Salute 28 giugno 2016

Grafica rivoluzionata e nuovi contenuti, ecco come cambia Sanità Informazione

Più spazio alla sanità territoriale, maggiore interazione con i lettori e dialogo con gli Ordini sempre più diretto. Così Sanità Informazione si rifà il look…

Immagine articolo

Benvenuti nel futuro. Da oggi inizia ufficialmente una nuova avventura per Sanità Informazione. La testata di riferimento per tanti medici italiani, e non solo, cambia. Una nuova veste grafica, una nuova filosofia di fruizione, un nuovo approccio alle notizie del mondo della sanità, del lavoro, della formazione, dei diritti. È stato un lungo periodo di ascolto e di elaborazione quello che ci ha portato in questi mesi a pensare, e ripensare, un portale che negli ultimi anni ha saputo affermarsi con caratteristiche molto peculiari nel panorama dell’informazione. È stata la voce dei tanti medici (sono più che raddoppiati gli utenti unici nell’ultimo anno) a suggerire innovazioni e correzioni di rotta da un lato e a rafforzare e consolidare i punti forti dall’altro.

È così che, mantenendo una grande pulizia grafica e un’impostazione ordinata e fruibile, Sanità Informazione ora ha una divisione più precisa tra l’area delle notizie e degli approfondimenti e quella, sulla destra, dedicata agli interventi istituzionali, alle rubriche e all’interazione con Twitter. Uno spazio, questo, che oltre ad ospitare la “voce” del Ministero della Salute, si arricchirà di nuove collaborazioni fisse come quella con i veterinari della Società Italiana di Medicina Veterinaria Preventiva e, in prospettiva, vuole essere un luogo sempre aperto al dibattito e al confronto con interventi di OMCeO, sindacati, società scientifiche, università, associazioni e singoli medici. Con la stessa filosofia di apertura è nata anche la nuova grande e “colorata” sezione Meteo Sanità: un modo dinamico e, speriamo, efficace per segnalare con un bel sole spendente le tante notizie territoriali positive che rendono il nostro sistema sanitario un orgoglio tutto italiano e con qualche nuvoletta le notizie meno belle che arrivano da città e regioni.

Ma le novità di www.sanitainformazione.it (anche l’indirizzo è cambiato ed è molto più diretto) sono tantissime e lasciamo ai lettori la curiosità di scoprirle una ad una: dalle nuove sezioni foto e video gallery alla nuova ed efficacissima newsletter settimanale. Basta solo qui accennare al fatto che quello che vi trovate a navigare è il primo sito sulla sanità completamente “responsive” (o responsivo, usando un arcaismo italiano), che per i meno avvezzi vuol dire che si adatta perfettamente alla lettura su ogni formato di tablet e smartphone tanto usati, dati alla mano, dai “nostri” camici bianchi. Dunque non ci resta che augurarvi buona lettura e buon futuro…

Articoli correlati
Festività, stravizi alimentari e fake news: ecco le 5 diete più cliccate a dicembre
Dalla dieta chetogenica alla Dukan, passando per quella del ghiaccio: nel mese delle “abbuffate” gli italiani non rinunciano al Dottor Google. Lo rivela l’analisi di Consulcesi Club in collaborazione con Sanità Informazione. La dottoressa Serena Missori, endocrinologa e nutrizionista, svela i segreti detox per godersi il Natale e spiega: «Per contrastare la ‘concorrenza sleale’ di Google i medici devono essere formati»
Come formare pazienti “esperti”? Ecco il corso promosso dall’Accademia dei Pazienti Onlus -EUPATI Italia
Dominique Van Doorne (Vice presidente Accademia Pazienti Onlus): «Il paziente , oggi, diventa sempre più attivo non solo nel proprio processo di salute, ma anche nelle politiche sanitarie. È lui che ha l’esperienza della malattia, ne sa molto più del ricercatore, dello sperimentatore e del legislatore
È on-line Respiro.News, il nuovo spazio web pieno di notizie per star bene e servizi per il cittadino
«La tendenza del cittadino ad affidarsi al web nella ricerca di informazioni su sintomi, patologie e specialisti del settore è sempre più diffusa. Si tratta di un fenomeno dai toni allarmanti e va certamente arginato». Con queste parole, la Sintex lancia Respiro.News uno spazio web rivolto al cittadino volto a fornire un’informazione validata scientificamente riguardo le principali […]
Diritti dei medici e novità legislative: istituzioni a confronto in Senato
Il 18 settembre Sanità Informazione organizza un confronto con i principali esponenti del mondo politico e sanitario sui principali problemi dei camici bianchi alla luce delle ultime novità giuridiche e delle più recenti sentenze che interessano il settore. Coinvolti giuristi, membri del Governo ed esponenti di tutti gli schieramenti parlamentari
Ex specializzandi, a Roma il primo convegno nazionale dedicato al diritto al risarcimento e alla prescrizione
Il 18 settembre alle ore 9.30, presso il Senato della Repubblica – Sala Capitolare del Chiostro di Santa Maria sopra Minerva a Roma – si terrà il primo convegno nazionale dedicato alla formazione medica specialistica organizzato da Sanità Informazione.  La conferenza stampa di presentazione all’evento verterà sul “Diritto al risarcimento e prescrizione: limiti ed opportunità nel diritto comunitario […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

Formazione ECM, tutte le novità 2019: dall’aggiornamento all’estero alla certificazione

Un dovere sentito sempre più come opportunità professionale. Ecco, in una rapida carrellata, i principali cambiamenti che hanno investito negli ultimi anni il sistema dell’Educazione Continua in M...
Politica

Deroga iscrizione Ordini, Beux (TSRM e PSTRP): «Condividiamo obiettivi ma così si rischia sanatoria. In decreti attuativi si ponga rimedio o faremo da soli»

Il provvedimento inserito in legge di Bilancio prevede che chi ha lavorato 36 mesi negli ultimi 10 anni possa continuare ad esercitare anche senza i titoli per iscriversi al maxi Ordine delle professi...
Politica

Deroga iscrizione Ordini, la bocciatura dei fisioterapisti. Tavarnelli (Aifi): «Si riaprano i percorsi di equivalenza già previsti dalla legge 42 del ’99»

Il presidente Aifi: «Senza un passo indietro si rischia una sanatoria globale, una grande confusione per il cittadino ed una scarsissima tutela della sua salute»
di Isabella Faggiano