Politica 3 Aprile 2019

Sessa Aurunca, sequestrato ospedale. Grillo: «Sanità pubblica non può essere usata come un bancomat»

Ospedale sotto sequestro e 18 provvedimenti di custodia cautelare tra il personale medico. I carabinieri hanno riscontrato che la struttura era priva di autorizzazione all’esercizio

Immagine articolo

Licenziamento in tronco e richiesta di risarcimento danni, è la dura risposta del ministro della Salute Giulia Grillo all’indomani dell’indagine che ha coinvolto medici e infermieri dell’ospedale di Sessa Aurunca, provincia di Caserta, accusati di assenteismo.

L’ospedale casertano è stato sottoposto a sequestro giudiziario con facoltà d’uso, per non interrompere l’assistenza ai pazienti; 18 invece i provvedimenti di custodia cautelare emessi nei confronti di medici e infermieri per falsa attestazione della presenza sul lavoro.

LEGGI ANCHE: QUOTA 100, NESSUNA FUGA DI MEDICI. IL MINISTRO GRILLO RASSICURA: «PRESENTATE SOLO 600 DOMANDE»

La scoperta è avvenuta grazie ad una ispezione dei locali dell’ospedale da parte dei carabinieri del Nas di Caserta. Oltre al personale assenteista, è stata riscontrata la trasformazione di una sala operatoria in sala parto senza mettere in atto le dovute procedure strutturali. Non vi erano spogliatoi e non vi era la separazione di ambienti tra il luogo dove venivano addormentati e svegliati i pazienti. In Radiologia, invece, vi erano le mattonelle e non il pavimento monolitico così come previsto dalla legge. Carenze strutturali, invece, su alcune pareti e soffitti. Inoltre, i carabinieri hanno riscontrato che la struttura era priva di autorizzazione all’esercizio.

«È deprimente vedere la sanità pubblica usata come un bancomat e per farsi gli affari propri come accaduto all’ospedale di Sessa Aurunca. Non è la prima volta. – è il commento del ministro Grillo – C’è il caso del primario che ha chiuso il reparto per festeggiare, è accaduto all’ospedale del Mare di Napoli. In questi casi serve il licenziamento in tronco e la richiesta di risarcimento danni. E’ un insulto agli italiani onesti».

Articoli correlati
Contrasto alla vendita online di farmaci anti-Covid, Carabinieri NAS oscurano altri 11 siti web
Gli accertamenti hanno individuato l’offerta in vendita di medicinali a base dell’antimalarico clorochina e degli antivirali lopinavir e ritonavir, tutti principi attivi per i quali l’Agenzia Italiana del Farmaco ha confermato la sospensione dell’autorizzazione al trattamento Covid-19
Controlli Nas, 20% delle strutture di accoglienza anziani e disabili sono risultate non conformi
Nel report "Estate tranquilla" i Nas denunciano 208 strutture di accoglienza anziani e disabili in tutto il territorio nazionale considerate inadatte. Sono 131 i gestori e dipendenti denunciati, a cui si aggiungono alcuni familiari
Liste di attesa, l’ex ministro Grillo: «Mettere a bando le prestazioni». Cittadinanzattiva: «Serve piano straordinario»
Il lockdown ha messo in standby milioni di prestazioni sanitarie che ora devono essere recuperate. Per Moccia (Cittadinanzattiva) bisogna tornare al Piano nazionale «che stabilisce tempi massimi per esami e visite». Interpellanza della Grillo a Speranza: «Siano illustrate le modalità di monitoraggio dei tempi di attesa»
«Concorso MMG, no a sanatorie o escamotage in Dl Rilancio»
«Il lupo perde il pelo ma non il vizio, ed il vizio in questo caso è rappresentato da ulteriori due emendamenti presentati al "Dl Rilancio" da parte degli Onorevoli Giulia Grillo/Manuel Tuzi (5stelle) e Rizzo Nervo (PD). I primi stanno tentando di ampliare la platea medici per l' accesso in graduatoria riservata, agevolata, al corso di formazione in medicina generale, nonostante il disastroso "Decreto Calabria" da loro proposto lo scorso anno, che nei numeri sulla partecipazione si è rivelato essere un "flop" da un lato e una porta di accesso agevolata agli specialisti dall'altro»
di Claudio Cappelli, Direttivo Nazionale Associazione ALS e Medico di Medicina Generale
Coronavirus, l’ex ministro Grillo: «Più morti in Italia e Spagna, austerity ha influito. Al Sud continuano arrivi, attenzione a riapertura»
Colloquio con l’ex ministro della Salute Giulia Grillo. Sui tamponi contesta l’OMS: «È stata incauta quando ha diramato linee guida restrittive. Corea, Giappone e Singapore non hanno seguito quelle indicazioni». Poi aggiunge: «Ospedali luogo di contagio, è mancata prevenzione strategica»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 22 ottobre, sono 41.243.013 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 1.131.528 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 21 ottobre: Ad oggi in I...
Contributi e Opinioni

«Tamponi Covid sui bambini: troppe prescrizioni che non tengono conto dei rischi intra-procedurali»

di prof. Filippo Festini, Professore Associato di Scienze Infermieristiche generali, cliniche e pediatriche all’Università degli Studi di Firenze
di Filippo Festini, Professore Associato di Scienze Infermieristiche generali, cliniche e pediatriche, Università di Firenze
Salute

Covid, Cavanna: «Casi severi in aumento, riabilitare l’idrossiclorochina. Pazienti vaccinati sembrano avere prognosi migliore»

L’oncologo famoso in tutto il mondo per le sue cure anti Covid a domicilio spiega: «Estate tranquilla ma ora qualcosa è cambiato». Presto sarà pubblicato uno studio sulla sua metodologia di cura...