Salute 28 Gennaio 2022 10:47

Diabete tipo 2, MMG potranno prescrivere i farmaci. FederAnziani: «Plauso ad Aifa»

Messina: «FederAnziani si è spesa per questo cambiamento nell’ottica della ragionevolezza, dell’efficienza e dell’attenzione ai bisogni»

Diabete tipo 2, MMG potranno prescrivere i farmaci. FederAnziani: «Plauso ad Aifa»

«Finalmente alcuni importanti farmaci per il trattamento del diabete mellito di tipo 2 (inibitori del SGLT2, agonisti recettoriali del GLP1 e inibitori del DPP4) potranno essere prescritti direttamente dai medici di MMG, oltre che da tutti gli specialisti del SSN. È una notizia importante che faciliterà la vita di molti pazienti, un passaggio atteso, per il quale da tempo la nostra organizzazione si è spesa, sollecitando in ogni modo questo cambiamento». Sono le parole del Presidente Senior Italia FederAnziani Roberto Messina che aggiunge: «Con il massimo plauso apprendiamo la notizia e ringraziamo a nome dei pazienti senior l’Aifa per aver accolto la nostra richiesta».

Ruolo primario per la medicina generale nella gestione integrata del diabete

«La nostra organizzazione aveva sottolineato più volte l’importanza di consentire la facoltà prescrittiva di questi farmaci sia ai MMG che agli specialisti del territorio, nell’ottica di ripensare la presa in carico dei pazienti cronici. Consentendo, alla Medicina Generale di acquisire un ruolo primario nella gestione integrata del diabete – prosegue Messina -. Una misura necessaria ad arginare un numero irragionevole di piani terapeutici che generano visite specialistiche finalizzate esclusivamente al rinnovo del piano, con pesanti ricadute sulla vita dei pazienti, in particolar modo degli anziani e dei più fragili, costretti a spostarsi per effettuare le visite o addirittura a fare ricorso al privato per aggirare le lunghe liste d’attesa del SSN».

«Miglioramento in termini di ragionevolezza ed efficienza del sistema»

«La possibilità per tutti i medici del nostro SSN di prescrivere questi farmaci – continua Messina – che hanno ampiamente dimostrato la loro efficacia e sicurezza, è quindi un miglioramento in termini di ragionevolezza, efficienza del sistema e attenzione ai bisogni dei pazienti, che consentirà di dedicare il prezioso tempo degli specialisti alla gestione dei casi più critici e complessi, restituendo ai MMG un ruolo pienamente coerente con la loro competenza trattandosi di farmaci che sono perfettamente in grado di gestire».

Al centro i bisogni di salute e la qualità di vita del paziente

«La maggior parte degli over 65 è portatrice di diverse patologie croniche, per la cui gestione efficace servono risorse dedicate e un’organizzazione che migliori l’aderenza alla terapia, semplificandola e rafforzando il rapporto tra medico e paziente – conclude Messina -. Plauso quindi alla direzione in cui va questo provvedimento, ovvero quella di rafforzare la medicina del territorio e mettere realmente al centro i bisogni di salute e la qualità della vita del paziente».

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Allarme caldo africano, da Federanziani decalogo salva-vita
Dal prossimo venerdì sono previste temperature altissime con punte di 38-40 gradi. E con l’allerta per le ondate di calore, comincia per i cittadini anziani e fragili la stagione più difficile, quella in cui le condizioni climatiche possono rappresentare un grave pericolo per la salute e per la vita. Da Senior Italia FederAnziani un decalogo anti-caldo, pensato per proteggere i nostri nonni
Sport in ricetta medica, Sbrollini (Iv): «Aiutiamo a crescere sani i giovani, SSN ne beneficerà»
La senatrice di Italia Viva ripresenterà il disegno di legge sullo sport in ricetta medica e sulle detrazioni fiscali per l’attività sportiva: «A volte, a causa di difficoltà economiche, il genitore rinuncia a mandare il figlio a fare sport perché ci sono altre priorità». Medici di medicina generale e pediatri favorevoli
Medicina generale, la denuncia di Fismu: «Riforma ancora in alto mare, manca atto di indirizzo»
Le proposte della Federazione Italiana Sindacale Medici Uniti alla vigilia della segreteria nazionale di sabato del sindacato
Quanto guadagnano i medici di medicina generale?
di Francesco Pazienza, segretario generale SMI Puglia
di Francesco Pazienza, segretario generale SMI Puglia
Medicina generale, Bartoletti (FIMMG) ai pazienti: «Nessuno vi liquida, a ognuno il tempo che serve»
Con il vicepresidente FIMMG Bartoletti parliamo della specializzazione in medicina generale e della gestione dei pazienti, cosa rispondere a chi sostiene che il proprio medico non ha tempo?
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Politica

Liste d’attesa: nel decreto per abbatterle c’è anche la Carta dei diritti dei cittadini

Il Cup dovrà attivare un sistema di “Recall”. Il paziente che non si presenterà alla visita senza disdirla dovrà pagare la prestazione. Cambiano le tariffe orarie per ...
Politica

Liste di attesa addio? La risposta del Consiglio dei Ministri in due provvedimenti

Ieri il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente, Giorgia Meloni, e del Ministro della salute, Orazio Schillaci, ha approvato due provvedimenti, un decreto-legge e un disegno di legge, che i...
Salute

Tumori: boom di casi nei paesi occidentali. Cinieri (Aiom): “Prevenzione attiva per ridurre carico della malattia”

Nel 2024 negli USA, per la prima volta nella storia, si supera la soglia di 2 milioni di casi di tumore. Una crescita importante, comune a tutti i Paesi occidentali. Per Saverio Cinieri, presidente di...