Salute 24 Luglio 2019 15:00

Franco Di Mare si racconta: «Sono stato un caregiver per i miei genitori malati»

«Essere caregiver è qualcosa di più rispetto allo stato sociale, rispetto al welfare, perché nessuno come un parente riesce a stare vicino», il racconto del giornalista e conduttore televisivo Franco Di Mare

Sono padri e madri che assistono un figlio malato oppure con disabilità. O, all’inverso, figli alle prese con i propri genitori anziani, ma anche fratelli o sorelle in aiuto di un familiare fragile. Si tratta dei caregiver, un termine anglossassone che indica letteralmente “colui che si prende cura”.

In Italia, secondo i dati Istat, sono oltre il 17% della popolazione. La maggior parte dei quali assistono familiari con demenza. I caregiver sono per la maggioranza donne, ma non manca una componente maschile. Tutti possono trovarsi alle prese con il ruolo di caregiver, come ci racconta il giornalista e conduttore televisivo Franco Di Mare.

LEGGI ANCHE: CAREGIVER: ONDA E FARMINDUSTRIA INSIEME PER SOSTENERE ‘L’ESERCITO SILENZIOSO’

«Ho avuto due genitori ammalati e io sono stato il loro caregiver – ha raccontato ai microfoni di Sanità Informazione, il giornalista Franco Di Mare in occasione della premiazione del concorso “A fianco del coraggio” -. Essere caregiver è qualcosa di più rispetto allo stato sociale, rispetto al welfare, perché nessuno come un parente riesce a stare vicino. Certo se ci fosse il sostegno ancora un po’ più vicino dello Stato, se ci fosse una vicinanza in più del welfare non sarebbe male. Ma i caregiver in questo Paese sono una delle risorse più preziose che ci siano».

Un terzo elemento imprescindibile per l’assistenza al paziente è sicuramente la figura del medico, fondamentale anello di congiunzione tra il malato e la figura del caregiver. «I medici sono il mediatore straordinario e più importante che ci sia. Tra le esigenze del paziente e il caregiver improvvisato a volte, che non sa nulla della malattia e tutto deve imparare. Il rapporto tra medico, paziente e caregiver – conclude Di Mare – è fondamentale. È quell’asset, quel tassello che chiude il mosaico».

Articoli correlati
Assistenza al paziente e percorsi assistenziali: il progetto del Fatebenefratelli
Per assistere in maniera ottimale i pazienti è necessario costruire dei percorsi assistenziali condivisi tra tutti gli specialisti che ruotano intorno a una determinata patologia. È importante abbandonare l’autoreferenzialità e attivare la collaborazione tra le diverse figure sanitarie. È questo il principale obiettivo del progetto “I Percorsi assistenziali modificano gli esiti” che vede coinvolti gli […]
Caregiver, FISH e FAND incontrano ministra Erika Stefani: «Presto tavolo tecnico per sbloccare Ddl fermo in Senato»
«Occorre agire oltre che a livello economico, soprattutto a livello previdenziale ed assistenziale, in modo da garantire ai caregiver, di accedere ad un percorso pensionistico agevolato» sottolineano i presidenti Vincenzo Falabella e Nazaro Pagano
Vaccini, Paola Boldrini (Pd): «Regioni devono rispettare piano nazionale, governo monitori»
«Il piano vaccinale prevede una sequenza di categorie a partire dalle persone con elevata fragilità (secondo l'articolo 3 comma 3 della legge 104/92) e loro caregiver» ricorda la vice presidente della Commissione Sanità
Dl Sostegni, Matrisciano (Comm. Lavoro): «Dal decreto 100 milioni a Fondo inclusione disabili. Ora legge sui caregiver»
La presidente della commissione Lavoro di palazzo Madama, Susy Matrisciano, chiede «percorsi di inclusione sociale e di inserimento lavorativo e progetti mirati, anche nella Pubblica amministrazione»
Piano vaccinale, Esposito (WAidid): «Criteri discriminatori per alcune categorie di pazienti estremamente vulnerabili»
Sollevati alcuni «dubbi interpretativi» che «aumentano differenze tra Regioni. Esclusi molti disabili gravi e i loro caregivers»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 30 luglio, sono 196.654.595 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 4.199.164 i decessi. Ad oggi, oltre 4 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dall...
Covid-19, che fare se...?

Posso bere alcolici prima o dopo il vaccino anti-Covid?

Sbronzarsi nei giorni a cavallo della vaccinazione può compromettere la risposta immunitaria e, dunque, depotenziare gli effetti del vaccino?
Salute

Guida al Green pass, può essere revocato? Serve anche ai ragazzi? Le risposte di Cittadinanzattiva

Chi ne è esentato? E cosa deve fare chi è guarito? Intervista a Isabella Mori, Responsabile del servizio tutela di Cittadinanzattiva