Politica 25 Febbraio 2019 14:07

Autonomia differenziata, Anelli (FNOMCeO): «Necessario ponderare scelte e verificare conseguenze con professionisti salute»

Il presidente della Federazione nazionale degli ordini dei medici e degli odontoiatri sulla prima assemblea nazionale di tutte le professioni sanitarie e sociali: «Segno di maturità. Mettiamo nostre competenze a disposizione di società civile e politica»

È stato Filippo Anelli, presidente della FNOMCeO, a volere fortemente la prima assemblea di tutte le professioni sanitarie e sociali. Prontamente hanno risposto tutti in modo positivo al suo appello, e pochi giorno dopo si sono ritrovati seduti fianco a fianco sul palco del teatro Argentina di Roma a discutere delle sfide che il Servizio sanitario nazionale vede all’orizzonte. Prima tra tutte, l’autonomia differenziata.

«La cura delle persone non può prescindere da una visione multi-professionale dell’assistenza – dichiara Anelli ai nostri microfoni a margine dell’assemblea – e questo incontro è un grande segnale di maturità da parte delle professioni, che intendono far da ponte tra politica e società civile, mettendo a disposizione tutte le nostre competenze anche per la riorganizzazione del servizio sanitario».

«Ciò che ci preoccupa – prosegue Anelli commentando il progetto di autonomia differenziata – è che se imbocchiamo una strada nuova e lasciamo da parte questo sistema, che tutto il mondo ci invidia e che nonostante tutto riesce a produrre livelli di salute incredibili grazie ai professionisti e al suo carattere solidaristico e universale, non sappiamo se le cose miglioreranno. Siamo persone di scienza, e pensiamo che i cambiamenti debbano essere ponderati e verificati. Poi se il sistema nuovo è migliore di quello attuale, saremo i primi ad adottarlo».

GUARDA L’INTERVISTA INTEGRALE

Articoli correlati
Quarta dose al palo, Anelli (Fnomceo): «Medico torni a essere punto di riferimento»
La quarta dose stenta a decollare. Per il presidente della Fnomceo, Filippo Anelli, solo restituendo al medico le sue competenze è possibile rilanciare il secondo richiamo
di Valentina Arcovio
«Il decreto specializzandi è una soluzione tampone. No al task shifting». Intervista a Filippo Anelli
Il presidente della FNOMCeO: «Chiediamo una ristrutturazione della formazione specialistica: va esercitata all’interno degli ospedali. Il task shifting può essere adottato solo nei Paesi del terzo mondo o nei teatri di guerra. Il tempo della comunicazione fra il medico e paziente, così come per legge, è tempo di cura»
Nasce tavolo permanente FNO TSRM e PSTRP-FNOMCeO, Anelli: «Confronto progettuale tra Federazioni»
Un luogo di confronto, un percorso condiviso per garantire e tutelare la salute pubblica, gli assistiti e i professionisti sanitari
Anelli: «I medici mostrano disagio nel lavoro. Al governo chiediamo provvedimenti straordinari»
Ferie non godute, straordinari non pagati, contratti in attesa di rinnovo. In Italia manca personale e i medici sono stanchi di sacrifici continui. Il presidente Fnomceo Filippo Anelli fissa una nuova direzione con il ministro Speranza
La “Questione Medica”, Speranza e Fedriga all’ascolto di ordini e sindacati
L'evento Fnomceo ha visto la presenza di tutte le sigle sindacali, federazioni, Enpam e società scientifiche. Sono 20 i punti esposti da risolvere con urgenza per tornare a permettere al personale medico di amare la propria professione. La soluzione di Speranza vede un approccio straordinario verso gli specializzandi
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 27 maggio, sono 527.841.227 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.284.538 i decessi. Ad oggi, oltre 11,48 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Salute

Vaiolo delle scimmie, la “profezia” di Bill Gates e il bioterrorismo

Bill Gates aveva parlato pubblicamente del rischio di future pandemia e di bioterrorismo, facendo riferimento a possibili attacchi con il vaiolo. Spazio per nuove teorie del complotto
Cause

Medici specializzandi, apertura della Cassazione su prescrizione, rivalutazione interessi e borse di studio

Due ordinanze della Cassazione riaprono la vertenza, con udienza pubblica. L’avvocato Tortorella: «La giurisprudenza può rivedere le sue posizioni in senso più favorevole ai ...