Salute 20 Dicembre 2018 17:42

“Natale al Gemelli”, una grande festa di solidarietà con i personaggi dello spettacolo

Giunta alla sesta edizione, l’iniziativa sociale dell’ospedale romano ha unito vip, studenti, volontari, medici e pazienti lanciando un messaggio di forza, speranza e affetto soprattutto ai più piccoli

“Natale al Gemelli”, una grande festa di solidarietà con i personaggi dello spettacolo

Una giornata all’insegna della gioia, dell’affetto e della speranza. Adriana Volpe, Fabio Frizzi e Myriam Fecchi hanno condotto la sesta edizione di “Natale al Gemelli”, l’evento solidale promosso dalla Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli IRCCS e ideato dal dottor Giorgio Meneschincheri, responsabile dell’Ufficio Relazioni Esterne ed Eventi, in collaborazione con numerose associazioni di volontariato che operano nei reparti dell’ospedale.

Da Mara Venier al comico Antonio Giuliani, dall’attore Sebastiano Somma a Nicola Piovani, passando per Massimo Boldi, Maria Grazia Cucinotta e tanti altri protagonisti della televisione e dello spettacolo hanno partecipato all’iniziativa con grande allegria e disponibilità. Si sono fermati a scattare selfies insieme ai degenti, in particolare ai più piccoli e ai loro familiari, ma anche a medici, operatori sanitari, clown dottori e associazioni di volontariato e studenti dei corsi di laurea della facoltà di Medicina.

«È un dovere essere qua, è bello regalare un sorriso, a volte le cose semplici sono le più belle – ha commentato sincera Maria Venier a Sanità Informazione – fare una foto con noi, regalare un momento di gioia che ricorderanno a noi non costa niente ma per loro è tanto».

«Ho deciso di partecipare a questa iniziativa del Gemelli perché mi dà gioia, semplicemente questo – ha aggiunto Sebastiano Somma -. Sono momenti di condivisione: per la gente è bello avere la possibilità di interagire con un personaggio dello spettacolo che amano, seguono o detestano e poi cominciano ad amare o viceversa. È anche un arricchimento personale perché si conoscono tante realtà di malattia molto serie» ha sottolineato.

Per Adriana Volpe, l’evento del Gemelli è stato «un modo per incontrare tante persone: pazienti, medici, infermieri e cercare di strappare un sorriso. L’obiettivo è abbracciare tutti i pazienti dell’ospedale. È un momento di festa, in cui ci si scambiano agli auguri, Babbo Natale ha già anticipato qualche regalo ai bambini con una bellissima slitta piena di doni. Noi portiamo il nostro sorriso, i nostri racconti e cerchiamo sul palco, con l’aiuto di tanti amici di creare un “racconto natalizio” un modo per stare insieme e in compagnia nei giorni di festa.

Per i piccoli pazienti che non hanno potuto raggiungere la Hall, i personaggi dello sport e gli artisti presenti hanno visitato i reparti accompagnati dai volontari della Croce Rossa Italiana oltre ai “Supereroi con la flebo”, gli Zampognari abruzzesi, i personaggi Disney e Babbo Natale portando regali e felicità per tutti.

In aggiunta a tutto questo, le Associazioni che operano all’interno dell’ospedale Gemelli (A.G.O.P. Onlus, A.Vo.G., Coccinelle per l’Oncologia Pediatrica Onlus, Croce Rossa Italiana, FSHD Italia Onlus, GENE per la Neurochirurgia Infantile, Susan G. Komen Italia, Lollo 10, Sale in Zucca, Associazione Italiana Sindrome X-Fragile Sezione Lazio, Soccorso Clown, Associazione Andrea Tudisco Onlus, U.N.I.T.A.L.S.I., Make-A-Wish Italia Onlus) hanno allestito anche il Mercatino di Natale con tante idee regalo preparate da bambini e volontari che ha riscontrato un grande successo.

Articoli correlati
Covid-19, D’Amato: «Il Natale sarà migliore. Ammonizione per chi supera i 180 giorni dal vaccino»
Il Lazio si difende dalla quarta ondata con più posti letto, terze dosi e anticorpi monoclonali. D’Amato: «Niente zona gialla ma mantenere alta l’attenzione»
«Legittimo l’obbligo vaccinale per il personale sanitario», Consiglio di Stato boccia ricorso medici
Respinta l'istanza presentata da medici e farmacisti del Friuli-Venezia Giulia. Per i giudici l’obbligo vaccinale «non si fonda solo sulla relazione di cura e fiducia tra paziente e personale sanitario, ma anche sul più generale dovere di solidarietà che grava su tutti i cittadini»
Crisi sistema emergenza territoriale, le soluzioni del 78° congresso nazionale Fimmg
Fimmg Es lancia la propria proposta per rivedere le modalità di accesso al Sistema di Emergenza Sanitaria Territoriale
Isole senza sanitari, Donigaglia (Anspi): «Manca il 25% del personale. Servono incentivi economici»
Il presidente dell’Associazione nazionale sanitaria delle piccole isole: «Le isole sono territori poco appetibili perché costa raggiungerle e viverci. Le scarse casistiche di prestazioni e interventi chirurgici compromettono la preparazione sul campo e la possibilità di far carriera»
di Isabella Faggiano
Responsabilità del medico in caso di omessa informazione
Novità sul consenso informato, grazie ad una recente sentenza della Corte di Cassazione. Quando è responsabile il medico?
di Riccardo Cantini, intermediario assicurativo (Iscrizione RUI di IVASS: E000570258)
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 7 dicembre, sono 266.517.100 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 5.263.777 i decessi. Ad oggi, oltre 8,22 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Ecm

Proroga ECM in scadenza, De Pascale (Co.Ge.A.P.S.): «Inviate agli Ordini posizioni formative degli iscritti»

Il presidente del Consorzio Gestione Anagrafica Professioni Sanitarie a Sanità Informazione: «Pronti ad affrontare fine proroga, poi Ordini valuteranno che azioni intraprendere con inadem...