Politica 9 Settembre 2019

Governo, De Filippo (PD): «Bene Conte e Speranza, ci sarà attenzione in Bilancio per la sanità»

L’ex sottosegretario, capodelegazione dem in Commissione Affari sociali, promuove il discorso del premier in Aula. Sui lavori in Commissione, annuncia, si riparte da «eutanasia, caregiver, assegno unico che sono stati già incardinati prima della crisi di governo»

Immagine articolo

«Le prime dichiarazioni del Presidente Conte e del ministro della Salute Speranza indicano che la sanità sarà al centro delle attenzioni del Governo». Vito De Filippo, Pd, già sottosegretario alla Salute degli ultimi governi di centrosinistra, è molto soddisfatto degli impegni presi dal premier Conte in tema di Sanità e politiche sociali nel suo discorso alla Camera dei deputati. In Commissione Affari sociali, dove De Filippo è capogruppo dei democratici, si riparte dai temi rimasti in sospeso prima della crisi: «Eutanasia, caregiver, assegno unico, si riparte da qui. Anche se saremo tutti molto impegnati con la legge si Bilancio» sottolinea, mentre sui vaccini, che potrebbe essere un tema diviso tra PD e M5S non si dice preoccupato: «Il ministro Grillo aveva già una posizione vicina a quella della comunità scientifica, ora sarà più semplice».

LEGGI: CONTE BIS, PRIORITÀ PER FORMAZIONE E ASSUNZIONI. VACCINI, LOTTA AGLI SPRECHI, AGGRESSIONI: LA NUOVA AGENDA IN COMMISSIONE

Onorevole, le è piaciuto il discorso del Presidente Conte?
«Il discorso di Conte mi ha molto convinto. Raccoglie in pieno il lavoro che hanno svolto, sia pur in pochi giorni, i partiti al Governo per la stesura del programma. Ha garantito già da oggi un’importante impegno in bilancio per la sanità. Dalle dichiarazioni del Presidente del Consiglio e da quelle del Ministro della Salute Speranza si evince che ci sarà non solo interesse ma anche un’attenzione importante. Molto buoni anche i passaggi sulla famiglia, sul welfare e le politiche sociali».

Avete già fatto il punto in Commissione Affari sociali? Da quali temi partirà il vostro lavoro?
«Non abbiamo ancora fatto il punto in Commissione, ma ci sono leggi importanti come l’eutanasia, il caregiver, l’assegno unico che sono stati già incardinati prima della crisi di governo. Tuttavia, nelle prossime settimane saremo occupati soprattutto nella legge di Bilancio».

Sui vaccini troverete la quadra con il M5S?
«Abbiamo notato che già in questo ultimo anno il ministro Grillo aveva una posizione più vicina a quella della comunità scientifica, nonostante la Lega avesse una posizione diversa. Immagino che da ora in poi sarà molto più semplice. Il piano nazionale vaccini e la copertura raggiunta credo siano insieme un grandissimo obiettivo del Sistema sanitario italiano».

Articoli correlati
Governo, giorno decisivo. Ecco nomi e idee PD per la sanità
Dal tema vaccini, da sempre dirimente per le due forze, alle politiche sociali, passando per lo sblocco delle assunzioni fino alla riforma della formazione specialistica e del numero chiuso: il Partito Democratico chiede discontinuità. Tra i nomi DEM, in caso di cambio a Lungotevere Ripa, ci sono quello dell’ex sottosegretario alla Salute Vito De Filippo, poi Paola Boldrini, Maria Luisa Gnecchi e Simona Malpezzi ma si segnala anche la stima di Zingaretti per Walter Ricciardi, già presidente dell'Istituto Superiore di Sanità
di Cesare Buquicchio e Viviana Franzellitti
Franco Di Mare si racconta: «Sono stato un caregiver per i miei genitori malati»
«Essere caregiver è qualcosa di più rispetto allo stato sociale, rispetto al welfare, perché nessuno come un parente riesce a stare vicino», il racconto del giornalista e conduttore televisivo Franco Di Mare
Tumori, alla Camera passa mozione per cure e assistenza a pazienti oncologici. Lazzarini (Lega): «Grande soddisfazione»
«Esprimiamo soddisfazione per l’approvazione all’unanimità della mozione, depositata nel marzo scorso a mia prima firma, che impegna il Governo ad assumere iniziative a favore della cura e dell’assistenza dei pazienti oncologici». Così Arianna Lazzarini, deputata della Lega e Segretario della Commissione Affari sociali di Montecitorio, e prima firmataria della mozione, approvata dalla Camera, che impegna […]
Caregiver sempre più centrale nell’assistenza al paziente. Grigioni (ISS): «Con welfare technology alcune attività diventano semplici»
«La tecnologia può supportare il malato e chi lo assiste. Necessario renderne effettivo l’uso e la sua accettazione anche in contesti sociali e organizzativi» così l’ingegner Mauro Grigioni, direttore del centro TISP all’ISS, in occasione del Convegno ‘La figura del caregiver: tecnologie e ausili per migliorare la qualità della vita’ tenutosi all’Istituto Superiore di Sanità
di Lucia Oggianu
Eutanasia, italiani favorevoli al fine vita. Nel weekend torna in piazza l’Associazione Coscioni
L’indagine di Sanità Informazione aveva raccolto le risposte di 1609 camici bianchi: favorevoli all’eutanasia il 71% degli intervistati, ma solo il 54% la praticherebbe
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

Firenze, a motivare gli aspiranti medici c’è anche l’influencer Marta Pasqualato: «Non arrendetevi»

Sta per diventare medico, dopo essere diventata celebre su Uomini&Donne: «Io sono entrata dopo due anni. Se non passate valutate il ricorso»
di Diana Romersi e Viviana Franzellitti
Salute

Toscana, allarme per superbatterio “New Delhi”: 350 portatori e 44 infetti. Istituita unità di crisi

Nuova Delhi Metallo-beta-lattamasi è un enzima recentemente identificato che rende i batteri resistenti ad un ampio spettro di antibiotici beta-lattamici. «Il numero di pazienti portatori dall'inizi...
Politica

Roberto Speranza: abolizione superticket e assunzioni. Ecco chi è il nuovo ministro della Salute

Cambio di vertice per il Ministero della Salute, al posto della pentastellata Giulia Grillo l’ex Pd, Roberto Speranza. Ecco il profilo e le idee del deputato di Liberi e Uguali