Voci della Sanità 15 Febbraio 2021 09:41

Medicina specialistica, deliberato nuovo accordo integrativo in Lombardia

Cisl medici Lombardia: «Punto di partenza per la specialistica territoriale anche in virtù della su importanza nella pandemia»

In data 8/2/21 è stato deliberato in Lombardia l’Accordo Integrativo Regionale per la Medicina Specialistica dopo essere stato siglato da tutte le Organizzazioni Sindacali rappresentative.

«La Cisl Medici Lombardia – spiega Danilo Mazzacane Segretario Generale Cisl Medici Lombardia – considera il nuovo accordo come il punto di partenza della medicina specialistica territoriale, anche in virtù della sua importanza evidenziata dalla drammatica pandemia che ci sta affliggendo».

«Sarà opportuno – prosegue Mazzacane – un grande lavoro sinergico tra tutti i sindacati e le Asst al fine di mettere le gambe in fretta ad una azione volta a mettere in campo una prevenzione multispecialistica efficace ed a curare i pazienti affetti da patologie croniche che si trovano in condizioni di affanno e smarrimento».

«Certamente proficua potrà essere la collaborazione con la Direzione Generale Welfare Lombardia anche nel contesto della operazione di revisione della Riforma Sanitaria Lombarda.
La Cisl Medici Lombardia nel trasmettere alla popolazione segnali rassicuranti circa l’impegno per una medicina specialistica territoriale moderna, innovativa e funzionale, si augura di poter contare su un rinnovo generazionale dei medici e delle altre professionalità, alimentato anche dal buon utilizzo dei necessari investimenti che potranno scaturire dagli agognati fondi europei» conclude.

 

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Milano, cittadini contro la Casa di Comunità: «No alla cattedrale nel deserto»
Raccolte 6000 firme dal Comitato Bonola per esprimere il malcontento a Regione Lombardia sulla Casa di Comunità che dovrebbe sorgere tra i palazzi di via Ugo Betti. La vicepresidente: «Mancano i medici di base e il terreno su cui dovrebbe sorgere la Casa di Comunità attende la bonifica dall’amianto»
Dalla Sicilia alla Lombardia: la “tratta” della PMA
Aurora denuncia a Sanità Informazione la sua storia ai limiti della legalità: in Sicilia la Procreazione medicalmente assistita è sempre stato un bene lusso e chi non poteva permetterselo andava fuori Regione. Ma dal 9 maggio l’assessorato alla Sanita siciliano ha bloccato la mobilità sanitaria. Aurora, Giacomo D’Amico, presidente di Hera e Antonino Guglielmino, presidente nazionale della SIRU svelano tutte le carte
Ambulatori aperti di sera e nel weekend: il nuovo corso della sanità lombarda
Grazie al PNRR Regione Lombardia mette in campo strategie per abbattere le liste d’attesa ma resta l’incognita del personale. Medici e infermieri sono ancora insufficienti per soddisfare le esigenze del territorio
Mancano infermieri? Uneba Lombardia si rivolge alle Università del Sud America
Il progetto prevede l’arrivo nei prossimi mesi di infermieri da Perù, Paraguay e Argentina a cui verrà fatto un corso di lingua italiana, fornito un alloggio e una formazione per equiparare il titolo a quello delle università europee. Degani (presidente Uneba Lombardia): «Risposta contingente ad un problema strutturale, ma lanciamo un appello al governo affinché venga rivisto il numero chiuso nelle facoltà italiane»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 12 agosto, sono 588.479.576 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.430.693 i decessi. Ad oggi, oltre 12 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Salute

Troppi malori improvvisi tra i giovani, uno studio rivela la causa

Alessandro Capucci, professore ordinario di malattie dell’apparato cardiovascolare, spiega come un eccesso di catecolamine circolanti possa determinare un danno cardiaco a volte fatale
Covid-19, che fare se...?

Per quanto tempo si rimane contagiosi?

È la domanda da un milione di dollari, la cui risposta può determinare le scelte sulla futura gestione della pandemia. Tuttavia, non c'è una riposta univoca...