Politica 5 gennaio 2018

Lazio, Zingaretti: «Fine del commissariamento, abolizione del superticket e nuove assunzioni i successi del 2017»

Il Presidente della Regione Lazio elenca gli obiettivi raggiunti nel 2017: la metà riguardano riguardano sanità e sociale

Immagine articolo

Ci sono anche alcuni grandi cambiamenti della sanità della Regione Lazio tra quelli che il Presidente Zingaretti ritiene «i dieci principali, grandi risultati» ottenuti nel 2017.

A cominciare dalla fine del commissariamento del sistema sanitario regionale: «Dopo quasi 10 anni – ha scritto sul suo blog – la sanità del Lazio si avvia alla fine del commissariamento straordinario da parte del Governo. Un risultato storico, che è stato possibile grazie al buon andamento dei conti, e che significa nuove assunzioni, più autonomia, più responsabilità e cure migliori per tutti».

Ma il primo successo del suo elenco di 10 punti è l’abolizione del superticket: «Nel Lazio non si paga più la quota regionale del ticket introdotta proprio con il commissariamento del 2008: questo significa, per esempio, che non si pagano più 15 euro aggiuntivi per una tac o una risonanza magnetica. Un provvedimento per essere ancora più vicini alle persone e alle loro famiglie».

A seguire poi, le nuove assunzioni e i concorsi nella sanità: nel 2018 sono previste «3.500 nuove assunzioni di medici e infermieri per i nostri ospedali. I nuovi concorsi e le stabilizzazioni assicurano cure migliori alle persone e più certezze al personale», prosegue.

Infine, l’affidamento di una villa appartenente al clan Casamonica ad un’Associazione di genitori di ragazzi autistici, per la realizzazione di un centro polifunzionale. «I beni confiscati alla criminalità organizzata», commenta, diventano «spazi per le persone».

Gli altri punti riguardano poi il raddoppio delle borse di studio per gli studenti universitari, che passano da 10mila a 20mila; due progetti per le scuole, “Scuola 3D” e “Scuola di squadra”; la riapertura al pubblico del Castello di Santa Severa, l’ex Gil di Trastevere a Roma e gli ex bagni pubblici della Garbatella; gli investimenti nel trasporto pubblico su gomma e ferro; una seri di progetti e interventi di contrasto alla povertà estrema e alla gravissima marginalità sociale; infine, azioni di contrasto alla violenza di genere, il rafforzamento della rete dei consultori e dei centri antiviolenza, il sostegno all’imprenditoria e alla creatività, per essere «dalla parte delle donne, sempre».

Articoli correlati
Tumore al seno, Zingaretti: «Al via l’ottobre rosa, il mese della prevenzione»
«Prende il via nel Lazio per tutto il mese la campagna di prevenzione del tumore al seno “Ottobre Rosa”. Un fitto programma di iniziative e percorsi di prevenzione interamente dedicati alle donne. I progressi nella ricerca hanno determinato negli anni una crescita continua delle percentuali di sopravvivenza, evidenziando in particolare l’importanza di una diagnosi precoce. […]
D’Amato (Regione Lazio): «Prima riunione per l’Osservatorio per le aggressioni al personale sanitario»
Si riunirà oggi per la prima volta l’Osservatorio sulla sicurezza degli operatori sanitari istituito dalla Regione Lazio. Si tratta di una struttura, fortemente richiesta dagli operatori, per delineare e comprendere il fenomeno delle aggressioni al personale sanitario che negli ultimi mesi ha visto aumentare a livello nazionale il numero dei casi denunciati. L’Osservatorio avrà il compito […]
Sanità, D’Amato (Ass. Lazio): «Programmate 5mila assunzioni. Più investimenti su risorse umane e tecnologia per snellire le liste di attesa» 
«Raddoppiate le borse di studio per i medici di medicina generale. Pianificate 5 mila assunzioni tra tutte le professioni sanitarie. Lanciata la nuova piattaforma informatica del sistema ReCup». L’assessore alla Sanità e l’Integrazione Socio-sanitaria del Lazio racconta gli ultimi provvedimenti del governo regionale
di Isabella Faggiano
Lazio, Zingaretti: «Non sarà più necessario certificato medico per assenze scolastiche»
A partire da questo anno scolastico, come già avviene in alcune regioni italiane del centro nord, anche nella regione Lazio non sarà più necessario per le famiglie portare il certificato medico per le assenze per malattia superiori ai cinque giorni. Il provvedimento è stato approvato durante la discussione del Collegato del Bilancio in Consiglio Regionale […]
Latina, attivati i controlli per i casi di West Nile sui cavalli
Il virus della febbre del Nilo si trasmette di animale in animale principalmente tramite le zanzare. «In merito ai casi di West Nile a Cisterna di Latina riscontrati su tre cavalli sono immediatamente scattate le procedure del protocollo indicato dal Piano nazionale integrato di sorveglianza. La situazione è sotto controllo e costantemente monitorata dalla Asl […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Diritto

Ex specializzandi, 16 miliardi a rischio per le casse dell’erario. Arriva Ddl per accordo Governo e camici bianchi

C’è una bomba ad orologeria nelle casse pubbliche: la vertenza tra gli ex specializzandi ’78-2006 e lo Stato. Gli aventi diritto ammontano a oltre 110mila medici e il contenzioso costerà all’e...
Formazione

ECM e validazione delle competenze mediche: più spazio alla professione. Lavalle (Agenas): «Ecco come funzionerà»

«Dare un valore all’apprendimento non certificato è utile stimolo per professionista» così Franco Lavalle, vicepresidente OMCeO Bari e membro dell’Osservatorio Nazionale del’ Age.na.s
Professioni Sanitarie

Professioni sanitarie, Beux (TSRM e PSTRP): «Ordine favorirà qualità. Ora servono decreti attuativi»

Inizia a prendere vita il nuovo ordine istituito nella scorsa legislatura. 33mila i professionisti già censiti ma se ne stimano 230-240mila