Salute 8 Ottobre 2019

Farmacia dei servizi, il governatore lombardo Fontana: «Da noi è già realtà ma va ampliata per affrontare cronicità»

Il Presidente della Regione Lombardia è intervenuto al Congresso FarmacistaPiù insieme al ministro della Salute Speranza: «Noi non chiediamo maggiori risorse, ma di poter spendere i soldi che riceviamo nei comparti che riteniamo più importanti»

di Federica Bosco
Immagine articolo

La farmacia dei servizi che, secondo gli annunci del ministro della Salute Roberto Speranza potrebbe essere approvata a breve, è già una realtà in Lombardia. A rimarcarlo il presidente Attilio Fontana al VI congresso FarmacistaPiù tenutosi lo scorso weekend a Milano. Dinnanzi alla platea di Farmacista Più ha ribadito l’importanza della libera professione e di un nuovo concetto di farmacia sempre più digitale in uno scenario in cui le cronicità aumentano ed è richiesta maggiore assistenza sui territori.

LEGGI ANCHE: IL MINISTRO SPERANZA A FARMACISTA PIU’: «BASTA TAGLI ALLA SANITA’, SUBITO IL PATTO DELLA SALUTE E LA FARMACIA DEI SERVIZI»

«La farmacia dei servizi è una realtà nella nostra Regione – ha sottolineato Fontana – sta dando grandi prestazioni a favore dei nostri cittadini, ma noi la vogliamo ampliare perché con la riforma delle cronicità che stiamo attuando, crediamo che la partecipazione della farmacia sia fondamentale e, per poter continuare questa presa in carico del malato cronico, ci voglia e ci debba essere una grande collaborazione da parte delle farmacie».

Farmacisti che, secondo Fontana devono avere due tratti importanti: la fiducia e la capillarità sul territorio.

«Occorre poi ricordare che la Sanità è pubblica – ha ribadito il Presidente di Regione Lombardia – ma è anche importante, anzi fondamentale, la collaborazione del privato. Credo che con questo ministro si possano portare avanti dei grandi discorsi. Noi non chiediamo maggiori risorse, ma di poter spendere i soldi che riceviamo nei comparti che riteniamo più importanti. In Lombardia abbiamo le risorse, ma abbiamo le necessità di assumere medici. Purtroppo – ha aggiunto guardando negli occhi il Ministro Speranza – la finanziaria oggi lo impedisce e di conseguenza la gente si lamenta per le liste di attesa che si allungano e per la scarsa efficienza. Ecco, – ha concluso – questi sono punti di partenza dai quali noi non vogliamo e non possiamo prescindere, oggi siamo contenti di aver avuto la disponibilità del Ministro, ma ci auguriamo che le parole poi si trasformino in fatti!».

Articoli correlati
Dal fascicolo sanitario elettronico alla revisione delle norme sui concorsi, Speranza detta il programma durante il question time
Alla Camera dei Deputati, tra i temi affrontati anche l'adozione definitiva del decreto sulle Disposizioni anticipate di trattamento (Dat) e l'aumento delle borse di formazione inserito nel Patto della Salute 2020 in discussione
Carenza medici, Speranza: «Sì a valutare assunzioni ambulatoriali». Edilizia sanitaria: «Fare protocollo su sicurezza»
Il Ministro della Salute Roberto Speranza, che ha partecipato alla VI edizione delle 'Giornate del lavoro' della Cgil, ha commentato la proposta del sindacato Sumai di reperire personale tra gli specialisti ambulatoriali
Il camper #adessobasta fa tappa al Congresso FIMMG. Scotti: «Garantiamo l’assistenza anche nei piccoli centri»
VIDEO | Il mezzo ha al suo interno tutti gli strumenti di un moderno studio 3.0. In occasione del Congresso FIMMG siamo saliti a bordo per mostrarvelo
di Diana Romersi e Giulia Cavalcanti
Aggressioni, Speranza incontra Anelli (FNOMCeO) e il generale Lusi. Il Ministro: «Al più presto la legge»
Il Ministro della Salute ha partecipato alla prima riunione del 'Tavolo permanente di lavoro sulla sicurezza degli operatori sanitari'. «Il tavolo permanente - fa sapere Speranza- continuerà a lavorare»
Professioni sanitarie, Speranza incontra presidente maxi Ordine: «Valorizzarle partendo da articolo 32 Costituzione»
Il Presidente della Federazione degli Ordini  TSRM e PSTRP Alessandro Beux è stato ricevuto dal Ministro della Salute alla vigilia del primo Congresso nazionale che si svolgerà a Rimini dall’11 al 13 ottobre
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Cause

Ex specializzandi, Di Amato: «Scorrette le sentenze contrarie basate su prescrizione»

Dal convegno organizzato dall’università Luiss Guido Carli e Sanità Informazione, le ultime novità in tema di inadempimento del diritto UE da parte dell’Italia in ambito sanitario. Parlano i pr...
Università

Test medicina 2019, l’attesa è finita. La graduatoria è online

Il Miur ha pubblicato la graduatoria ufficiale nominativa nazionale e di merito che stabilisce chi ha superato la prova d’accesso ed è riuscito ad accedere alla Facoltà di Medicina. Per i tanti ch...
Salute

Professioni sanitarie, Beux (maxi Ordine): «Dal 1° ottobre possibile iscriversi agli elenchi speciali»

Il Presidente della Federazione degli Ordini TSRM e PSTRP annuncia l’attivazione sul portale della procedura per iscriversi: «I professionisti, iscrivendosi al relativo elenco speciale a esauriment...