Salute 3 Marzo 2020 15:51

A Digital for Health vince BiomimX , startup che seleziona e definisce i farmaci più efficaci

Marazzi (Consorzio Dafne): «La digitalizzazione permette di liberare informazioni rendendo fruibili a tutti con dovute protezioni e riservatezza»

di Federica Bosco

In occasione della seconda edizione di Digital for Health, organizzato dal consorzio Dafne, l’auditorium testori di Regione Lombardia si è trasformato in un palcoscenico di progettualità e in una finestra sul futuro che vede una filiera della salute sempre più digitale.

«La digitalizzazione è l’elemento che permette di liberare le informazioni, mettendole a disposizione, fruibili nel modo corretto con i giusti privilegi, ma con le dovute protezioni e riservatezza – ha dichiarato Daniele Marazzi, consigliere delegato del Consorzio Dafne -. In questo modo tutti gli attori della filiera possono farne tesoro per migliorare e ampliare l’efficacia del sistema».

«In particolare – continua –, abbiamo visto il compimento di un primo percorso sul tema dell’open Innovation in cui crediamo fermamente e che ha portato sul palcoscenico tre startup identificate con il Politecnico, decretando vincitrice Biomimx che ha proposto una soluzione che permette di aumentare l’efficacia con cui il processo di selezione e di definizione dei farmaci arriva al consumatore finale».

Oltre alla vittoriosa Biomimx, pioniera nella generazione di modelli predittivi di organi e patologie umane in grado di tastare nuovi farmaci, hanno ottenuto un riconoscimento Artiness, programma studiato per migliorare la pianificazione procedurale negli interventi di tipo percutaneo e Merylo, dispositivo innovativo capace di trasportare il farmaco attraverso i globuli rossi del paziente.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SANITÀ INFORMAZIONE PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO

Articoli correlati
Giornata nazionale contro Leucemie, Mielomi e Linfomi: il punto su ricerca e nuove terapie
Il 21 giugno specialisti ed ematologi di AIL risponderanno alle domande dei pazienti, dalle 8 alle 20, al numero verde 800226524. L'obiettivo è raccontare i progressi della ricerca e il supporto avuto durante la pandemia da Covid dalla telemedicina e dai volontari
di Federica Bosco
«Macchine non possono sostituire la relazione di cura. Su eutanasia no a ideologismi». Intervista a Don Angelelli (CEI)
Il Direttore Ufficio Nazionale per la Pastorale della Salute CEI: «Interporre una macchina, una mediazione digitale tra il curante e il curato sarebbe un passo indietro»
Tumore testa e collo, oltre mille pazienti trattati con l’adroterapia. Ecco cos’è
Sono 5 i centri in tutto il mondo, in Italia si trova a Pavia. 1185 pazienti con tumori del distretto testa collo resistenti ad altre terapie sono stati trattati con protoni e ioni di carbonio
di Federica Bosco
Giornata Sclerosi Multipla, 70 Paesi in rete per ripartire dopo l’emergenza
Il presidente Aism Vacca: «200 mila gardenie distribuite da 13 mila volontari. Un piccolo gesto per sostenere la ricerca, l’arma più efficace contro la sclerosi multipla»
di Isabella Faggiano
Malattie Rare, Volpi (AC): «Bene testo, ora sostenere ricerca pubblica e indipendente»
«Con questa legge si raggiungono degli aiuti importanti su molti aspetti per le famiglie e le persone affette da malattie rare» sottolinea il medico e deputato de L'Alternativa C'è
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 18 giugno, sono 177.438.001 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 3.842.377 i decessi. Ad oggi, oltre 2,48 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Cause

Medico condannato a pagare 25mila euro di provvisionale. L’Azienda lo lascia solo

Dopo una condanna in sede penale di primo grado, un camice bianco ha chiesto sostegno alla direzione sanitaria, che gliel’ha negato: «Quel che è successo a me potrebbe succedere a t...
Ecm

Professionisti non in regola con gli ECM, Monaco (FNOMCeO): «Ordini dovranno applicare la legge»

Il segretario della Federazione degli Ordini dei Medici ricorda scadenze e adempimenti per non incappare in spiacevoli conseguenze. Poi guarda al futuro del sistema ECM