Salute 8 febbraio 2017

Elena Santarelli: «Una formazione sanitaria è fondamentale anche per noi mamme»

Una campagna di sensibilizzazione per prevenire il soffocamento dei bimbi. L’iniziativa si chiama “Pappa Sicura” ed è stata realizzata da Futura Stem Cells e Gioservice. A partecipare Giuseppe Morino, nutrizionista del Bambino Gesù, che spiega i benefici del latte materno e lo chef Niko Romito, che consiglia come cucinare piatti buoni e sicuri

L’ostruzione delle vie aeree è uno dei principali casi di morte per i piccoli. Infatti il cibo è un alleato della crescita ma talvolta può diventare pericoloso. Per questa ragione, prevenire il problema imparando come procedere in caso di necessità, diventa fondamentale.

«Nelle scuole dovrebbero essere previsti corsi di disostruzione pediatrica» dichiara l’attrice, conduttrice Elena Santarelli, mamma di due bambini, Giacomo e Greta. «Come vengono formati i docenti e gli stessi studenti per muoversi correttamente in casi di incendio, dovrebbe essere previsti dei corsi per apprendere le manovre di disostruzione delle vie aeree». La showgirl è stata testimonial di una campagna di sensibilizzazione, ‘Pappa sicura‘ realizzata da  Futura Stem Cells, leader nel servizio di conservazione delle cellule staminali e Gioservice in collaborazione con gli ospedali Bambino Gesù, Cristo Re e Policlinico Gemelli.

La campagna è finalizzata a insegnare, attraverso un breve filmato, le manovre di disostruzione pediatrica insieme a pratici suggerimenti per preparare le pappe ai piccoli. Nel filmato anche gli utili consigli del pediatra del Bambino Gesù, Giuseppe Morino che elenca i benefici del latte materno che non solo garantisce tutte le sostanze nutritive di cui il bambino ha bisogno nei primo mesi di vita, ma previene patologie in prospettiva. Interviene anche lo chef stellato Niko Romito che si cimenta ai fornelli per creare un piatto gustoso ma allo stesso tempo sicuro destinato ai «clienti più esigenti – spiega lo chef – che sono proprio i più piccoli».

«E’ compito della mamma fare un corso e sapere come intervenire in caso di necessità – dichiara Elena Santarelli – sarebbe bello pensare che nei luoghi pubblici, dalle scuole ai ristoranti, ci fosse sempre personale pronto a prestare assistenza in caso di emergenza, ma non è così. Come sarebbe altrettanto bello che nelle scuole di calcio per piccoli, non solo quelle super attrezzate, ci fossero i defibrillatori a bordo campo. E’ utopistico. Dunque, è giusto da mamme informarsi e sapere cosa fare in caso di necessità».

«Con la scuola si lavora insieme – conclude – però ritengo che prima di tutto a casa si devono dare delle regole. Soltanto con una buona educazione alla base poi le maestre possono intervenire».

Per approfondire:

Video integrale Pappa Sicura

Articoli correlati
Giornata nazionale Simeup, al via “Una manovra per la vita” – Usa le mani! E salva un bambino dal soffocamento”
Domenica 14 ottobre in cinquanta piazze italiane l’XI edizione di “Una Manovra per la vita”, la Giornata nazionale promossa dalla Società Italiana di Medicina di Emergenza e Urgenza Pediatrica, SIMEUP per la prevenzione dal soffocamento in età pediatrica. A Perugia, in Piazza della Repubblica, grandi e piccini potranno, con la supervisione dei pediatri della Clinica […]
La depressione ha origine nell’infanzia: la ricerca dell’Irccs Fatebenefratelli di Brescia
Una ricerca dell’Irccs Fatebenefratelli di Brescia dimostra il legame tra geni ed eventi traumatici dell’età evolutiva nel successivo sviluppo della depressione. Annamaria Cattaneo, ricercatrice dell’Istituto, ha pubblicato su Molecular Psychiatry un articolo intitolato “FoxO1, A2M e TGFB1: tre nuovi geni che predicono la depressione come conseguenza dell’interazione tra geni di vulnerabilità’ e condizioni ambientali avverse”. Si tratta […]
La psicologia della fiaba, alla scoperta dell’infanzia con Rita dalla Chiesa e Fiordaliso
‘Il cacciatore di stelle e altre fiabe’ come si diventa grandi tra fatine e stregoni. Nel libro scritto dalla conduttrice televisiva, Rita dalla Chiesa e dalla cantante piacentina, Fiordaliso, la fantasia diventa uno strumento per affrontare la realtà
Garante Infanzia: «Norme in evoluzione, i medici devono aggiornarsi»
Ai microfoni di Sanità Informazione, la Dottoressa Albano spiega: «Realtà legislativa complessa, ben vengano eventi formativi che aggiornano i professionisti sulle novità»
Vaccini dannosi? «Pasteur si rivolta nella tomba»
La parola al medico di base: «Se il paziente ha dubbi la mia risposta è una sola. Vaccinarsi, sempre»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Diritto

Ex specializzandi, 16 miliardi a rischio per le casse dell’erario. Arriva Ddl per accordo Governo e camici bianchi

C’è una bomba ad orologeria nelle casse pubbliche: la vertenza tra gli ex specializzandi ’78-2006 e lo Stato. Gli aventi diritto ammontano a oltre 110mila medici e il contenzioso costerà all’e...
Formazione

ECM e validazione delle competenze mediche: più spazio alla professione. Lavalle (Agenas): «Ecco come funzionerà»

«Dare un valore all’apprendimento non certificato è utile stimolo per professionista» così Franco Lavalle, vicepresidente OMCeO Bari e membro dell’Osservatorio Nazionale del’ Age.na.s
Professioni Sanitarie

Professioni sanitarie, Beux (TSRM e PSTRP): «Ordine favorirà qualità. Ora servono decreti attuativi»

Inizia a prendere vita il nuovo ordine istituito nella scorsa legislatura. 33mila i professionisti già censiti ma se ne stimano 230-240mila