Politica 7 Ottobre 2019

Il Ministro Speranza a Farmacista Più: «Basta tagli alla Sanità, subito il Patto della Salute e la Farmacia dei Servizi»

Il ministro della Salute Roberto Speranza annuncia: «Farmacia dei servizi andrà in conferenza delle Regioni già la prossima settimana, e io sono convinto che il disciplinare possa dare il via immediatamente a questa sperimentazione che ritengo molto importante»

di Federica Bosco

Subito il Patto della Salute e un ruolo fondamentale per i farmacisti. Le promesse del Ministro della Salute, Roberto Speranza, presente al Mi.Co. di Milano, in occasione della VI edizione di Farmacista Più, sono state accolte da un lungo applauso.

«Il nostro è un Sistema sanitario universale – ha rimarcato – e siamo tenuti tutti a rispettarlo. La parola universalità significa che se una persona sta male non conta quanti soldi ha o la Regione in cui vive. Perciò la prima cosa da fare è creare condizioni perché ci siano risorse sufficienti di agibilità rispetto a questo obiettivo e allora dobbiamo provare insieme a fare una battaglia culturale. Io mi sono battuto in questi primi giorni di mandato perché si confermasse un impegno non banale o scontato, perché nel 2020 nel fondo sanitario nazionale ci sia fino all’ultimo euro dei due miliardi in più previsti».

«La stagione dei tagli alla sanità va chiusa in maniera definitiva», ha ribadito il Ministro. 

«Dalle Regioni arriva un grido di dolore per esempio sulla questione della carenza del personale, dovremmo sederci subito a partire dal Patto della Salute e dalla legge di Stabilità, per capire come, senza produrre effetti eccessivamente negativi per le finanze pubbliche si possa dare una risposta a questo grande tema».

LEGGI ANCHE: SUPERTICKET, SPERANZA TIRA DRITTO: «VA ABOLITO». BONACCINI: «TOLTO IN EMILIA-ROMAGNA RIDUCENDO SPRECHI»

La farmacia dei servizi

«Dentro il Patto della Salute stiamo anche promuovendo anche la questione fondamentale della farmacia dei servizi – ha poi aggiunto, rivolgendosi al pubblico presente – appena mi sono insediato, ho lavorato per accelerare questo procedimento che andrà in conferenza delle Regioni già la prossima settimana, e io sono convinto che il disciplinare possa dare il via immediatamente a questa sperimentazione che ritengo molto importante. Stiamo parlando di una cifra che ovviamente non risolve il problema, ma è una sperimentazione che ritengo molto importante perché ci dà la traiettoria e gli indirizzi verso cui dobbiamo muoverci».

Articoli correlati
Speranza: «Al lavoro con professioni sanitarie e sociosanitarie per futuro SSN»
«Oggi ho riunito la Consulta permanente delle professioni sanitarie e sociosanitarie. È grazie a questo pezzo del nostro Paese che possiamo ripartire con cautela e programmare il futuro. L’emergenza del coronavirus ha chiarito a tutti che il Servizio Sanitario Nazionale è la cosa più importante che abbiamo. Lavoriamo ogni giorno insieme per rafforzarlo». Queste le […]
Dl Rilancio approvato dal CdM: 3,2 miliardi per sanità, assunzione di 9mila infermieri e 4200 nuove borse di specializzazione
Aumentato del 115% il numero dei posti letto in terapia intensiva e introdotto l’infermiere di famiglia. 190 milioni per incentivi al personale sanitario e 1,5 miliardi per il Fondo per le emergenze nazionali. Le reazioni
Giornata internazionale infermiere, Speranza: «Ruolo sempre più fondamentale per l’assistenza alle persone»
La presidente FNOPI Barbara Mangiacavalli: «Pazienti mai soli se gli infermieri potranno essergli vicini. Il tempo di relazione per noi è tempo di cura»
120 posti letto in 15 giorni: dal sodalizio tra Difesa e Salute nasce l’Hub Covid-Hospital al Celio di Roma
I primi 60 posti pronti entro Pasqua, il Policlinico Militare del Celio sarà punto di riferimento per il Centro Italia. I ministri Guerini e Speranza in sopralluogo: «L'Italia ha risposto»
di Gloria Frezza
Sicurezza personale sanitario, sindacati e Speranza firmano Protocollo: «Dpi e tamponi a chi è esposto»
Istituito un ‘Comitato Nazionale’ cui parteciperanno le organizzazioni sindacali per il continuo monitoraggio delle varie situazioni. Nursing Up: «Assurda assenza dei sindacati degli infermieri»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 3 giugno, sono 6.383.805 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 380.331 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino delle ore 18:00 del 3 giugno: nel...
Lavoro

Covid-19 e Fase 2, come prevenire il contagio: ecco il vademecum per gli operatori sanitari

Le misure di protezione per gli operatori e i pazienti, l’organizzazione degli spazi di lavoro, la guida al corretto utilizzo dei Dpi, il triage telefonico, la sanificazione e la disinfezione degli ...
Formazione

Fuga dagli ospedali, 500 specialisti hanno tentato il concorso di Medicina Generale

Sono soprattutto internisti, chirurghi, radiologi, geriatri e anestesisti a scegliere di provare a tornare sui territori. Lo studio dell'Associazione Liberi Specializzandi
di Tommaso Caldarelli