Salute 7 Maggio 2020 14:15

L’esercito del benessere a domicilio. Tre step per ritrovare la salute: nutrizione sana, attività fisica e supporto psicologico

Si chiama “Il benessere a casa tua” ed è un servizio gratuito a disposizione dei cittadini, nato durante il lockdown, ma che punta a sostenere gli italiani anche nella fase 2 dell’emergenza. Inaugurato in Friuli Venezia Giulia, esteso in Lombardia, ora mira ad un’espansione nazionale

di Isabella Faggiano

Come dei soldati hanno unito le proprie forze e le hanno messe al servizio dei cittadini. Medici, nutrizionisti, personal trainer, consulenti informatici, psicologi e pedagogisti hanno formato un “esercito del benessere” per combattere,  ognuno con le proprie competenze, sedentarietà e cattive abitudini alimentari.

Un servizio gratuito a disposizione dei cittadini, nato durante il lockdown, ma che punta a sostenere gli italiani anche nella fase 2 dell’emergenza: «Quando è scoppiata la pandemia da Covid-19 – racconta Marta Ciani, biologa nutrizionista e fondatrice del progetto “Il benessere a casa tua” – abbiamo deciso di mettere la nostra professionalità al servizio di chiunque ne avesse bisogno, fornendo una guida per il mantenimento della salute psico-fisica: dai consigli per mantenersi in forma con lo sport, alle indicazioni nutrizionali per seguire una dieta sana, fino al supporto psicologico per rimanere in equilibrio emotivo». Ottenere l’aiuto dei professionisti è semplice: «Abbiamo instaurato una collaborazione con le amministrazioni locali, che sono diventate il tramite tra noi e i cittadini», spiega Ciani.

Uno dei primi obiettivi è educare le famiglie a mangiare sano «ancora di più – sottolinea la nutrizionista – in questo periodo in cui le vite di tutti sono diventate molto più sedentarie. Innanzitutto, abbiamo costruito un piano nutrizionale settimanale equilibrato, adatto ad una persona in salute, dal quale è possibile anche estrapolare una lista della spesa settimanale, completa dei prodotti e grammature necessarie. Il tutto a misura di chi potrebbe usufruirne: dal single alla coppia, dalla famiglia con bambini a quella con figli adolescenti».

LEGGI ANCHE: COVID-19, FASE 2. L’ESPERTO: «ECCO I CIBI PER REINTEGRARE LA VITAMINA D DOPO LA QUARANTENA»

E per rispettare il vecchio detto “mens sana in corpore sano”, tra i soldati del benessere non mancano nemmeno psicologi e psicoterapeuti «disposti ad offrire una consulenza a chiunque ne sentisse la necessità – dice l’ideatrice del progetto -, ovviamente gratuita ed online. I personal trainer, partner dell’iniziativa, invece organizzano sessioni virtuali di ginnastica funzionale, in giornate e orari da definirsi in base alle richieste delle famiglie».

Il progetto coinvolge proprio tutta la famiglia, nonni e bambini compresi: «Per gli anziani abbiamo ideato un corso a distanza per istruirli nell’utilizzo delle nuove tecnologie, così da poter gestire in modo autonomo comunicazione virtuale e videochiamate e sentirsi meno soli. Ai più piccoli, invece – aggiunge Ciani – abbiamo dedicato numerose attività ludiche che potessero riempire le loro giornate al temine delle lezioni scolastiche online: corsi facilitati di cucina e pillole dedicate al gioco ed alla salute».

L’iniziativa, attiva da alcuni mesi in Friuli Venezia Giulia, ha ottenuto anche il patrocinio della regione Lombardia. Ora, i soldati del benessere vorrebbero reclutare nuove leve: «L’obiettivo per il prossimo futuro è quello di riuscire ad esportare “Il benessere a casa tua” anche nelle altri regioni italiane, attraverso l’adesione di professionisti ed enti pubblici che vogliano mettere gratuitamente a disposizione le proprie competenze per il sostegno di chi rischia di cadere e di non riuscire ad affrontare, senza gravi conseguenze – conclude l’esperta – questo periodo così delicato delle nostre vite».

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SANITÀ INFORMAZIONE PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO

Articoli correlati
I benefici della camminata veloce: con 30 minuti al giorno si punta a vivere 20 anni in più
Ione Acosta, giovane trainer dei vip: «Anche per l’allenamento più strutturato è sufficiente mezz’ora affinché il corpo possa beneficiarne senza subirne lo stress»
di Isabella Faggiano
Bambini e tablet: ecco perché i genitori non sanno dire di no
Le regole dello psicologo: «Non usare i device poco prima di andare a dormire, concederne l’utilizzo in interazione con l’adulto, monitorare i contatti virtuali»
di Isabella Faggiano
Covid-19 e viaggi in crociera: come cambiano i comportamenti e il ruolo dello psicologo
di Francesca Andronico, Andrea Olivieri, Gaida Alfei
di Francesca Andronico, Andrea Olivieri, Gaida Alfei
Isolamento e solitudine: un rischio per la salute
di Stefania Tempesta, psicologa Odp Lazio
di Stefania Tempesta, psicologa Odp Lazio
Logopedia neonatale: così si passa dall’alimentazione artificiale alla naturale
Panizzolo (logopedista): «Imparare ad alimentarsi per via orale è uno dei criteri raccomandati per le dimissioni dalla Tin. Durante i follow-up periodici necessario il controllo logopedico per monitorare l’evoluzione cognitiva, comunicativa e linguistica del bambino»
di Isabella Faggiano
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 27 settembre, sono 231.857.764 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 4.748.539 i decessi. Ad oggi, oltre 6,08 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Formazione

Punteggi anonimi per il test di Medicina 2021, a qualcuno non tornano i conti

Si confrontano i punteggi anonimi del test di Medicina 2021 e si fanno le prime previsioni sulla soglia minima per entrare, che oscilla tra due cifre. Intanto in molti lamentano di non aver ricevuto i...
Lavoro

Rinnovo contratto sanità, Ferruzzi (Cisl): «Pugno di ferro su adeguamento salariale e revisione classificazione personale»

Tavolo tecnico convocato per il 21 settembre 2021. Dopo due incontri estivi si entra nel vivo della trattativa con le controproposte dei sindacati
di Isabella Faggiano