Salute 11 Ottobre 2022 16:19

Bonus psicologo: oltre 340mila richieste, ma i fondi ci sono solo per 1 su 10

Boom di richieste per il bonus psicologo, ma solo il 12 per cento riuscirà a ottenerlo. Le risorse disponibili sono infatti insufficienti

Bonus psicologo: oltre 340mila richieste, ma i fondi ci sono solo per 1 su 10

Anche se ci sono ancora più di 10 giorni di tempo per inviare la domanda per il bonus psicologo, le richieste registrate fino ad oggi sono numerosissime: oltre 340mila quelle arrivate finora al portale dell’Inps. Già troppe per poterle soddisfare tutte, nonostante i fondi inizialmente previsti siano stati aumentati da 10 milioni di euro a 25 milioni di euro. Così si può già stimare che solo poco più di una richiesta su 10 sarà soddisfatta. Per le altre non ci sono risorse.

Per il bonus precedenza a chi ha l’Isee più basso

Appena dopo la scadenza del 24 ottobre l’Inps dovrebbe redigere le graduatorie finali per le singole regioni, suddivise in base alla residenza del richiedente. I pochi «fortunati» vincitori potranno accedere al contributo che può arrivare fino a 600 euro. L’Inps accoglierà le domande fino a che saranno disponibili le risorse e il beneficio sarà erogato in base all’ordine di arrivo della domanda, prioritariamente alle persone con Isee più basso. In pratica chi è arrivato prima nell’invio della domanda e può esibire una situazione reddituale e patrimoniale più bassa avrà la precedenza. Alla fine, in base alle risorse disponibili, solo circa circa 41.500 italiani cioè il 12% di chi ha fatto domanda riuscirà a ottenere il bonus.

Il 60% delle richieste arrivano dai giovani under 30

Probabilmente nessuno si aspettava un così alto numero di richieste a un bonus previsto per tutte quelle persone con disagio psicologico (depressione, ansia, stress) esploso a causa dell’emergenza pandemica. Le maggiori richieste d’aiuto sono arrivate dai giovani. Delle circa 340mila domande arrivate all’Inps ben il 60 per cento riguarda persone con un’età inferiore ai 30 anni. «I giovani sono stati particolarmente colpiti», commenta la commissaria Ue Mariya Gabriel. «Hanno visto le loro vite sconvolte. Dobbiamo sostenerli con interventi concreti», conclude.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Ricoveri ospedalieri, gli standard assistenziali sono stati rispettati con la pandemia? Il confronto tra 2020 e 2019
In base a un'indagine di www.doveecomemicuro.it nel 2020 è calata, per molti indicatori, la percentuale di ospedali in linea con le soglie minime di volume di attività fissate dalle autorità ministeriali: una conseguenza del crollo dei ricoveri dovuto alla pandemia da Covid-19
Usa: nel 2021 suicidi in aumento dopo più di 2 anni di declino
Lo scorso anno, negli Stati Uniti, 47.646 persone sono morte per suicidio. Secondo un nuovo rapporto dei Centers for Disease Control and Prevention americani, nel 2021 si è verificato un decesso per suicidio ogni 11 minuti. Questo, secondo gli esperti, potrebbe dipendere dalla pandemia
La pandemia ha cambiato le nostre personalità?
Una nuova ricerca suggerisce che siamo meno aperti, piacevoli e coscienziosi. Ma possiamo tornare a come eravamo prima?
di Stefano Piazza
Nel mondo oltre 10 milioni di bambini orfani per la pandemia
A causa della pandemia, oggi nel mondo ci sono circa 10 milioni e mezzo di bambini senza genitori o tutori. L'allarme è stato lanciato da uno studio internazionale, secondo cui servono interventi urgenti
I nuovi virus che spaventano la comunità scientifica internazionale
Dal poliomavirus LsPyV KY187 alla febbre del pomodoro. Le preoccupazioni degli esperti
di Stefano Piazza
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Dalla Redazione

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Ad oggi, 6 dicembre 2022, sono 645.938.366 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.642.462 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE. I casi in Italia L’ultimo bollettino di...
Covid-19, che fare se...?

Se ho avuto il Covid-19 devo fare lo stesso la quarta dose?

Il secondo booster è raccomandato anche per chi ha contratto una o più volte il virus responsabile di Covid-19. Purché la somministrazione avvenga dopo almeno 120 giorni dall'esit...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono gli effetti collaterali della quarta dose?

Gli effetti collaterali dell'ultimo richiamo di Covid-19 sono simili a quelli associati alle dosi precedenti: un leggero gonfiore o arrossamento nel punto di iniezione, stanchezza e mal di testa