Salute 12 Marzo 2021 16:49

Covid-19, nuovo monitoraggio della Cabina di Regia: «Importante accelerazione incidenza»

Il tasso di occupazione in terapia intensiva a livello nazionale è complessivamente in aumento e sopra la soglia critica

Covid-19, nuovo monitoraggio della Cabina di Regia: «Importante accelerazione incidenza»

Nella settimana 1-7 marzo 2021 si continua a osservare una importante accelerazione nell’aumento dell’incidenza a livello nazionale rispetto alla settimana precedente (225,64 per 100.000 abitanti (01/03/2021-07/03-2021) vs 194,87 per 100.000 abitanti (22/02/2021-28/02/2021), dati flusso ISS).

Nel periodo 17 febbraio – 02 marzo 2021, l’Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 1,16 (range 1,02– 1,24), in aumento rispetto alla settimana precedente e sopra uno in tutto il range. Un valore di Rt superiore a 1 indica che l’epidemia è in espansione, con il numero di casi in aumento.

Il tasso di occupazione in terapia intensiva a livello nazionale è complessivamente in aumento e sopra la soglia critica (31% vs 26% della scorsa settimana). Complessivamente, il numero di persone ricoverate in terapia intensiva è in aumento da 2.327 (02/03/2021) a 2.756 (09/03/2021); il numero di persone ricoverate in aree mediche è anche in aumento, passando da 19.570 (02/03/2021) a 22.393 (09/03/2021). Tale tendenza a livello nazionale sottende forti variazioni inter-regionali con alcune regioni dove il numero assoluto dei ricoverati in area critica ed il relativo impatto, uniti all’incidenza impongono comunque misure restrittive.

Si osserva un forte aumento nel numero di nuovi casi non associati a catene di trasmissione (50.256 vs 41.833 la settimana precedente). Si mantiene stabile la percentuale dei casi rilevati attraverso l’attività di tracciamento dei contatti (28,8%). Aumenta, invece, la percentuale di casi rilevati attraverso la comparsa dei sintomi (37,8% vs 35,2% la settimana precedente). Infine, il 20,2% dei casi è stato rilevato attraverso attività di screening e nel 13,2% non è stata riportata la ragione dell’accertamento diagnostico.

Brusaferro: «Intervenire in maniera decisa»

«La crescita aumenta in tutte le fasce d’età. Sempre più giovani sono colpiti dall’infezione. Indicatore, questo, che fa capire quanto sia importante mantenere alta l’attenzione in tutte le fasce d’età». Così Silvio Brusaferro, Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, nella conferenza di presentazione del nuovo report settimanale. «Va comunque evidenziata l’efficacia della vaccinazione. Il numero di casi tra operatori sanitari diminuisce rispetto al resto della popolazione. Il delta è significativo e si sta allargando». Allo stesso modo, anche «i focolai nelle Rsa continuano a decrescere, come effetto delle campagne vaccinali che hanno visto queste persone essere i target prioritari».

L’obiettivo resta quello di «riportare nel più breve tempo possibile l’indice Rt sotto l’1. Al momento, l’indice è superiore ad 1 in quasi tutte le Regioni, mentre in quelle in cui si è intervenuti con misure restrittive si trovano sotto tale soglia». Sono 10 le Regioni a rischio alto, una sola (la Sardegna) a rischio basso, mentre le altre sono a rischio moderato o moderato con alta probabilità di progressione verso il rischio alto. Bisogna dunque «intervenire in maniera decisa per contrastare la diffusione del virus e riportare i parametri a livelli più controllabili, anche anticipando gli interventi laddove necessario».

Rezza: «Peggioramento generale della situazione»

«Questa settimana si è registrato un peggioramento generale della situazione. L’epidemia ha subito un cambiamento qualitativo a causa delle varianti che aumentano la velocità di circolazione del virus. Servono quindi interventi tempestivi ed efficaci di mitigazione e contenimento dei focolai». Così Giovanni Rezza, Direttore generale della Prevenzione del Ministero della Salute.

«Purtroppo in Italia – ha commentato –, ad eccezione della Sardegna (che comunque ha anch’essa al suo interno piccole zone rosse in cui ci sono focolai dovuti alla variante inglese), le Regioni vanno dall’arancione al rosso. Abbiamo comunque potuto appurare che le restrizioni previste dalla fascia rossa funzionano perché l’incidenza sta diminuendo proprio nelle Regioni che si trovavano in questa situazione la scorsa settimana». L’augurio è dunque quello che «queste misure contribuiscano ad abbattere l’incidenza ma anche a facilitare il successo della campagna vaccinale».

Su questo lato, una delle poche note positive: «I casi tra gli anziani e nelle Rsa stanno diminuendo. Un successo iniziale della strategia vaccinale».

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
SARS-CoV-2, Clerici (Uni Milano): «Evolve in modo non favorevole. Vaccino unica arma che abbiamo»
Una ricerca dell’IRCCS Eugenio Medea e dell’Università degli Studi di Milano ha preso in esame più di 800 mila sequenze di SARS-CoV-2
di Federica Bosco
Covid-19 o peste? Il poema di fine 500 che sembra ambientato ai giorni nostri
Nella sua "Regola da preservarsi in sanità ne’ tempi di suspetto di peste", l'autore Marcantonio Ciappi provava a dare dei consigli in versi ai suoi concittadini: il lockdown, la quarantena, il coprifuoco e persino il "Green pass"
Chirurgia, Basile (Sic): «Recuperare il milione di interventi saltati per la pandemia»
Istituito tavolo tecnico al Ministero della salute per recuperare gli interventi chirurgici sospesi durante la pandemia. Il presidente della Società italiana di chirurgia: «Abbiamo bisogno di soluzioni per poter garantire in tempi brevi l’operazione ad ogni paziente»
Terza dose di vaccino, chi deve farla e perché? È sicura? Le risposte dell’Aifa
Da lunedì 20 settembre la somministrazione della terza dose di vaccino è diventata realtà. L’Agenzia italiana del Farmaco risponde alle domande più comuni
Midollo, nuovi donatori in (lieve) aumento ma sono ancora pochi: +12,1% nei primi 8 mesi del 2021
Cresce il numero di iscritti al Registro IBMDR rispetto al 2020 ma prima della pandemia erano 10mila in più. Fino a sabato oltre 100 appuntamenti negli ospedali e nelle piazze con i volontari delle associazioni dei donatori per la settimana di sensibilizzazione “Match it now”
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 24 settembre, sono 230.619.562 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 4.729.061 i decessi. Ad oggi, oltre 6 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dall...
Formazione

Punteggi anonimi per il test di Medicina 2021, a qualcuno non tornano i conti

Si confrontano i punteggi anonimi del test di Medicina 2021 e si fanno le prime previsioni sulla soglia minima per entrare, che oscilla tra due cifre. Intanto in molti lamentano di non aver ricevuto i...
Lavoro

Rinnovo contratto sanità, Ferruzzi (Cisl): «Pugno di ferro su adeguamento salariale e revisione classificazione personale»

Tavolo tecnico convocato per il 21 settembre 2021. Dopo due incontri estivi si entra nel vivo della trattativa con le controproposte dei sindacati
di Isabella Faggiano