personale perché si conoscono tante realtà di malattia molto serie» ha sottolineato.

Per Adriana Volpe, l’evento del Gemelli è stato «un modo per incontrare tante persone: pazienti, medici, infermieri e cercare di strappare un sorriso. L’obiettivo è abbracciare tutti i pazienti dell’ospedale. È un momento di festa, in cui ci si scambiano agli auguri, Babbo Natale ha già anticipato qualche regalo ai bambini con una bellissima slitta piena di doni. Noi portiamo il nostro sorriso, i nostri racconti e cerchiamo sul palco, con l’aiuto di tanti amici di creare un “racconto natalizio” un modo per stare insieme e in compagnia nei giorni di festa.

Per i piccoli pazienti che non hanno potuto raggiungere la Hall, i personaggi dello sport e gli artisti presenti hanno visitato i reparti accompagnati dai volontari della Croce Rossa Italiana oltre ai “Supereroi con la flebo”, gli Zampognari abruzzesi, i personaggi Disney e Babbo Natale portando regali e felicità per tutti.

In aggiunta a tutto questo, le Associazioni che operano all’interno dell’ospedale Gemelli (A.G.O.P. Onlus, A.Vo.G., Coccinelle per l’Oncologia Pediatrica Onlus, Croce Rossa Italiana, FSHD Italia Onlus, GENE per la Neurochirurgia Infantile, Susan G. Komen Italia, Lollo 10, Sale in Zucca, Associazione Italiana Sindrome X-Fragile Sezione Lazio, Soccorso Clown, Associazione Andrea Tudisco Onlus, U.N.I.T.A.L.S.I., Make-A-Wish Italia Onlus) hanno allestito anche il Mercatino di Natale con tante idee regalo preparate da bambini e volontari che ha riscontrato un grande successo.

Articoli correlati
Covid, 300 i medici caduti. Anelli (Fnomceo): «Basta chiamarci eroi, chiediamo rispetto. Vaccinare ora tutti i medici»
«È inaccettabile vedere persone che non svolgono un'attività così rischiosa essere sottoposte al vaccino e osservare una larga parte della professione medica non ancora vaccinata - constata Anelli -. A tutti i medici va garantita la vaccinazione, senza distinguo inutili e ingiusti»
Covid-19, 131 mila contagi sul lavoro denunciati all’Inail nel 2020. Infermieri, OSS e medici i più colpiti
Il report mensile elaborato dall’Inail rileva, al 31 dicembre, un aumento di quasi 27mila casi rispetto alla fine di novembre (+25,7%). Un quarto dei decessi nel settore della sanità e assistenza sociale
Psicologia a portata di click: realtà virtuale e app contro lo stress da Covid-19
Lo psicologo: «Con l’utilizzo di visori per la realtà virtuale portiamo medici e operatori sanitari, impegnati in prima linea nella lotta al coronavirus, nei luoghi dove sono stati felici. Per tutti gli italiani c’è Sygmund, un’app per consulenze psicologiche online ed immediate»
di Isabella Faggiano
Sla, sì unanime della Camera per tre mozioni a sostegno di pazienti e familiari
Ogni anno 2 mila nuove diagnosi di Sclerosi laterale amiotrofica. Governo impegnato a creare Registro nazionale e ad assicurare l'accesso permanente delle associazioni dei pazienti ai tavoli istituzionali. Soddisfatta la deputata della Lega Arianna Lazzarini, la prima a presentare una mozione sul tema: «Maggioranza ed esecutivo si sono impegnati, su questi temi non bisogna dividersi. Ora lotta a burocrazia»
Covid-19, la grande fuga dagli ospedali. Il sondaggio di Anaao-Assomed
Solo il 54% dei medici si vede ancora in un ospedale pubblico tra due anni e il 75% ritiene che il proprio lavoro non sia stato valorizzato. Più positivo il giudizio dei dirigenti sanitari (biologi, chimici, fisici, psicologi, farmacisti)
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 26 gennaio, sono 99.755.496 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 2.141.228 i decessi. Ad oggi, oltre 68,41 milioni di persone sono state vaccinate nel mondo. Mappa elaborata dalla Johns H...
Voci della Sanità

Covid-19, professori di Yale condividono terapia domiciliare “made in Italy”

«Il nostro Paese ancora oggi non dispone di un adeguato schema terapeutico condiviso con i medici che hanno curato a domicilio e in fase precoce la malattia» spiega l'avvocato Erich Grimaldi, Presid...
Lavoro

Medici di famiglia vaccinatori, Scotti (Fimmg): «Impensabile coinvolgerci a queste condizioni»

Il Segretario Nazionale si scaglia contro la mancanza di programmazione: «Per noi nessun fondo in Finanziaria, ma non esiste vaccinazione di massa senza medicina del territorio»