Voci della Sanità 23 Giugno 2020

Grande successo per la virtual run “Corri il Solstizio per AISLA Firenze”

Circa 200 persone hanno partecipato da tutta Italia e non solo

Firenze, Mazara del Vallo, Milano, Trieste e persino Bruxelles. Città diverse, paesi diversi uniti da un grande spirito di solidarietà in occasione della Giornata Mondiale sulla SLA. «L’evento “Corri il Solstizio per AISLA Firenze” – spiega l’Aisla in una nota – ha raccolto adesioni da tutta Italia e anche dall’estero per un totale di circa 200 persone. Una partecipazione transnazionale che fa apprezzare ulteriormente il senso della Giornata Mondiale».

LEGGI ANCHE: UNA VASCHETTA CON AISL: IL RICAVATO DELLE CONSEGNE A DOMICILIO DEI GELATI AI MALATI DI SLA

Per Barbara Gonella, presidente di AISLA Firenze si tratta di un «successo straordinario costruito in appena 15 giorni merito della sinergia nata tra i volontari dell’associazione, la Polisportiva Oltrarno insieme agli sponsor Decathlon e UISP Firenze. Indispensabile – aggiunge – il supporto del Comune di Firenze che, dopo aver concesso il patrocinio all’iniziativa, ha dimostrato una vicinanza concreta e tangibile alla causa e ai bisogni delle persone con SLA e attenzione alle attività promosse da AISLA Firenze».

LEGGI ANCHE: CORONAVIRUS, #DISTANTIMAVICINI PER I CENTRI NEMO: DONATE 21.000 MASCHERINE ALLE PERSONE CON SLA, SMA E DISTROFIE MUSCOLARI

«Oltre a Podistica Oltrarno – prosegue – hanno partecipato tante società sportive da tutta la Regione: Podistica Val di Pesa ASD, Firenze Social Runner, Isolotto APD, A.S.D. Silvano Fedi di Pistoia, Gruppo Podisti Resco 1909 A.S.D. e molte altre. Nei prossimi giorni saranno comunicati tutti i dettagli delle società vincitrici, tutte le foto e la cifra raccolta che andrà interamente in beneficenza ad AISLA Firenze per finanziare le terapie domiciliari ai propri assistiti».

«La virtual run ha concluso una tre giorni dedicata alla SLA. Il 19 e 20 giugno infatti si sono svolti due webinar, organizzati da AISLA Firenze e ARS Toscana, sulla SLA. Anche in questo caso – conclude l’Aisla – la presenza è stata eccezionale con oltre 200 iscritti per ogni incontro, che hanno ascoltato gli interventi di un novero di relatori molto prestigiosi quali il Prof. Sorbi, il Prof. Sabatelli, il Dott. Cincotta, il Dott. Zuppiroli, il Dott. Francesconi, la Dott.ssa Rossi».

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SANITÀ INFORMAZIONE PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO

Articoli correlati
Nella basilica di Santa Croce un monumento dedicato agli operatori sanitari vittime del Covid-19
Anche medici, infermieri e operatori sanitari tra i grandi del nostro Paese ricordati a Santa Croce. Mangiacavalli (FNOPI): «Il Covid c'è ancora, non abbassare la guardia»
Sla: il nuovo metodo per la diagnosi precoce si effettua su prelievi di saliva
L’importante passo in avanti arriva dalla collaborazione tra l’IRCCS Fondazione Don Gnocchi e l’IRCCS Istituto Auxologico Italiano. I ricercatori hanno individuato nella saliva un biomarcatore utile alla diagnosi precoce della malattia
Al Museo con SLA, anche adesso: tour virtuale di AISLA Firenze sulle tracce dei Medici
Il progetto è iniziato nel 2015 e prevede una visita ogni mese. L’arte ha una funzione terapeutica riconosciuta dalla medicina
Coronavirus, #Distantimavicini per i centri Nemo: donate 21.000 mascherine alle persone con SLA, SMA e distrofie muscolari
La campagna delle tre associazioni AISLA, UILDM e Famiglie SMA per fronteggiare l’emergenza Covid-19. Raccolti 120.000 euro e donate in tutta Italia di 21.000 mascherine chirurgiche. In campo anche Nino D’Angelo e Neri Marcorè
«Noi da “sempre” siamo a casa»: pensieri, consigli e suggerimenti dei malati di SLA per resistere all’isolamento
La rivista “Scriveresistere”, la prima al mondo scritta da persone con la SLA grazie ad un programma software in grado di trasformare i movimenti oculari in parole, dedica il terzo numero alla battaglia contro il Covid-19
di Isabella Faggiano
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 5 agosto, sono 18.543.662 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 700.714 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 5 agosto: nell’ambito del ...
Contributi e Opinioni

«Contro il Covid non fate come noi. Non sta funzionando». La lettera di 25 scienziati e medici svedesi

Un gruppo di 25 scienziati e medici dalla Svezia scrive una lettera su Usa Today al resto del mondo: «La strategia "soft" non funziona, abbiamo perso troppe vite»
di 25 dottori e scienziati svedesi
Lavoro

SIMG, appello ai Ministri Azzolina e Speranza: «Utilizziamo i medici in pensione nelle scuole»

«Una eccezionale risorsa professionale totalmente inutilizzata, professionisti esperti e perfettamente formati con esperienza ultratrentennale, ben aggiornati e spesso in prima linea su Covid-19», s...