Salute 3 Agosto 2021 10:02

Dal trucco al volontariato, la politica si unisce nell’intergruppo “la forza e il sorriso” per il benessere psicologico dei malati oncologici

Promotrice dell’iniziativa la deputata della Lega Benedetta Fiorini: «Vogliamo promuovere al più presto misure di incentivazione fiscale in favore delle aziende che sviluppano e sostengono attività nel volontariato e nel sociale». L’idea nasce dal lavoro dell’omonima onlus che organizza laboratori di bellezza per donne in trattamento oncologico

Dal trucco al volontariato, la politica si unisce nell’intergruppo “la forza e il sorriso” per il benessere psicologico dei malati oncologici

“La forza e il sorriso”. È estremamente evocativo il nome che si è dato il nascente intergruppo parlamentare che ha l’obiettivo di sensibilizzare, promuovere e mettere a sistema proposte concrete che riescano a rendere le Istituzioni e tutta la politica più vicine alle donne e agli uomini colpiti dal cancro.

L’iniziativa nasce grazie all’impegno della deputata della Lega Benedetta Fiorini e vede l’adesione anche di esponenti di altre forze politiche: da destra a sinistri uniti dalla necessità di favorire politiche e iniziative che contribuiscano ad aiutare il benessere psicofisico delle persone colpite dal tumore.

«L’obiettivo dell’intergruppo – spiega Fiorini a Sanità Informazione – è assicurare un amplissimo fronte comune e la possibilità di raccogliere spunti, idee, contributi, finalizzati alla presentazione di atti parlamentari che possano incidere nella vita reale delle persone».

Il nome non è casuale: si ispira al lavoro dell’omonima onlus presieduta da Anna Segatti che organizza laboratori di bellezza per donne in trattamento oncologico, presso ospedali e associazioni di volontariato di tutto il territorio italiano. In 14 anni, è arrivata in 56 strutture su tutto il territorio nazionale, con oltre 4mila laboratori organizzati e più di 18mila donne partecipanti, grazie al supporto di 28 aziende cosmetiche e all’impegno di circa 500 volontari. Numeri e attività raccontati pochi giorni fa nel corso del convegno ‘Il valore della cura di sé nel percorso di terapia oncologica’.

«In una fase in cui molti screening e terapie hanno purtroppo subito un forte rallentamento, la presenza di punti di riferimento assume un significato ancora più imprescindibile – sottolinea Fiorini -. Il rito del trucco può sembrare un qualcosa di ‘frivolo’, in realtà racchiude un messaggio carico di positività, di forza e speranza per chi vede il proprio corpo cambiare per la malattia e le cure. Un momento importante che diventa una coccola per chi, a livello fisico e psicologico, sta vivendo un dramma».

Ora tocca alla politica dare un segnale concreto per venire incontro alle esigenze di queste persone: la diagnosi di un tumore è un evento fortemente stressante dal punto di vista psicologico. E alle paure legate alla malattia, al timore di non sopravvivere, al dolore fisico, si aggiunge un aspetto non secondario che è la trasformazione della propria immagine corporea.

«Serve una grande battaglia culturale – spiega Fiorini -. Decisori politici e istituzionali devono moltiplicare gli sforzi. Campagne, azioni quotidiane, un potenziamento della rete tra associazioni ed enti sono le linee guida sulle quali è necessario concentrarsi.

È già emersa la volontà unanime di promuovere al più presto misure di incentivazione fiscale in favore delle aziende che sviluppano e sostengono attività nel volontariato e nel sociale, oltre che per sostenere l’acquisto di dispositivi e prodotti in grado di incidere sul benessere psicofisico di donne e uomini che stanno affrontando la malattia».

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

 

Articoli correlati
Green pass 2, eutanasia, malattie rare e riforma dell’emergenza urgenza: la settimana in Parlamento
Dopo il tour de force alla Camera, il Decreto Green pass riceverà il via libero definitivo al Senato, impegnato anche su processo penale e civile. Martedì 14 settembre scadono i termini per la presentazione degli emendamenti al testo unificato sull’eutanasia
di Francesco Torre
Scoperto meccanismo che permette alle cellule tumorali di resistere alla chemioterapia
Uno studio dell’Università Statale di Milano e dello IEO, coordinato dal professor Stefano Santaguida, ha definito come la variazione del numero dei cromosomi presenti nei tumori sia alla base del meccanismo con cui la cellula tumorale riesce a costruire una barriera che blocca l’azione dei farmaci anticancro
di Federica Bosco
Cancro gastrico, intervento innovativo grazie alla fluorescenza
Arriva dalla Corea la tecnica che permette di colorare ed esportare solo le cellule tumorali, preservando la parte sana dell’organo colpito. Ideata nel 2016 e riconosciuta a livello internazionale nel 2020 è oggi praticata in Italia dal Professor Gian Luca Baiocchi dell’ASST di Cremona dove ha sede anche la scuola di chirurgia guidata da fluorescenza
di Federica Bosco
Defibrillatori, è legge la norma ‘salva-vite’ attesa da 20 anni. Più DAE nella PA aperte al pubblico e sui mezzi di trasporto
Dopo un iter lungo due anni, la commissione Affari Sociali ha approvato in via definitiva la norma. Tra le novità campagne di sensibilizzazione nelle scuole e l’immunità per chi presta soccorso senza aver frequentato un corso
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 28 settembre, sono 232.357.690 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 4.756.701 i decessi. Ad oggi, oltre 6,12 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Formazione

Punteggi anonimi per il test di Medicina 2021, a qualcuno non tornano i conti

Si confrontano i punteggi anonimi del test di Medicina 2021 e si fanno le prime previsioni sulla soglia minima per entrare, che oscilla tra due cifre. Intanto in molti lamentano di non aver ricevuto i...
Lavoro

Rinnovo contratto sanità, Ferruzzi (Cisl): «Pugno di ferro su adeguamento salariale e revisione classificazione personale»

Tavolo tecnico convocato per il 21 settembre 2021. Dopo due incontri estivi si entra nel vivo della trattativa con le controproposte dei sindacati
di Isabella Faggiano