Salute 21 Gennaio 2022 16:00

Incidenza e occupazioni in terapia intensiva stabili, sette Regioni a rischio alto. I dati del nuovo Report Iss

Sale il tasso di occupazione delle aree mediche e aumenta il numero dei casi rilevati attraverso il tracciamento dei contatti. Rt in diminuzione ma ancora sopra la soglia epidemica

Incidenza e occupazioni in terapia intensiva stabili, sette Regioni a rischio alto. I dati del nuovo Report Iss

Si stabilizza l’incidenza settimanale a livello nazionale: stando ai dati del flusso provenienti dal Ministero della Salute, tra il 14 e il 20 gennaio si attesta su 2.011 ogni 100mila abitanti (tra il 7 e il 13 gennaio era 1.988 su 100mila). L’Rt medio calcolato sui casi sintomatici tra il 22 dicembre dello scorso anno e il 4 gennaio è stato pari a 1,31, in diminuzione rispetto alla settimana precedente ma ancora al di sopra della soglia epidemica. Lo stesso andamento si registra per l’indice di trasmissibilità basato sui casi con ricovero ospedaliero: Rt a 1,01 (11 gennaio 2022) contro Rt a 1,2 (4 gennaio 2022). Questi alcuni dati provenienti dall’ultimo report dell’Istituto superiore di sanità, il quale sottolinea però «che diverse Regioni/PPAA hanno segnalato problemi nell’invio dei dati del flusso individuale e non si può escludere che tali valori possano essere sottostimati». Alla luce di questi dati, Puglia e Sardegna passano in giallo, mentre Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Piemonte e Sicilia in arancione.

Sale occupazione aree mediche, stabili ricoveri in terapia intensiva

Stabile il tasso di occupazione in terapia intensiva: secondo la rilevazione giornaliera del Ministero della Salute aggiornata al 20 gennaio, è al 17,3% contro il 17,5% del 13 gennaio. Sale però il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale, arrivando al 31,6% contro il 27,1% di una settimana fa.

La situazione delle Regioni e Provincie autonome

Sono sette le Regioni o Provincie autonome ad essere considerate a rischio alto secondo il DM del 30 aprile 2020, di cui 3 a causa dell’impossibilità di valutazione per incompletezza dei dati inviati. Undici quelle classificate a rischio moderato. Tra queste, cinque sono ad alta probabilità di progressione a rischio alto. Sono solo tre, infine, le Regioni classificate a rischio basso.

Aumenta numero casi rilevati attraverso tracciamento contatti

Rimane stabile il numero di nuovi casi Covid non associati a catene di trasmissione (658.168 contro 649.489 della settimana precedente). La percentuale dei casi rilevati attraverso l’attività di tracciamento dei contatti è in leggero aumento (15% rispetto al 13% della scorsa settimana). È in diminuzione la percentuale dei casi rilevati attraverso la comparsa dei sintomi (41% contro 48%) mentre aumenta la percentuale di casi diagnosticati attraverso attività di screening (44% contro 39%).

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Dopo quanto tempo ci si può ammalare di nuovo di Covid-19?
Gli studi indicano che le reinfezioni con Omicron sono più frequenti. Una ricerca suggerisce un intervallo tra i 90 e i 640 giorni, un'altra tra i 20 e i 60 giorni
DL Riaperture, via libera dalla Camera. Cosa cambia per mascherine, isolamento, green pass e obbligo vaccinale
Il provvedimento recepisce la fine dello stato di emergenza. Prorogato lo smart working per i lavoratori fragili. Medici in quiescenza potranno continuare a ricevere incarichi di lavoro autonomo
di Francesco Torre
Epatiti misteriose, il microbiologo: «Adenovirus resta indiziato numero 1, non si esclude correlazione con Sars-CoV-2»
Il responsabile di Microbiologia del Bambino Gesù sulle epatiti virali acute nei bambini: «Lockdown e mascherine potrebbero aver scatenato un debito immunitario». Quali sono i sintomi da tenere d'occhio
Un test Covid fai da te può essere utilizzato anche se scaduto?
Alcuni test anti-Covid fai da te potrebbero essere utilizzati oltre la data di scadenza, Basta controllare sul sito dell'azienda produttrice
Donna si ammala di Covid-19 due volte in 20 giorni, è record
In Spagna è stato documentato il caso di una donna che ha contratto Covid-19 due volte in 20 giorni
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 27 maggio, sono 527.841.227 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.284.538 i decessi. Ad oggi, oltre 11,48 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Salute

Vaiolo delle scimmie, la “profezia” di Bill Gates e il bioterrorismo

Bill Gates aveva parlato pubblicamente del rischio di future pandemia e di bioterrorismo, facendo riferimento a possibili attacchi con il vaiolo. Spazio per nuove teorie del complotto
Cause

Medici specializzandi, apertura della Cassazione su prescrizione, rivalutazione interessi e borse di studio

Due ordinanze della Cassazione riaprono la vertenza, con udienza pubblica. L’avvocato Tortorella: «La giurisprudenza può rivedere le sue posizioni in senso più favorevole ai ...