Professioni Sanitarie 6 Agosto 2019 15:33

Emergenza STEN in Campania, FNOPO: «Servizio inadeguato. A rischio sicurezza di neonati e mamme»

«Il Servizio di Trasporto di Emergenza per Neonati (STEN) che di fatto risulta inadeguato – fanno sapere i Comitato centrale della Federazione Nazionale degli Ordini della Professione di Ostetrica -. Occorre l’adeguamento a norme già presenti»

«L’augurio, e soprattutto l’invito, è che col passare dei giorni non si creda che l’emergenza STEN in Campania sia cessata e che tutto possa tornare come prima, in una apparente normalità come se niente sia successo. La tutela e la sicurezza della salute delle donne e dei loro bambini non hanno scadenza, anzi sono più esposte al rischio se chi ha il dovere, e il potere, di intervenire non lo fa», commentano così le componenti del Comitato centrale della Federazione Nazionale degli Ordini della Professione di Ostetrica le recenti notizie di cronaca sullo STEN campano.

«Condividiamo con la Sin la preoccupazione per un Servizio di Trasporto di Emergenza per Neonati (STEN) che di fatto risulta inadeguato e che mette a rischio la salute e la vita dei neonati. Non si può sperare nella fortuna. Occorre l’adeguamento a norme già presenti che, se rispettate, consentono di evitare tragici fatti di cronaca – continuano le rappresentanti nazionali della Categoria ostetrica -. Sono indispensabili interventi seri e concreti che tengano conto dei reali bisogni dei cittadini e della natura del territorio, destinare risorse economiche adeguate e prevedere una profonda ristrutturazione del percorso nascita e dei centri nascita della regione Campania tali da consentire ai Professionisti di lavorare in modo appropriato e di garantire la miglior assistenza di qualità alle mamme e ai neonati».

«Anche la FNOPO – concludono i vertici della Federazione – chiede l’applicazione delle norme dell’accordo Stato-Regioni e del decreto n. 62 del 5 luglio 2018 della Regione Campania per la riorganizzazione dello Sten. La Federazione Nazionale e gli Ordini della Professione Ostetrica della Campania si rendono disponibili al confronto nelle sedi e modalità opportune al fine di tutelare la salute dei neonati e delle loro mamme».

Articoli correlati
Pandemia da SARS-CoV-2, l’esperienza di ASST Rhodense
Il libro a cura dei medici Martino Trapani e Ginevra Squassabia è stato presentato mercoledì 10 novembre 2021 presso i Dazi dell’Arco della Pace di Milano
Gravidanza, le donne positive al Covid-19 possono avere contatti con il neonato subito dopo la nascita?
Come devono comportarsi le neo mamme e il personale sanitario? Le risposte del Ministero della Salute
Afghanistan, FNOPO: «Le donne e i bambini non siano le prime vittime delle violenze dei talebani»
«In queste ore lasciano totalmente sgomenti le immagini che provengono dall’Afghanistan dove la popolazione civile tenta, con qualsiasi mezzo, una disperata fuga dal proprio Paese ormai in mano ai talebani. Il Comitato centrale FNOPO, in rappresentanza delle ostetriche/i italiane, esprime la propria solidarietà a tutta la popolazione, in particolare alle donne e ai bambini che rischiano […]
Retinopatia dei prematuri: si diagnostica con un algoritmo, si cura con un farmaco “salva-vista”
Il punto sulla ROP con il professore Domenico Lepore (UOC Oculistica Gemelli): «Quando un bambino nasce prima del termine, le arterie e le vene della retina non sono completamente sviluppate. Nei paesi industrializzati la ROP colpisce prematuri gravi, nati entro le 28 settimane di gestazione»
di Isabella Faggiano
Le ostetriche non vanno in vacanza. Vaccari (FNOPO): «Anche nei luoghi di villeggiatura restiamo accanto a donne e neonati»
La presidente della FNOPO: «Nelle zone in cui, in estate, la popolazione quadruplica per l’enorme affluenza di turisti, il numero di ostetriche sul territorio viene aumentato in modo proporzionale. Operative in consultori, case della salute e nei pronto soccorso ostetrici»
di Isabella Faggiano
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 30 novembre, sono 262.221.568 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 5.208.466 i decessi. Ad oggi, oltre 7,95 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&n...
Ecm

Proroga ECM in scadenza, De Pascale (Co.Ge.A.P.S.): «Inviate agli Ordini posizioni formative degli iscritti»

Il presidente del Consorzio Gestione Anagrafica Professioni Sanitarie a Sanità Informazione: «Pronti ad affrontare fine proroga, poi Ordini valuteranno che azioni intraprendere con inadem...
Salute

Covid-19, tre categorie per 10 potenziali terapie contro il virus

La Commissione Europea sta definendo una rosa di 10 potenziali terapie per il Covid-19. Come agiscono questi farmaci? Quando è possibile somministrali? A chi? Risponde, a Sanità Informaz...
di Isabella Faggiano